Come dico sempre il miglior successo per l’organizzazione di un viaggio è cercare di soggiornare più tempo spendendo meno, ovviamente sempre nel caso abbiate il tempo o ad ogni modo potrete allocare quei soldi risparmiati su una avventura successiva.

Prima di organizzare un viaggio e quindi dedicarmi all’acquisto del volo e a seconda del viaggio anche dell accomodation, ho imparato a fare queste tre verifiche.

Per quanto riguarda la scelta dell’alloggio, se prevedete un viaggio itinerante mediamente lungo vi consiglio di prenotare solo la prima notte, perché non si sa mai che piega prende la strada e sarebbe davvero spiacevole rimanere vittima delle vostre prenotazioni.

 1. Controlla le offerte su più motori di ricerca.

Ognuno di noi ha il preferito, io ammetto che uso sempre SkyScanner, ma dato che i soldi sono qualcosa che va curato anche oltre le simpatie, quando devo comprare un volo controllo anche altri motori di ricerca attendibili come Momondo e Kayak, poi faccio la media e acquisto.

Mi raccomando quando comprate un volo non basatevi solo sulla tariffa ma rendetevi conto anche del routing e delle ore impiegate. Ad esempio c’è un famoso tour operator che organizza voli per Cuba passando dalla Russia, capisco che la tariffa sia buona ma è un viaggio da psicopatici!!

Stessa cosa vale per gli hotel, soprattutto quando si pensa di soggiornare in una città pochi giorni, il quartiere e i collegamenti sono la prima cosa che si deve verificare. Anche perché molto spesso quello che risparmiate per alloggiare fuori dal centro lo spendete in trasporti pubblici.

public-domain-images-free-stock-photos-black-white-vintage-suitcase-girl-railroadtracks-walking-1

2. Verifica gli sconti o i coupon.

Prima di comprare un volo o prenotare io verifico sempre se ci fossero in rete dei coupon che fanno al caso mio, i miei preferiti sono quelli della percentuale tipo “10% o 20% di sconto, che quando compri un volo fanno una bella differenza. Un sito che mi piace molto è SignorSconto  perché ha la schermata con tutti gli sconti divisi per categoria, così anche se non fossi iscritta alla newsletter posso vedere facilmente che tipi di sconti ci sono e usarli di conseguenza, anzi a dire il vero a volte polarizzano la mia scelta, perché se ho due offerte simili di cui di una trovo uno sconto on line di sicuro scelgo quella!

3. Verifica l’itinerario

Per quanto riguarda le tariffe aeree ci sono due elementi da tenere sempre in mente:

gli errori di prezzo, ragione per la quale a volte si trovano biglietti davvero bassissimi. Praticamente sono dei bachi di sistema, di solito nei voli multitratta, quando si lanciano delle promozioni. Io direi che invece di capire la cosa importante è cogliere l’occasioni perché se la tariffa è superiore a 0 la compagnia aerea non può ritirare il biglietto venduto, anche se si tratta di un 100€ per Pechino! Per tenere sotto controllo questi bachi è bene essere iscritto a diverse newsletter delle compagnie.

– origine dell’itinerario. Prima di comprare il biglietto provate a cambiare città di partenza. A volte partendo da un altro aeroporto la tariffa può precipitare di molto e noi per fortuna in Europa abbiamo la fortuna di poter raggiungere ogni capitali con pochissimi euro, specialmente se prenotiamo il volo in anticipo.

IMG_8816

 Quindi ricapitolando, se cercate l’affare o quanto meno la migliore combinazione, perdeteci un po’ di tempo, verificate bene tutte le opzioni e poi comprate senza guardavi alle spalle. Sconsiglio di controllare le tariffe dopo che avete comprato un biglietto aereo, bisogna sempre guardare aventi anche in queste cose economiche.

Buon Viaggio!

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

1 commento

  1. Avatar

    Tanti anni fa, quando ancora non erano diffusi i siti di prenotazione alberghiera online, prenotavo la prima notte e poi cercavo sul posto volta volta. Questo modo di fare si è rivelato spesso deludente, soprattutto in Norvegia, dove si rischia di dormire in un paese diverso da quello desiderato e anche piuttosto lontano, adattandosi alle scarse soluzioni che i servizievoli uffici del turismo riescono a trovare dopo una mezz’ora di telefonate a vuoto. Questo perché la ricettività complessiva nello spopolato territorio è modesta, gli insediamenti sono radi e distanziati, affittacamere e pensionati sono occupati da studenti dall’inizio dell’anno scolastico a metà agosto sino al solsltizio d’estate; molti giovani lasciano la casa genitoriale a 14 anni d’età, perché le scuole superiori si trovano a oltre 80 Km. Nel breve periodo estivo i posti letto sono quasi tutti occupati, prenotati dai norvegesi già dall’inizio dell’anno. Con i siti di prenotazione ho risolto così: prenoto con una certa abbondanza solo camere disdicibili senza spesa sino al giorno prima, riarrangiando in corso d’opera secondo i miei desideri; è importante tenere tutto il pacchetto sotto controllo, altrimenti si rischia di pagare per mancata presentazione!

    Rispondi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ponte del 1 Maggio: Yoga + Trekking ad Amalfi30 Aprile - 3 Maggio

Fremo il Sentiero degli Dei, visiteremo Positano, Amalfi, Ravello, la costa che tutti ci invidiano. Yoga e Trekking in luoghi meravigliosi.

Iscriviti Subito
Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.