8 Caratteristiche fondamentali da ricercare quando si sceglie un’assicurazione di viaggio

In tutti viaggi che ho fatto, una cosa mi è chiara: non importa che tu voglia viaggiare backpacker o super lusso, non si viaggia mai senza assicurazione di viaggio!

È qualcosa che do talmente per scontato che un paio di volte mi è accaduto che dei ragazzi che avevano fatto travel coaching con me non l’abbiano stipulata perché non gliel’avevo ricordato. Il problema  è che uno ha avuto un incidente mentre faceva surf ed è stato un vero problema.

Tutte le cose che diamo per scontate ci portano ad errori banali. In Europa siamo garantiti dalla sanità statale Europea, ma per i paesi extra europei è fondamentale stipulare un’assicurazione prima di partire, sia perché molto spesso gli standard pubblici sono molto bassi e quindi dovremmo affidarci a cure private, sia perché queste cure possono essere davvero molto care.

Personalmente non parlo molto a vanvera perché sono una che l’assicurazione la usa davvero, perché sono sempre in viaggio e in viaggio le cose accadono! In più io sono una che preferisce essere sicura della propria salute e quindi ho sempre preferito una visita in più che una in meno.

Direi che sulla base delle mie esperienze personali vorrei darvi delle indicazioni su cosa controllare quando sottoscrivete una assicurazione di viaggio.

Sono riuscita ad avere uno sconto del 10% per tutti i miei lettori per qualsiasi pacchetto assicurativo di HeyMondo.

Cosa osservare quando si sceglie un’assicurazione di viaggio:

1. I massimali del rimborso

Quando ci rivolgiamo a una struttura medica per assistenza medica urgente dobbiamo avere ben chiari quali siano i massimali coperti dall’assicurazione, in modo da essere preparati prima di richiedere analisi o cure.

2. La copertura per la responsabilità civile a terzi

Nel caso in cui vi succedesse di arrecare danni a persone o cose terze, involontariamente.

3. Quali sport e attività sono coperte dall’assicurazione

Se, come me fate, attività quali diving, parapendio, trekking, mountain bike, verificate quali sono coperte dall’assicurazione di viaggio, perché di solito ci sono sport che vengono messi nella categoria “sport estremi” e l’assicurazione non li copre in caso di infortuni. Per questo motivo io ho un’assicurazione a parte che mi protegge per le immersioni.

4. Quanto e in che modo l’assicurazione ti copre i danni o furto del bagaglio

Ci sono diverse specifiche rispetto la protezione del proprio bagaglio: in caso di ritardo o smarrimento dalla compagnia aerea, in caso di rapina, furto o minaccia, e in alcuni casi, come HeyMondo, esiste una copertura ulteriore per l’attrezzatura elettronica. Davvero molto importante per i nomadi digitali o anche solo per chi è appassionato di fotografia e viaggia con macchine di alto livello.

5. Il rimpatrio della salma

In effetti se moriamo non sarà più un nostro problema, ma è bene pensare che, semmai dovessimo avere un incidente fatale, sarebbe il caso di non aggiungere pensieri ai drammi della nostra famiglia, quindi meglio accertarci che l’assicurazione pensi a tutto.

6. Come contattare la centrale operativa

Sembra scontato, ma non è detto che tutte le assicurazioni diano assistenza 24 ore su 24, quando invece è fondamentale che lo facciano, soprattutto perché spesso ci troviamo su fusi orari diversi. Oltre al call center 24/7, Heymondo ha anche un’App dedicata con tutte le informazioni per il tuo viaggio, dove potrai chiamare il call center senza nessun costo di telefonata.

assicurazione di viaggio

7. Che tipo di assistenza è prevista

Ad esempio la mia assicurazione, HeyMondo, prevede di farti arrivare un parente nel caso tu stia male (entro certe condizioni), o che ti rimpatrino nel caso in cui tu non possa più proseguire il viaggio.

Ti dà anche la possibilità di essere rimborsato fino a 1500€ della parte di viaggio che hai dovuto cancellare per infortunio o malattia. Insomma non solo una garanzia per la tua salute, ma anche per il tuo portafogli.

8. Nel caso di viaggi di lunga durata, che vi sia una polizza ad hoc e che possa rinnovarsi (con facilità) mentre si è in viaggio

Più dura un viaggio e più, ahinoi, possono aumentare anche i rischi di infortuni e imprevisti. Per questo dovrebbe essere prevista una polizza proprio per questo tipo di soggiorni. Anche in questo caso, HeyMondo è una delle poche compagnie che l’ha prevista. La sua polizza “di lunga permanenza”, stipulabile per un minimo di 90 giorni, include tutte le coperture di cui sopra e in più:

  • spese odontoiatriche urgenti
  • spese farmaceutiche
  • spese per cure mediche al rientro
  • spese per il prolungamento del soggiorno dovute alla quarantena, in caso di Covid-19

Inoltre, il viaggiatore assicurato può ora gestire il rinnovo della polizza Lunga Permanenza Heymondo direttamente dall’App. Nella sezione “Le mie polizze” viene visualizzato un messaggio che indica i giorni rimanenti alla scadenza della polizza e un pulsante “Rinnovare polizza“. Adesso è quindi possibile:

  • Visualizzare i dettagli della polizza e le coperture che comprende.
  • Scegliere il periodo di estensione che si desidera per il rinnovo.
  • Aggiungere coperture aggiuntive (apparecchiature elettroniche, sport d’avventura ecc.).
  • Inserire la carta di credito per procedere al pagamento del rinnovo.
  • Salvare i documenti nel proprio telefono: il viaggiatore assicurato potrà adesso salvare e condividere i documenti di viaggio direttamente dall’App. È molto utile, per esempio, nel caso in cui si voglia condividere la polizza su WhatsApp con gli altri partecipanti del viaggio o semplicemente scaricarla nel proprio telefono.

Non dimenticare che sono riuscita ad avere uno sconto del 10% per tutti i miei lettori per qualsiasi pacchetto assicurativo di HeyMondo

Basta entrare dal link e già in alto troverete lo sconto a cui avete diritto. Vale per assicurazioni in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *