camerata in ostello

Che camerata scegliere in Ostello?

La maggior parte delle volte che viaggio alloggio in ostello e alternando spesso i continenti, mi sono resa conto che le realtà son molto diverse a seconda se ti trovi in Sudamerica, in Asia o in Europa.

Gli aspetti per cui dormo in ostello sono principalmente due:

– perché mi piace l’atmosfera gioviale ed è quindi più facile fare amicizie, con gente simile a te;

– perché posso risparmiare anche in città care come Tokyo, Hong Kong o Londra!

Ogni viaggio è diverso dall’altro, sopratutto la nostra predisposizione mentale, un conto è viaggiare 3 mesi per scoprire un paese, altro è dover lavorare mentre viaggi, altro è andare in un paese per andare ad una fiera di lavoro, come faccio ormai spesso.

camerata in ostello

Camerata mista vs Camera solo femminile

Io ho viaggiato per ostelli per molti mesi in Sudamerica e lì le camerate sono sempre miste, non esiste proprio altra opzione, tranne in contesti molto grandi ed organizzati come alcuni ostelli bellissimi di Buenos Aires o Santiago.

Poi sono ritornata in Asia, molti paesi come l’Indonesia o la Malesia sono a prevalenza mussulmana, quindi le camerate sono sempre divise per genere, e li ho capito il valore aggiunto.

Se sei una donna scegli di dormire in una camerata femminile!

Se c’è la possibilità, sceglila! Non vuol dire che sei bacchettona o pudica, vuol dire che vuoi dormire!

So che esistono anche ostelli al femminile, forse una volta dovrei provarli, ma quello credo che sia estremo, a me piace condividere gli altri spazi con gli uomini, trovo che le dinamiche siano più sane ed interessanti.

La maggior parte degli uomini, specialmente quando bevono tanto, russano e si dimenano nel letto, e rumoreggiano. Se malauguratamente avete un tedesco di 1.90m nel letto sopra di voi, vi farà ballare come uno shaker!

Per quanto non si possono mai dimenticare mascherina e tappi per le orecchie, alcune volte i vostri compagni di camerata sono davvero rumorosi, e considerando che spesso sono molto giovani, non rispettano neanche qualche regola di buona educazione, dato il loro crescente tasso alcolico.

Le donne sono generalmente più ordinate, e soprattutto rispettose degli spazi e del sonno altrui.

In anni d’esperienza ho riscontrato che la migliore compagna di camerata è una ragazza asiatica! Le asiatiche, non voglio generalizzare ma mi baso su quello che ho vissuto personalmente, sono timide e riservate, ci tengono molto al loro spazio personale, sono capaci di stare ore nel letto al pc senza mai guardarti. Solitamente non sono festaiole, quindi è difficile che rientrino alle 5 del mattino ubriache ridendo come Paris Hilton!

camerata_ostello

Pudore in camerata

Molte persone sono timide  e si vergognano di condividere una camerata con un uomo che non conoscono.

Personalmente dico che a prescindere dal fatto che dormi con uomini o donne in ostello si  deve avere sempre un abbigliamento poco seduttivo e soprattutto coperto! Lasciamo le camice da notte di seta a casa, indossiamo leggins o al massimo pantalocini non troppo corti.

Se poi dobbiamo parlare di cose surreali che possono accadere in un ostello, a me ne è successa una davvero intensa in una camerata femminile.

[box style=’note’] Ero a Reykjavik in una camerata da 6 femminile, eravamo solo 3, io ero molto contenta perché ognuna di noi poteva avere il doppio del tempo e soprattutto dormire bene. Le mie compagne di stanza erano due ragazze molto giovani finlandesi, loro amavano fare tardi la sera girando per i bar della città, io ero in una fase più meditativa, diciamo “a mezzanotte a letto!”.

Un sabato sera, vengo svegliata da qualcosa, saranno state le 4.30 del mattino, non riesco bene a capire che tipo di rumori fossero, accendo la mia torcia frontale e vedo per terra seminati vestiti. In effetti c’è solo una circostanza in cui semini vestiti per terra, e il risultato ero dietro di me! Le mie dolci coinquiline stavano amoreggiando intensamente, o forse è il caso di dire che se la spassavano alle mie spalle!E’ stato imbarazzante, decisamente imbarazzante!! Per fortuna che in Islanda fa freddo e loro erano coperte dal piumone e che io avevo i tappi per le orecchie!![/box]

6 comments on “Che camerata scegliere in Ostello?
  1. Chi sei tu per fermare l’amore scandinavo in Islanda? ahahah
    Hai ragione sulle asiatiche, soprattutto giapponesi, ho avuto esperienze di camerate miste con loro e dove le metti stanno… silenziose, non tiratardi e riservate.
    Su altri tipi di ragazze potremmo aprire parentesi… le inglesi e le australiane in tanti casi bevono tanto quanto un ragazzo e il casino che fanno al rientro è forse maggiore.

  2. In effetti credo dipenda molto dalla nazionalità: se cercassi il silenzio in camerata preferirei avere ragazzi asiatici, piuttosto che delle ragazze anglosassoni che sono generalmente molto “maschiacce”: casiniste e disordinate.Ed eviterei gli ostelli a “lunga permanenza” come la peste!!

  3. mi fa paura l’idea di viaggiare da sola…avevo prenotato un volo con il ragazzo che frequentavo e che aveva la casa a Cefalu…poi l’ho lasciato. risultato: ho questo volo e ormai tutte le amiche già organizzate diversamente. Allora ho pensato di sfruttarlo comunque e magari, di spingermi fino a San Vito lo Capo, famoso per il bel mare…e da li partire per qualche escursione. ho pensato subito all’ostello. tra l’altro recensioni solo positive..ma sarei in camerata mista e io non sono stata mai prima in ostello. Quello che mi preoccupa è di sbagliare qualcosa e di non riuscire a far amicizie e poi un po’ anche il fatto di della quasi totale assenza di privacy…ho paura di non dormire appunto per i vari punti che anche tu hai elencato…
    insomma non so cosa fare…forse meglio una camera d’hotel…un po’ piu privacy e la gente la potrò conoscere all’esterno?

    1. Ciao Erica, no ti consiglio sicuramente l’ostello specialmente se non hai mai viaggiato sola perchè altrimenti sarà molto difficile fare amicizia specialmente in Italia. Magari prendi una camerata da 4, mettiti i tappi e la mascherina e se proprio non dormi la notte dopo chiedi la camera singola, ma sempre in ostello, ti sconsiglio l’hotel in un posto di vacanza in Italia, finisci per restare solo tu a guardare il muro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *