Durante il mio viaggio attraverso la costa del mare delle Andamane della Thailandia ho cercato di seguire il più possibile i consigli dei miei amici che hanno vissuto in Thailandia, così sono andata a Phi Phi, l’isola preferita di Margherita, a Lanta dove David lavora come istruttore di sub e Railay dove Susanne ha conosciuto Mo quello che poi è diventato suo marito.

La provincia di Krabi è famosa per le bellissime rocce calcaree che cadono a picco su un mare verde smeraldo, paradiso di chi fa arrampicata su roccia.

La penisola di Krabi ha alcune delle insenature più scenografiche della Thailandia ad iniziare dalla baia di Ao Nang, ossia il porto di Krabi fino a esplodere nella baia di Railay.

La costa ha un’insenatura che a seconda della marea impedisce o meno l’accesso alla baia a fianco.

Railay

una lingua di terra dove un minuscolo paesino costruito al centro lascia delle spiagge bianche ed incontaminate al suo intorno. Queste rocce sono le più famose dell’Asia per arrampicare, si trovano percorsi per ogni tipo di difficoltà ed esperienza. Non è da escludere che mentre starete stesi sotto una palma guardando fisso le rocce non intravediate uno spericolato arrampicatore attaccato ad una roccia come neanche Manolo negli anni ’90!

Railay è un mix di spiriti, ci sono diversi resort o hotel di categoria elevata, che danno sul mare e più al centro del paese, sistemazioni più spartane fino alle capanne di bamboo dei locali. Il paesino pullula di bar che preparano succhi di frutta espressi o cibo 100% biologico. Considerando che Railay abbraccia una lingua di terra ha quindi due versanti del mare, quello che da verso Ao Nang, ossia Railay West è il più turistico e con la baia più spettacolare, mentre quello opposto, Railay East è quello più sparatno ed autentico. Uno dei posti dove sia mai stata in Asia è sicuramente il bar ristorante Tew Loy Bar ha una bellissima piattaforma sull’acqua , una cucina all’aperto dove è possibile effettuare corsi di cucina su richiesta. La cosa veramente unica è una piccola pedana sospesa su un albero dove un tavolino basso accoglie il tuo drink al tramonto.

Railay Beach

Railay Beach

Dove dormire a Railay

Nella parte di Railay West ci sono tantissimi resort per americani, personalmente non li amo, credo che si distanzino troppo dallo spirito della spiaggia, quindi vi consiglierò quelli che personalmente trovo ben inseriti nel ambiente.

  • Railay Garden View che si trova su una collina, leggermente in alto verso Railay East, mi piace perché ha una struttura tutta in legno e bamboo, molto integrato nella vegetazione locale, però resta comunque curato e pulito
  • Diamont Cave Resort anche questo è a Railay East, a pochi minuti a piedi dalla spiaggia e dalla via dei ristoranti, una stanza privata costa circa 19€

DSC01141_Snapseed

Tonsai

Se vuoi un’esperienza davvero unica e diversa da quello che hai vissuto fino ad ora in Thailandia, scegli di soggiornare a Tonsai, il villaggio più hippy, o come di dice a Roma frikkettone, che io abbia mai trovato.

Immaginate una spiaggia con una piccola foresta di palme una baia a forma di U dove la mare ogni sera lascia scoperta tutta la spiaggia, conservando un piccolissimo lembo d’acqua che permette la comunicazione con l’esterno.

Il paesino non è sviluppato sul mare, perché il bosco di palme è stato comprato da una nota catena alberghiera che sta già programmando la distruzione naturalistica della baia.

Tonsai Beach

 

Il paesino è una U , un alternarsi di baretti, ristorantini, bungalow, centri massaggi e scuole di arrampicate. Quello che forse lo caratterizza è il tempo, lento, molto lento, le ore a tonsai sono lunghe e dilatate, non c’è fretta di fare niente, le persone utilizzano il tempo come un mezzo fluido, si svegliano presto per arrampicarsi sulla spiaggia quando il sole non è ancora troppo caldo, poi sonnecchiano buttati sulle amache, un massaggio, una birretta e ancora arrampicare, ma è la notte che per me Tonsai dà il meglio di sé. I bar sono tutti costruiti in legno, si mangiano cose semplice, cibo thai e al massimo pesce alla griglia, ma il fuoco prende forma, ci sono persone che si sfidano con degli enormi bastoni infuocati, altri che saltellano su corde elastiche legate tra un albero ed un altro, bisogna essere sinceri girano parecchie droghe, ma considerando che io non ne ho mai prese, confermo che ci si può divertire tranquillamente da sobri.

Tonsai Bay

Dove Dormire a Tonsai

Io ho alloggiato a Tonsai, perché tanto il mare è uguale e l’atmosfera è più in linea con quello che cerco in un posto. Io ho dormito al Mountain View Resort

perché era centrale, molto pulito, immerso nella natura e mi permetteva di avere una camera spaziosa e privata.

