Arianna: perché Ibiza mi ha rapito l’anima

Sono molti quelli che affermano che Ibiza sia influenzata dal segno dello Scorpione. Questo conferisce alla Isla Blanca quest’energia misteriosa, magica, esoterica, sensibile, divina e molto sensuale, conosciuta da tutti.
Dicono che sia un’isola “bipolare“, che si ama o si odia, que te atrapa o te rechaza ( è una frase che si ascolta sempre quando metti piede qui…), che in estate esplode di festa e vita e in inverno invece riesce a regalare pace e tranquillità.
Ricordo il mio primo giorno ad Ibiza. Non capivo perché ma sorridevo e dal primo istante sapevo che non avrei più potuto
lasciarla. C’è un’energia ad Ibiza, qualcosa che ti attrae, da cui sei affascinato e del quale è difficile
farne a meno.

Dal primo momento qui capisci che è un’isola in cui puoi sentirti LIBERO, nel senso più profondo del termine. Sei Libero di essere chi vuoi realmente essere, non importa se questo vuol dire essere un Hippie o essere un Fiestero, passare le giornate al mare nudo o andare in giro come alla fashion week milanese, fare business o vivere alla giornata.. qui puoi essere chi vuoi essere, non ci saranno giudizi.
Spesso mi sono chiesta da dove nasca questa visione diversa e questo senso di accettazione comune, e credo che semplicemente la risposta sia: perché le persone sono felici!


Da dove nasce questa felicità? Bè, ve lo spiego dal mio punto di vista: non puoi non essere felice quando hai tutto questo che ti circonda!
È un’isola che ti dà modo di provare emozioni uniche attraverso la purezza della natura. Qui l’azzurro del cielo è vivo, ti ipnotizza! Guardare il verde dei boschi del nord della Isla, crea una sensazione di benessere naturale, è come se gli occhi si nutrissero di ciò che vedono, e qui hanno davvero una comida especial! Basta perdersi ad Ibiza per incontrare luoghi in cui i problemi non esistono: ci sono questi “embarcaderos” sparsi sulle coste, sono le casette antiche dei pescatori ancora oggi in uso che hanno un fascino senza tempo. È possibile trovarli un po’ ovunque, ma personalmente preferisco sempre cercarne di nuovi e più nascosti. Spesso sono in calette molto piccole e ci si arriva a piedi, tramite i boschi. Si arriva sempre ad un punto in cui i rami dei Pini creano una finestra sul mare, da cui si intravedono i colori diversi dell’acqua che creano un armonia perfetta di colori e sensazioni. Quando si arriva in questi luoghi, si sente un’esigenza primordiale di
connessione diretta con la natura. In un certo modo, c’è un ritorno all’essenza: esplode la voglia di immergersi in acqua, o di stare sulle rocce, o di toccare gli alberi…come se ogni contatto fosse energia. E se ne diventi parte, se l’isola ti accetta, bè, vivi in un sogno!
Il tutto è contornato da “Buena Onda”. Ad Ibiza, non sei mai solo. Sai che se ti metti in cammino e semplicemente la ascolti ti fai portare da lei, ti ritroverai a vivere le avventure più intense e stimolanti della tua vita. Conoscerai persone così fuori dalla norma (e per
questo per me, straordinarie) da cui potrai conoscere ed apprezzare cose totalmente diverse dal tuoi schemi, che ti apriranno la mente facendoti vedere il mondo con altri occhi, e perché no, magari con più semplicità. Perché in fondo tutti gli esseri umani sono uguali: cercano solo piccoli momenti di felicità da condividere con gli altri! Ecco questa è per me Ibiza! Un mix di occhi pieni e di alma leggera, di scoperte
quotidiane e di curiosità continua! Qui, dove odori, colori ed emozioni si fondono in un’unica sensazione chiamata Serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *