Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.viaggiaredasoli.net/home/wp-includes/class-wp-post-type.php on line 597
Come organizzare un viaggio in Baja California Sur - Messico Come organizzare un viaggio in Baja California Sur - Messico

La Baja California è uno stato al limite tra gli USA e il Messico sia da un punto di vista geografico sia culturale. Moltissimi dei suoi abitanti sono andati a vivere in California USA e moltissimi californiani scelgono di trascorrere le proprie vacanze in Baja California, specialmente nella parte estrema, quella che viene generalmente chiamata Los Cabos.

Tutta la penisola è un’immensa lingua di terra di circa 5000 km, sospesa tra il Mar de Cortés e l’Oceano Pacifico, è una zona prevalentemente desertica dove la fanno da padroni i cactus giganti. Le sue spiagge e i suoi fondali sono meravigliosi, i più belli del paese, molto più ricchi dei Caraibi, anche se la maggior parte della gente pensa il contrario.

Come muoversi in Baja California

Generalmente il modo migliore per viaggiare in Messico è utilizzando i bus e i taxi collettivi, dato che la Baja ha un’estensione davvero importante ed è molto poco popolata, se avete modo vi consiglio di affittare una macchina perché mai come in questo viaggio, la parte bella è proprio la strade e fermarsi ogni volta che lo si desidera fa la differenza.

Quando andare in Baja California

Questa regione è totalmente desertica, qui fa caldo vero, per intenderci, quando sono scesa dall’aereo mi sembrava di essere sul retro di un grande camion ad agosto con il motore acceso, l’aria brucia! Vivere senza aria condizionata è impensabile, stare sotto al sole, ad esempio al mare è davvero audace. Io, per l’appunto ci sono andata ad Agosto, se potete evitate luglio, agosto e settembre, che sono i mesi più caldi e in più a rischio uragani. L’optimum è da novembre a marzo/aprile, qui le temperature non scendono mai sotto i 25 e anche in inverno e l’acqua rimane sempre di una temperatura simile al nostro mediterraneo, anche in inverno.

Playa Balandra

Itinerario in Baja California Sur

Per Baja California Sur si intende la punta estrema della penisola che va da La Paz a Los Cabos, piuttosto piccola ma pienissima di meraviglia.

La Paz

La Paz è la città principale della regione e devo dire che più tempo ci trascorri più l’apprezzi, vi consiglio di alloggiare verso il Malecòn in modo da essere più al centro della vita cittadina. In più almeno un pomeriggio non perdetevi un tramonto dal Malecòn perché il sole esploderà.

Dove dormire a La Paz

Io ho dormito in due posti molto diversi e ne ho scovati altri per voi

Hotel La Catedral: decisamente comodissimo e bellissimo, si trova nella piazza principale, è un edificio moderno, secondo me da fuori neanche troppo bello, ma dentro è davvero carino e di design, ha un bellissimo patio dove fare colazione e una piscina sul rooftop con una vista spettacolare.

Hostal Baja: ostello appena aperto, molto molto economico, ha uno stile decadente molto carino, sembra Cuba, ha diverse camerate e una stanza privata, aria condizionata in ogni stanza. È molto basic, il valore aggiunto, sicuramente le persone che ci lavorano, il proprietario è un ragazzo gentilissimo e anche gli lo aiuta.

La Perla: moderno e proprio sul lungomare, location perfetta, si può anche guardare il tramonto direttamente dal terrazzo.

Cosa fare a La Paz:

La città si può visitare tranquillamente in serata mentre state andando a degustare una cena a base di pesce, vi consiglio di occupare le vostre mattinate visitando le meravigliose spiagge della costa.

La spiaggia più famosa é Playa Balandra, che è stata proclamata la spiaggia più bella del Messico, è un’insenatura davvero grande con l’acqua abbastanza bassa il che la rende davvero trasparente e azzurra chiara, superando il primo promontorio a piedi si pare un’altra ansa, in pratica deserta, con più fondo, qui potrete vivere la spiaggia in pace assoluta e camminare fino al famoso albero di pietra. Vi consiglio di arrivare a Playa Balandra in pomeriggio e restare fino al tramonto, è possibile salire sul piccolo promontorio che separa le due insenature e godere di una vista meravigliosa.

