Trasforma il viaggio in un'esperienza di crescita.Come Viaggiare da Soli: Manuale di Travel Coaching

La Pasqua si avvicina e molti corrono a vedere dove poter andare, cosa poter fare. Solitamente a Pasqua resto a casa in famiglia, ma è sempre bello organizzare qualcosa con gli amici, ti riempie di buon umore.

In molti casi direi che è meglio restare in Italia perchè è davvero un pessimo periodo per comprare biglietti aerei, i prezzi sono letteralmente alle stelle, meglio sfruttarli per qualcosa di più vantaggioso nei mesi successivi e soprattutto, in Italia, quasi sempre puoi decidere all’ultimo minuto il che non è male.

5 Mete in Italia dove andare a Pasqua:

  1. Ischia

Fate come la Merker a Pasqua andate a camminare sull’isola verde. Lo sapevate che la cancelliera ci va ogni anno? Mi ha sempre fatto ridere questa cosa, ma in effetti i tedeschi adorano Ischia. Pasqua è un periodo perfetto per visitare l’isola perchè se è bello si possono andare a fare dei bellissimi trekking senza morire di caldo come invece di solito fareste a Luglio e se il tempo non è dei migliori ci sono sempre le terme! Vuoi mettere essere nell’acqua calda gardando il mare? Poi non tutti sanno che uno dei piatti tipici di Ischia è il coniglio all’ischitana, una vera prelibatezza, quindi per il pranzo pasquale vi consiglio d’andare su Monte Epomeo in un agriturismo e ordinare casatilello (dopo tutto siamo in provincia di Napoli) e coniglio. Se volete un posto davvero particolare dove dormire, vi consiglio sicuramente Sant’Angelo.

2. L’ Etna

Uno dei luoghi che amo di più in Italia. Per Pasqua fate una puntatina in Sicilia, zona di Catania, a voi la scelta se dormire in città o magari spostarvi ad Acitrezza o Acicastello o addirittura scegliere un agriturismo, magari con agrumeto, sulle pendici dell’Etna. Se cercate qualche consiglio su questa zona io ci sono stata quest’estate ed in questo articolo ci sono le mie tips. Ammetto che l’Etna è un posto che davvero amo moltissimo primo perchè è un vulcano e i vulcani mi rendono iper energica e di buon umore e secondo perchè è uno di quei luoghi dove ci sono mille cose da fare. Puoi fare trekking, se c’è la neve sciare, andare in baita a mangiare la polenta anche se sei in Sicilia o fare una cosa che adoro e che non vedo l’ora di rifare: body rafting nelle Gole dell’Alcantara. E poi ricordiamoci sempre che come si mangia in Sicilia non si batte e  che abbiamo altri 2 mesi prima della prova costume.

3. Lago di Garda

Specialmente per chi vive al nord può essere una soluzione perfetta, in modo da non trascorrere troppo tempo in macchina. Si può scegliere di dormire a Desenzano del Garda o a Peschiera sul Garda o a Riva del Garda, a Sirmione, o in qualche altro paesino magari più piccolo tanto con la macchina si possono fare tantissime cose nelle vicinanze facilmente. Questa zona offre davvero l’imbarazzo della scelta tra passeggiate e sentieri escurionistici, possibilità di uscire in barca a vela o di fare wind surf, ad esempio a Limone sul Garda e poi non può mancare una giornata alle terme, tra tisane e massaggi.

4. Genova

Se cercate una città per il ponte di Pasqua, Genova potrebbe essere la vostra risposta, diciamo che ci ho vissuto per circa 3 anni, quindi la conosco piuttosto bene, di sicuro dovreste dedicare una giornata ai carrugi e a perdervi senza guide e senza google maps, ma seguendo solo quello che vi piace e i profumi dei piccoli ristorantini. Una mattinata dedicatela a Boccadasse, il porticciolo più pittoresco e poetico della città tanto amato da Gino Paoli, personalmente dopo pranzo mi piaceva sdraiarni sui ciottoli vicino alle piccole barche dei pescatori e passare ore a chiacchierare guardando il cielo. E un altro giorno scegliere di andare in Riviera, ora sta a voi se a Levante o a Ponente, i miei posti preferiti sono a Ponente: Noli, Arenzano e Bergeggi, mentre a Levante: Sestri Levante, con aperitivo nella Baia del Silenzio e la zona di Portofino, ma non solo per l’esclusività della cittadina, quanto perchè c’è un bellissimo percorso di trekking e kayak che consiglio a tutti.

5. Umbria

Si può dire che ovunque cadi, cadi bene. Ci sono talmente tanti piccoli paesini che ogni luogo è decisamente il luogo giusto. Io vado in Umbria molto spesso data la vicinanza con Roma, ho esplorato diversi piccoli luoghi e la cosa che mi piace, è che in ogni paesino c’è una scoperta, magari un museo, magari una cattedrale, magari un trekking o una città sotterranea. Vi dico qualche luogo forse non così tanto scontato al quale non avevate pensato: Bevagna, che in primavera diventa anora più bella perchè è sempre adornata di fiori; Trevi, il cui centro storico è talmente in pendenza che vi faranno male le gambe e dove ho mangiato una delle grigliate di maiale più buone della mia vita, Cascia, dove se siete religiosi dovrete sicuramente visitare i luoghi di Santa Rita che sono davvero mistici e Narni, che nasconde una bellissima città sotterranea che pochi conoscono.


Ditemi quali sono i vostri posti preferiti da consigliare per le vacanze di Pasqua, lasciateli nei commenti.

Le foto non mie sono prese da www.shutterstock.com

Primo Maggio ad Amalfi: Trekking + Yoga

Dal 28 Aprile al 1 Maggio

Tre giorni per fare yoga sul mare e Trekking sul Sentiero degli Dei e nella Valle dei Mulini

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube