Trasforma il viaggio in un'esperienza di crescita.Come Viaggiare da Soli: Manuale di Travel Coaching

Ci sono luoghi che ci piacciono per la loro bellezza storica, altri per quella artistica, altri ancora per quello che ci evocano. Il castello di Neuschwanstein è forse uno dei monumenti più iconografici che abbiamo della Germania, perché non importa in che stagione lo si visiti, ma osservarlo da lontano ci fa sempre sognare. Si dice che sia stato preso come ispirazione per il castello della Disney e infatti io mi ci immagino sempre una principessa affacciata, anzi diciamolo proprio, io mi immagino proprio alla finestra con i miei lunghi capelli rossi!

Assodato che la Baviera è bellissima in ogni stagione, molti italiani preferisco visitarla durante il periodo natalizio dato che ogni piccolo villaggio si colora di mercatini, in questo mio breve viaggio bavarese sono stata accolta da una temperatura mite e da un sole stupendo, ma ammetto che con tutte le lucine si respirava una piacevole aria natalizia.

Kempten - Mercatino di Natale

Kempten – Mercatino di Natale

Per visitare la Baviera la soluzione migliore è arrivare a Monaco, ci sono davvero tanti voli anche low cost da quasi tutte le città d’Italia. Sulla strada verso il castello di Neuschwanstein vi consiglio una sosta alla cittadina di Kempten, dicono sia la prima città di Germania di cui si abbia traccia su un testo scritto. Il centro di Kempten accoglie un carinissimo mercatino di Natale, ci sono più di 45 casette di legno con leccornie varie, addobbi natalizi, gioielli, castagne e regali per bambini, ma come i tedeschi sanno bene la cosa più importante è sempre una: il Glühwein ossia il vin brulè! Caldo speziato e dolciastro, bevuto rigorosamente in piedi in tazze di vetro o di ceramica, da riconsegnare dopo l’uso.

Per l’alloggio potete scegliere di soggiornare in un piccolo paesino o in uno chalet tra le Alpi, se siete fortunati e trovate la neve magari vi scappa una sciatina. Sono sincera tra tutti i pregi che ha la Germania forse il mare e le piste da neve non sono esattamente il suo punto di forza, specialmente paragonati ai nostri, ma le mangiate in baita si possono fare lo stesso 🙂

Procedendo per ordine io ho alloggiato all’Hotel Oberstdorf dell’omonimo paesino. È uno chalet immerso nella natura a pochissimi minuti dalle piste. Anche se non sciate, il paesaggio è stupendo, specialmente l’alba alle 7.30. L’hotel è in puro stile bavarese, letti di legno, piumini morbidissimi, enormi campane appese e… la cosa che ho più amato… un piano intero dedicato alla spa.

Alba all Hotel Oberstdorf

Alba all Hotel Oberstdorf

La spa è davvero stupenda, ci sono 3 saune interne di temperature diverse: 40C con anche le poltrone dove volendo puoi leggere un libro; la mattina alle 7.10 in questo forno cuociono il pane quindi poi si può fare la sauna ad odore di pane, 60C con il pavimento coperto di erbe aromatiche; 80C dove un marchingegno immerge un cesto di pietre roventi nell’acqua ogni 3 minuti circa. Nella parte esterna c’è una piscina climatizzata a 30C scoperta e una sauna a 90C. Ma c’è una cosa che non vi ho detto: in Germania la sauna si fa tutti nudi! Dicono che le esalazioni del nilon del costume ad alta temperatura non fanno bene. Prima di entrare nella zona calda ti danno delle mollettine di legno dove puoi scrivere il tuo nome in modo che non si scambino gli accappatoi, indovinate un po? io non lo sapevo e qualcuno ha preso il mio accappatoio con tanto di chiavi della stanza! È il caso di dire che sono rimasta senza neanche le mutande! Ah ah

Fussen - Baviera

Fussen – Baviera

Il Castello di Neuschwanstein

Per arrivare al castello di Neuschwanstein ci vuole circa un oretta e mezzo. L’ingresso al castello avviene per gruppi quindi se andate in un giorno di punta meglio prenotare in anticipo. Sul vostro biglietto vi sarà indicato il numero del vostro gruppo e l’orario d’accesso, solo in quel momento potete entrare, come potrete immaginare i tedeschi sono puntuali, quindi non fate ritardo!

Castello di Neuschwanstein

Castello di Neuschwanstein

Il castello fu costruito nella seconda metà del 1800 per volere di Ludovico II di Baviera, si dice che questo sovrano fosse un pazzo, o solo un visionario, sicuramente era un uomo appassionato d’arte. Tutto il castello è la rappresentazione delle leggende di cui parla Wagner nelle sue opere. Lui voleva che non ci fosse mai un suo autoritratto, ogni parete doveva riprendere miti e storie non fatti reali. Come simbolo del suo potere ricorre il disegno del cigno che è per l’appunto l’animale reale legato a Ludovico II. Purtroppo per lui ci ha potuto vivere solo meno di 6 mesi, poi è morto nel 1886. Questo castello è costato talmente tanto che si dice abbia mandato in rovina la famiglia reale ed infatti fu aperto al pubblico subito come museo. Il suo interno ricorda molto le strutture medioevali, è quasi totalmente rivestito di lego e affreschi, alle finestre ci sono pesanti drappi di seta e oro, gli ambienti sono piccoli e bui. Sembra molto strana un tipo d’architettura simile alla fine dell’800 ma è esattamente il frutto di una visione del re, non costruito su canoni estetici dell’epoca ma solo personali. Di sicuro la parte più bella è la sua visione d’insieme, è posto su una sommità di una roccia, avvolto tra le montagne, è esattamente un castello delle favole. Ci sono diversi punti d’osservazione, il più famoso è il ponte nelle vicinanze, io vi consiglio di superarlo e salire leggermente la collina così da non avere il ponte nelle vostre foto e da includere un po’ più di natura. Altra tip fotografica, nella strada verso Fussen guardatevi spesso indietro, se vi piace l’inquadratura e la luce accostate e scattate una bella foto.

Vista di Fussen

Fussen

Potete immaginare questo delizioso paesino come l’opzione non naturalista per visitare il castello. Ossia se preferite essere immersi nella socialità bavarese invece che tra le Alpi, dormite pure qui.

Come consigli per l’alloggio vi posso dare l’Hotel Hirsch che è una tipica locanda bavarese molto curata in ogni dettaglio, è anche buonissimo il suo ristorante al piano terra, altro consiglio … fate un salto sulla terrazza per vedere la bellissima vista.

Centro di Fussen - Baviera

Centro di Fussen – Baviera

Il paesino di Fussen è davvero bello stradine curate, bei negozi, bei balconcini fioriti, vi consiglio di proseguire fino al castello e di affacciarvi da ogni piccola finestra che incontrate, la vista è davvero bella.

Il mercatino di Natale è in un luogo davvero unico, all’interno di un chiostro di un palazzo medioevale, in effetti è molto più piccolo di altri, ma sicuramente è più raccolto e quindi riesce a regalare un’atmosfera più festosa.

Mercatini di Natale di Fussen

Mercatini di Natale di Fussen

Mercatini di Natale di Fussen

Mercatini di Natale di Fussen

Ti aiuto ad organizzare il tuo primo viaggio in solitaria

Se stai attraversando un periodo particolare della tua vita, vorresti evadere, avere un’esperienza forte, credere di più in te stesso, ti consiglio di intraprendere un viaggio in solitaria. Se hai bisogno di un supporto pratico o anche solo semplicemente emotivo, possiamo fare travel coaching insieme

Scopri di più
Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube