E’ più bello il Carnevale di Salvador di Bahia o quello di Rio?

E’ nato prima l’uovo o la gallina? Sono un po’ i drammi della vita!

Io parlo solo di quello che conosco e al momento conosco solo quello di Salvador.

Perché ho scelto di andare a quello di Salvador? Quando l’ho fatto avevo un motivo, poi non so perché ma me lo sono dimenticato, ad ogni modo nella pratica non avevo alternative, sto girando il Brasile con l’ospitalità di Scambio di Casa, ossia ho scambiato casa mia con 4 case in Brasile e Denise, la proprietaria di casa di Rio l’aveva affittata durante il carnevale!

A Rio è impossibile trovare un alloggio durante il carnevale a meno che non lo prendi per tutta la settimana e ha dei costi esorbitanti. Anche se spassa spesso inosservato io viaggio il più possibile on the budget, altrimenti non riuscirei a stare così tanto tempo sulla strada e 800$ una settimana in ostello in camerata da 10 per me è una follia!

Il lato positivo che nella mia maniera di viaggiare, gli eventi decidono per me e di solito mi sorprendono o quanto meno mi lascano con elementi sui quali pensare.

Così sono volata su Salvador, dove alloggio in un appartamento piccolo e luminoso in un quartiere residenziale fuori dal centro storico. Il mio host è Christiane una ragazza che tra poco si trasferirà a Lucca, parla Italino meglio di me, l’avevo già conosciuta a Roma quando ha alloggiato a casa mia ed è incredibile quanto sia stata gentile ed ospitale con me a Salvador. Ammetto che è stata il 40% del mio “bien estar”.

 

Carnevale del Pelourinho

Carnevale del Pelourinho

Il Carnevale a Salvador si rivide in 3 location:

–       Il Pelpurinho: il centro storico, la culla della cultura angolana di Bahia mista all’architettura coloniale. Le attività del Pelourinho sono prevalentemente sfilate di blocos ossia gruppi che riecheggiano le passioni del Brasile, la nostalgia dell’africa, il calcio, la religione cattolica e anche la virilità degli anziani. Musiche molto conivolgenti, bell atmosfera, scenario emotivamente d’impatto. Dite che si capisce che è il mio preferito?

Carnevale della Barra

Carnevale della Barra

–       La Barra: forse il più giovane dei carnevali di Bahia, è caratterizzati dai Trio Eletricos praticamente degli enormi camion con un gruppo che suona e un cantante che pompano musica a palla, tutto intorno a loro dei ragazzi all’interno di un circolo delimitato da corde con la maglietta del gruppo che cantano e ballano. La sfilata di questi carri avviene sul lungomare della Barra, un’altra realtà di questa maniera di festeggiare sono i camarotes. Praticamente dei locali costruiti per il carnevale collocati per tutto il lungomare con delle grandi terrazze dalle quali osservare i carri. All’interno del camarote ci sono o ovviamente concerti o dj-set. E’ un luogo per così dire più sicuro e protetto per vivere la festa. Nei camarotes c’è open bar e anche la possibilità di mangiare, sono molto cari, a mio parere non solo per la popolazione anche per un viaggiatore medio. I prezzi vanno dai 400R$ ai 1500R$!

Personalmente non ritengo un buon investimento per un turista pagare una cifra del genere, è molto più divertente girare per strada e ballare in mezzo ai camion.

Preparatevi ad unoscenario delirante. Ci saranno 2 milioni di persone, spesso non hai la possibilità di respirare, nel momento in cui passa il camion lo spazio vitale sulla strada diminuisce ed è davvero pesante, ma negli altri momenti si balla e ci si diverte con piacere.

Personalmente mi sono divertita di più il venerdì ossia la prima sera del carnevale e la domenica, perché le persone erano un po’ meno sconvolte! Considerate che 3 lattine di birra costano 5R$ ossia un eruo e mezzo! e si trovano facilmente ogni tipo di droga.

Filhos de Gandhy

Filhos de Gandhy

– Campo Grande: il terzo scenario è diciamo anche esso un boulevard ma molto più corto e più largo, sfilano dei camion com gruppi che suonano musica tradizionale, mi è piaciuto tantissimo, non ci sono protezioni, tutti ballano animatamente e poi è il gruppo dei Filhos de Gandhy, un enorme bloco di pacifisti, sono vestiti di bianco e azzurro con un asciugamano cucito sulla testa, nel vero senso della parola. Spruzzano un profumo che non ho capito che senso abbia. Lanciano un messaggio d’amore e pace e automaticamente ti senti più al sicuro.

Accortezze durante il Carnevale:

– non uscire con i sandali, forse sembra un indicazione stupida, ma ci sono milioni di persone tutti buttano birra e acqua per terra, tutti “pisciano” in ogni luogo c’è sempre una melmetta marrone. Se in Brasile nessuno indossa ifradito al carnevale un motivo ci sarà.

portate solo i soldi necessari, niente carte di credito e documenti, niente telefoni o macchine fotografice, anche se è scenografico meglio nn tentare il popolo. Io sono riuscita a filmare il pelourinho, li è molto familiare, di giorno è sicuro. ma di notte non cacciate mai niente di elettronico.

– sappiate che c’è liberà di bacio: non è come me l’avevano descritto, ma diciamo che mentre passeggi se rispondi al sorriso ti può arrivare un bacio appassionato, sono più le donne ad essere aggressive, cosa che mi ha stupito molto.

– fate la spesa prima, durante il carnevale è tutto chiuso,meglio munirsi del necessario.

Per trovare i voli più economici per raggiungere Salvador da qualsiasi città del Brasile consulta Volagratis.com 

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.