Trevolta: la piattaforma per il Crowdfounding dei tuoi viaggi

È proprio il caso di dire “se hai un’idea buona” troverai supporto.

Questo è il concept della piattaforma Trevolta, il crowdfounding dei viaggi . Ne avevo parlato sui social qualche mese fa perchè me l’hanno consigliata i Nomadi Digitali, ma poi avevo perso il link e alcuni di voi mi avevano chiesto infromazioni specifiche, quindi ho pensato di scriverci un pezzo.

È una piattaforma aperta a tutti, devi raccontare chi sei, quale è l’idea di viaggio, cosa c’è dietro al tuo progetto e come e perchè la gente ti dovrebbe aiutare.

È molto importante specificare l’uso che si intende fare dei soldi e la tempistica del progetto.

Mi sono letta la maggior parte dei progetti presenti e ho visto che quasi tutti, ma sicuramente tutti quelli che hanno ricevuto una somma di denaro, hanno un fine “buono”, potremmo dire sociale.

Questo non vuol dire che il vostro progetto di viaggio debba essere volontariato o prevedere un finanziamento ad una onlus, ma deve avere un fondo di bontà.

trevolta il crowdfounding di viaggio

Potrete parlare di una minoranza, sottolineare qualcosa che non va, in modo da farla cambiare, raccontare storie positive, creare un libro o una mostra fotografica, insomma qualcosa che faccia sorridere naturalmente quando la raccontate.

Forse sapere che la piattaforma funziona in questo modo può portare le persone a costruire una doppia lettura del proprio viaggio, a non vedere ogni esperienza solo come autoreferenziata, ma ad immaginare in che modo una propria azione possa anche aiutare qualcun altro o per lo meno allietarlo.

Come inserire il proprio progetto su Trevolta:

La piattaforma è davvero facile da utilizzare, basta fare sign in, descrivere il progetto, raccontare chi siamo e perchè vogliamo fare questo viaggio. È importante metterci sempre la faccia, perchè le persone non comprano idee, ma i sogni.

Se avete modo inserite un video in cui raccontate di voi e del viaggio, Se riuscite a fare qualche foto grafiche sul vostro viaggio è meglio.

Le persone hanno bisogno di sapere come monitorare i propri soldi, quindi se avete un blog, dei canali social, l’intenzione di fare un vlog, raccontatelo e mettete tutti i link

Dovrete indicare quale è la cifra che vi aspettate dal crowdfounding in modo che anche chi fa la donazioni veda in ogni momento quanto si è vicini dal traguardo.

La piattaforma si terrà il 6% dei soldi che riuscirete a raccogliere.

Praticamente avrete un conto sul sito di Trevolta dove le persone inseriranno le loro donazioni e voi potrete ritirare i soldi in qualsiasi momento vi servano.

trevolta il crowdfounding di viaggio

Molti utilizzano dei regali simbolici per chi fa una donazione, ad esempio, con 5€ hai una foto esclusiva, con 30€ verrai menzionato nel libro etc etc.

In più Trevolta ha lanciato un contest, #TrevoltaDoGood , diverse volte all’anno seleziona i progetti presenti sulla piattaforma che sottolineano maggior mente l’aiuto verso qualcosa o qualcuno e i 2 vincitori ricevono del denato aggiuntivo per raggiungere i propri obbiettivi

Ovviamente anche Trevolta stesso ha una campagna di crowdfunding Rhino without Borders è un progetto ambizioso che vuole spostare i rinoceronti dal Sudafrica ad una zona protetta del Botswana dove potranno vivere senza pericoli. Ovviamente è un progetto molto costoso dato che trasportare ogni animale costa circa 45.000$, il loro obbiettivo è spostarne 100.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *