Il 28 dicembre 2013 Radio Capital mi ha intervistato per una puntata sul Messico, direi che non poteva scegliere argomento migliore per me.

Paesi visitati più di 45, paese preferito? Ovviamente l’Italia e non è un luogo comune né patriottismo, ma chiunque abbia viaggiato tanto sa che non mento. Ma dopo l’Italia c’è il Messico.

Quando avevo 20 anni ho fatto una cosa che al giorno d’oggi è molto comune ma ai miei tempi era un’avventura, ossia l’erasmus a Barcellona, non parlavo neanche una parola di spagnolo, non sapevo neanche cosa volesse dire hola, poi ho incontrato un gruppo di ragazzi messicani, ovviamente i più disponibili di tutti. Avevano un accento strano, tutti gli spagnoli ridevano ogni volta che parlavano con loro. Con il tempo mi hanno insegnato tutto, espressioni , frasi idiomatiche, ricette e poi ho coronato il tutto con la visone di Y tu Mamà También, non so l’avete mai visto, ma 20 anni diciamo che ti forma!

Io e Allan a Città del Messico

Io e Allan a Città del Messico

Ho passato tre anni ascoltando i Manà, vedendo tutti i film messicani, telefonando i miei amici con le schede interazionali, poi appena laureata ho comprato un bigleitto e sono volata da loro. Ammetto che avevo paura, se ne dicevano di tutti i colori su DF e sulla pericolosità del Messico. Ho girato come una trottola tra aerei e bus, avevo programmato quasi ogni giorno e quindi ho fatto un sacco di errori, ma che con il senno del poi mi hanno dato la possibilità di assaporare con calma quello che vedevo. Ho percorso tantissimi chilometri, mangiato come una trita rifiuti e mi sono innamorata ancora di più di quella terra fantastica e ho giurato a me stessa di tornarci almeno 5 volte. Da quel momento è iniziata la mia vita da viaggiatrice, ho continuato a leggere libri e vedere film, ma non sono più tornata in quella in Messico.

In Messico Yucatan 2003

In Messico Yucatan 2003

Chiunque mi conosca bene sa che il mio libro preferito è Polvere del Messico, di solito lo regalo alle persone che amo. Pino Cacucci per me è l’unico personaggio “famoso” che vorrei veramente conoscere nella vita, un uomo che ha avuto la possibilità, la fortuna e l’ardire di viaggiare il Latinoamerica come avrei voluto fare io.

Lui mi ha fatto innamorare dei discorsi sotto il cielo stellato della Barrancas del Cobre, quando ero a Zacatecas ho letto molto sulla popolazione hiuchol che popola questa terra, il senso del peyote per quelle popolazioni, degli sciamani, del deserto, il caldo torrido di giorno e il gelo delle notti. Risultato: a 23 anni mi ero ripromessa che sarei andata nella Barrancas del Cobra a concepire mio figlio con l’uomo che amavo, insomma sono passati 10 anni e nn ci sono andata, così ho deciso che ci andrò l’anno prossimo, non concepirò alcun figlio, sarà solo un momento per me, come tutti gli altri!

Si va be’ ma perché ti piace il Messico?

Semplice, perché c’è tutto quello che si può desiderare, c’è un mondo in un unico paese.

Iniziamo con il dire che c’è cultura, una cultura che spazia più di 2000 anni, dagli Atzechi ai Maya, all’epoca della conquista, ai viceregni, alla rivoluzione, gli artisti alla Frida e Diego, al cinema impegnato e la musica antiamericani!

Messico 2003

C’è il mare per ogni gusto, per il surf, per le balene, trasparente, agitato, perfetto per il diving o per la luna di miele, e poi deserti, montagne, giungla, eroi patriottici, tanti eroi, più di quelli che conosciamo in Europa. C’è una cucina da sogno, una cucina vera, non parlo di tex mex, quello sono solo le cose facili che hanno imparato a riprodurre gli americani, per preparare un paitto messicano ci vogliono ore, a volte anche giorni e si sentono tutti. Mentre scrivo questo post mi batte il cuore, direi che potrei stare giorni ad elencare tutto quello che amo di questa terra e ammetto che l’avevo un po’ sotterrato nei miei ricordi e poi un paio di incontri ravvicinati me lo hanno ricordato.

Forse è il caso di dire che anche in questo ambito “il primo amore non si scorda mai” e che sono una donna, sempre e comunque da colpi di fulmine!

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.
Ischia Yoga + Trekking27-29 Settembre

Un bellissio weekend di Settembre ad Ischia, in un hotel da sogno nel paesino di Sant'Angelo, faremo yoga, meditazione, camminate sul Monte Epomeo e possibilità di andare alle terme.

Iscriviti Subito