Tonsai Bay

Qualcosa di ancora più spartano, collocato nella zona più interna del villaggio è il Sai-Ngam Botanic Garden Resort che è quasi totalmente costruito in legno e foglie di palma intrecciate

Il posto direi più popolare di Tonsai è il Chill Out, sono sincera a parer mio la qualità non eccelle, però è davvero molto frequentato e mi sembra la soluzione migliore se volete consocere gente davvero davvero facilmente. Io ci andavo molto spesso la sera per bere ed ascoltare la musica.

Tonsai Bay Resort questo è l’unico alloggio che al momento rimane sulla spiaggia. Mi piace molto, ha anche un bellissimo bar per osservare il tramonto ed è vicino a diversi punti dove arrampicarsi in spiaggia. Anzi direi che lo sport migliore è starsene seduti a sorseggiare birra mentre si osservano climber sudati che si arrampicano sulla roccia a torso nudo!

Il posto forse più lussuoso di Tonsai è Dream Valley Resort Tonsai, ma non mi piacciono le zone in comune del ristorante, troppo grandi e dispersive, fa un po’ stile cinese in vacanza, ma de gustibus.

Tonsai Bay

Cosa fare a Railay e Tonsai

Sicuramente sono due località molto sportive, si fanno due cose principali

  • arrampicate
  • kayak

Esistono numerose guide sui punti migliori per arrampicarsi tra le spiagge di Railay e Tonsai, se vi servono delle dritte, leggete questo sito, potete tranquillamente affittare tutta l’attrezzatura necessaria in loco.

Kayak è ancora più semplice, su ogni spiaggia li affittano e avrete tutto il tempo necessario per esplorare le varie calette, per il pranzo non vi preoccupate, non so come facciano i thailandesi ma ci sono mille baracchetti che cucinano e sotto molte palme, ci sono donnine per farti un meraviglioso massaggio vista mare.

Railay beach

Escursioni da fare vicino Railay e Tonsai

Il mare delle Andamane è costellato da tantissimi piccoli isolotti, ovviamente ci sono diversi tipi di escursioni che ti permettono di vederli, ovviamente in giornate diverse.

Consiglio di escludere categoricamente quella più economica perché di solito sono barche molto lente carichissime di persone, questo vuol dire che la maggior parte del tempo lo trascorrerete in negli spostamenti e molto spesso i ragazzi che vi partecipano sono ventenni con tanta voglia di bere , non ho niente di male, ma personalmente non è il tipo di giornata che amo trascorrere.

Se riuscite a trovare altre persone che possano condividere il costo di una long tail privata, è la soluzione migliore, altrimenti prendete l’escursione nella barca più veloce.

DSC01159_Snapseed

Assodato come ecco dove andare

  • 4 Island

è un piccolo arcipelago composto da 4 isolette a circa una mezzoretta da Railay, lingue si sabbia bianchissima, scogliere a picco, palme, mangrovie, a vote trovi pure i cinesi che scattano le foto del matrimonio. Le più famose sono Koh Poda e Chicken Island , famosa praticamente per il nome, dato da una roccia che ricorda un pollo.

DSC01161_Snapseed

Hong Island

  • Hong Island

Davvero stupenda. È un po’ più distante, ma un vero paradiso. Uno di quei posti dove vorresti davvero tanto far scomparire tutti i turisti con un battito di ciglia, il mare è meraviglioso, acqua trasparente, migliaia di pesciolini, è possibile affittare un kayak e fare liberamente delle escursioni fino alla vicina laguna. Se è possibile veniteci in orari contro corrente

DSC01161_Snapseed

  • La Foresta di Mangrovie di Ao Thalane

Non è una gita nella parte marina della zona, quanto piuttosto è verso l’entroterra, ma il panoramama è ugualmente mozzafiato. Un alternarsi di pietra carsica e foreste, si gira prevalentemente in canoa.

DSC01163_Snapseed

DSC01196_Snapseed

Trasporti per Railay e Tonsai

L’aeroporto più vicino è quello di Krabi, si arriva al porto di Ao Nang con un comodissimo bus pubblico, ci impiega circa 40 minuti.

La spiaggia di Railay è raggiungibile solo via mare, quindi da Ao Nang prendete una Long Tail e in pochi minuti sarete a Railay o Tonsai, è praticamente la baia dietro, controlla bene gli orari di partenza perché a seconda della stagionalità cambiano.

Se scendete a Tonsai , basta dirlo al barcarolo

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.
Ischia Yoga + Trekking27-29 Settembre

Un bellissio weekend di Settembre ad Ischia, in un hotel da sogno nel paesino di Sant'Angelo, faremo yoga, meditazione, camminate sul Monte Epomeo e possibilità di andare alle terme.

Iscriviti Subito