Playa Pichilingue: questa spiaggia ha un’insenatura molto profonda, come un fiordo, è famosa perché è possibile fare snorkeling con i leoni di mare è ha un ristorante di pesce sulla spiaggia molto rinomato.

Playa el Tesoro: anche essa con fondo molto basso, ideale per bambini e per chi non sa nuotare molto bene, ha un ristorante di pesce sulla spiaggia e la possibilità di affittare lettini e ombrelloni.

Visitare l’isola di Espirito Santo

Se dovessi dire la cosa che mi è piaciuta di più della Baja California Sur non avrei dubbi nel dire che è l’isola di Espirito Santo! È sicuramente uno dei luoghi con il mare più spettacolare che io abbia visto. Per visitarla è necessario fare un tour organizzato in barca, la maggior parte dei tour sono su lance da 20 persone circa per un costo di 1300 pesos a testa. Io l’ho fatto con Baja tour, ho visto anche barche più piccole, ma non ve le consiglio perché sono più lente e tengono peggio il mare. Non amo fare tour con 20 persone, ma la barca era davvero comoda e la guida meravigliosa. È possibile farlo anche in maniera privata ma per un costo che va dai 5000 ai 7000 pesos, direi eccessivo. Il tour inizia con un bellissimo snorkeling con i leoni di mare, è possibile nuotare vicinissimo a questi magnifici esemplari. Si fa il periplo dell’isola vedendo i diversi tipi di formazione rocciosa, le varie insenature per poi finire su una grande spiaggia trasparente dove viene preparato il pranzo a base di ceviche e dove è possibile fare snorkeling liberamente. Il mare intorno a questa isola è meraviglioso, è vietato pescare quindi il quantitativo di pesce è davvero incredibile. ho visto gruppi di razzi dalla spiaggia, tantissimi delfini e tartarughe durante la traversata e mante volanti. Io non ho avuto modo di farlo, ma consiglio vivamente di fare immersioni tra i relitti che ci sono intorno all’isola sono spesso anche frequentati dagli squali martello.

Visitare la Riserva Naturale di Cabo Pulmo

Verso l’angolo orientale della penisola si trova la Cabo Pulmo una delle più belle riserve naturali della Baja California è a detto di super esperti il più bel posto in Messico per fare immersioni. Cabo Pulmo è un posto totalmente incontaminato, non c’è elettricità né strade, quindi per arrivarci si percorrono 10km di sabbia, decisamente accessibili se non ha piovuto e poi la riserva continua per alti 55km di sabbia che arrivano a San José del Cabo. Le spiagge sono ovviamente incontaminate e bellissime, in molti casi prima di avventurarvi a nuotare da soli, controllate bene le maree. Uno dei posti più famosi per fare snorkeling è playa los Alboritos oltre che la stessa spiaggia di Cabo Pulmo Pueblo.

È possibile anche fare delle passeggiate nell’entroterra, ma se venite in estate ve lo sconsiglio fortemente perché si superano i 40C e rischierete di disidratarvi, fatelo solo verso le 5 del mattino o in altre stagioni.

Assodato che farò un articolo dedicato alle immersioni, vi suggerisco assolutamente di farle perché la quantità di pesce che incontrerete è assolutamente eccezionale e poi … sorpresina, ci sono tanti squali toro che vivono qui. Come buona parte della Baja durante la stagione delle balene è possibile vederle anche dalla spiaggia.

cabo pulmo

Dove dormire a Cabo Pulmo

Preparatevi che il tutto sarà davvero davvero basic, e caldissimo. La soluzione migliore secondo me è campeggiare a Los Alboritors, non perché il campeggio sia bello, ma perché potrete dormire sulla spiaggia e sicuramente è più ventilato che una casa. Se cercate alloggi a Cabo Pulmo molto probabilmente saranno carissimi senza senso, quello che vi consiglio è di affittare una cabaña, come la chiamano lì, via Airbnb (con questo link potete avere 25€ per il primo viaggio), i costo è di circa 45€ a notte, potete anche trovare a meno volendo. Le case sono super basic, l’elettricità c’è solo poche ore al giorno, quasi sicuramente vi faranno usare un solo ventilatore. Vi consigli di portarvi da mangiare per cucinare qcs, almeno per la colazione. Se vi interessano delle strutture alberghiere vi suggerisco El Encanto e Bungalow Cabo Pulmo.

Il centro del paesino è il ristorante Los Caballeros, dove si mangia anche bene, quindi volendo avete un piano B. Anche sulla spiaggia c’è una taqueria e un ristorante che chiude alle 9.

Los Cabos

Solo dopo esserci andata ho finalmente capito perché si chiama Los Cabos! Perché si considera tutta l’aria della costa che è infatti divisa tra Santa Anita, San José del Cabo e Cabo San Lucas, condividono anche lo stesso aeroporto.

La punta estrema della penisola della Baja California è esattamente la parte triste dell’America, tutto assolutamente creato per americani in vacanza, si paga in dollari, tutto è in inglese e le porzioni sono enormi.

Se leggete il mio sito da un po’ potete immaginare che non è per nulla il mio stile, ma bisogna prendere il buono che c’è dietro. Se hanno costruito tanto in questo punto è perché il luogo da un punto di vista naturalistico merita! Qui si incrociano Il Mar de Cortés e l’Oceano Pacifico, ci sono sono delle correnti incredibili e un quantitativo di pesce sorprendente.

Los Cabos è un luogo ideale se avete voglia di andare a pesca d’altura, se amate fare immersioni o semplicemente vedere spiagge da sogno.

Il luogo più iconico è sicuramente la punta della penisola dove c’è il famoso arco, qui si va in barca, davvero facilmente, basta scendere al molo e ogni 15 min parte una barchetta, al costo di circa 15€ per 45 min di escursione. Potete visitare la costa, fare un tuffo e farvi lasciare nella famosa spiaggia dell’amore, se le condizioni del mare lo consentono.

Non tutti sanno che si può arrivare nella spiaggia dell’amore anche a piedi con un trekking di circa 1h salendo la cresta del promontorio, fatelo solo se avete le scarpe adeguate, e la mattina molto presto. State molto attenti alle onde in questo punto della costa, sono davvero enormi, alcune spiagge vengono colpite in modo molto forte dai cavalloni e ci sono stati molti casi di morti perché schiacciati contro gli scogli mentre attraversavano la spiaggia. Siate prudenti davvero!

Dove dormire a Los Cabos:

Forse esternamente direi che è più carina San José del Cabo, mi sembra meno costruita e con un turismo più di classe, location più esclusiva, anche se questo vuol dire prezzi leggermente più alti.

Marisol Boutique Hotel: a 200 mt dalla spiaggia di San José, 8 stanze molto curate in stile messicano, con una bellissima terrazza vista mare

Posada Real Los Cabos: accesso privato alla spiaggia La Mañanita, hotel molto esclusivo, per un completo relax in stile gringo.

Hotel El Ganzo: hotel davvero elegante e confortevole per soli adulti, affaccia sul mare, ha un porto turistico privato, spiaggia privata, palestra, 2 ristoranti, spa e piscine di cristallo.

MariaMar Suites: l’hotel si trova su una collinetta vista oceano a 15 min a piedi dalla spiaggia di Acapulquito e pochi minuti in macchina dal centro di San José, la sua posizione defilata gli garantisce privacy, tranquillità e prezzi più bassi.

Cabo San Lucas

El Tesoro: io ho dormito qui, visto che sono rimasta solo una notte a Cabo San Lucas ho pensato che dormire sulla marina fosse la scelta più comoda e sono super convinta della mia scelta. L’hotel è davvero comodissimo, le camere sono grandi, la struttura è bella, molto spaziosa, piscina con pool bar, due sale per la colazione, palestra, spa, ed è proprio sulla marina.

Comfort Inn & Suites Los Cabos: se volete un posto davvero bello e confortevole ad un prezzo stracciato questo hotel fa per voi, costa così poco perchè si trova a circa 4km dalla marina, quindi vi serve macchina o taxi, ma vi permette d’avere un hotel super confortevole al prezzo quasi di un ostello.

Mayan Monkey Hostel Cabo: questo è l’ostello più famoso del Cabo, sembra un hotel di Miami, è davvero moderno ed efficiente. La scelta che vi consiglio se volete socializzare, ha sia camere private che dormitorio.

Io non sono potuta andare a Todos los Santos, ma mi hanno detto che è una cittadina molto carina, alternativa e con vibe molto surfista, vi consiglio di farci un salto.

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.