Come dormire in aeroporto: trucchetti per viaggiatori

Non so se anche a voi capita, ma molto spesso mi trovo a fare il giro del mondo per rincorrere una tariffa più economica e così in molti casi sei costretto a trascorrere la notte in aeroporto o a causa di inspiegabili ritardi, come mi è successo ultimamente da Pechino le compagnie ti obbligano a notti insonne aspettando informazioni, così impari a dormire in luoghi assurdi e a trasformare un aeroporto in una camera d’hotel o forse dovrei dire d’ostello.

Il guru indiscusso di questa tematica è il sito sleepinginairports.net che recensisce aeroporti dal 96, ho preso ispirazione per raccontarvi i loro 17

Consigli per come dormire in aeroporto:

 

  1. Preparati sempre una soluzione alternativa

Questo è un punto molto importante per chi dorme volontariamente negli aeroporti. Alcuni funzionari aeroportuali non sono del tutto favorevoli all’idea che qualcuno occupi l’aeroporto anche di notte. Magari non sarai buttato fuori di una grande maggioranza degli aeroporti, ma forse vi verrà chiesto il motivo per cui siete lì, perché non vi siete trovati un hotel come una persona normale e vi chiederanno la prova che effettivamente avete un volo prenotato il giorno successivo. Quindi preparatevi a rispondere a queste domande e presentare il biglietto di andata ! Sulle guide aeroportuali del sito sleepinginariports.net troverete informazioni come la disponibilità di lounge aeroportuali, WiFi, alberghi di transito, possibilità di mangiare h24 , docce e altro ancora su oltre 800 aeroporti in tutto il mondo . E si può anche leggere le recensioni e dell’aeroporto scritti da utenti come te.

2. Siate Preparati

Se per caso stai per partire in concomitanza di una tempesta di neve, un’eruzione di un vulcano islandese od un uragano, forse è il caso che ti sia preparato all’ipotesi che il suo soggiorno in aeroporto sia più lungo del previsto
Un piccolo materasso gonfiabile mascherina per gli occhi, tappi per le orecchie, acqua , snacks, musica, un computer, libri, un tablet con dei film da guardare, un diario da scrivere, insomma tutto quello che ti possa intrattenere per ore. E poi ovviamente una sveglia, carta igienica, salviettine umidificate, amuchina per le mani, a volte anche un sacco a pelo, no non stai partendo per la guerra, ma magari per interminabili ore di scalo che si accumulano al ritardo degli aerei.

3. Trova la soluzione più sicura

Che tu stia viaggiando da solo o con amici è molto importante sapere esattamente dove si trova la sicurezza aeroportuale, dove è il loro chiosco e anche dove puntano le telecamere di sicurezza, una buona opzione sarebbe quella di dormire nell’inquadratura delle telecamere. Molto probabilmente avranno visto moltissimi altri passeggeri dormire in aeroporto e potranno perfino consigliarti un punto sicuro dove trascorrere la notte. Se stai viaggiando da solo, potrebbe essere una buona opzione scegliere un luogo dove dormono altri viaggiatori, ma assicurati che non siano, invece, dei senza tetto. Anche se non sono mai stati riportati attacchi verso persone che dormono negli aeroporti è indubbio che siano accaduti piccoli furti, specialmente di apparati elettronici, quindi cerca di essere previdente.

  1. Arriva in tempo

Se hai deciso di trascorrere la notte in un aeroporto affollato, cerca di arrivare lì presto, specialmente se stai viaggiando in alta stagione. Ci sono alcuni aeroporti che negli anni sono diventati davvero popolari tipo Londra Stansted che riescono a riempirsi per la notte già alle 22.00.

5. Esplora l’aeroporto

Trovare il posto migliore dove dormire in aeroporto è una bella sfida. Può essere una buona strategia quella di ispezionare a fondo l’aeroporto. Ti consiglio di prendere il bus o il trenino aeroportuale per cercare il luogo più idoneo anche negli altri terminal. Direi che se anche tu devi partire dal Terminal A potresti trovare la soluzione più comoda nel Terminal C.
In alcuni aeroporti il terminal nazionali chiudono di notte, ma non ti preoccupare quasi sempre i terminal internazionali rimangono aperti tutta la notte, quindi ti basterà spostarti lì.
Nel tuo processo di ricerca dello spot migliore, tieni in considerazione il fattore temperatura, annunci, qualità delle sedie e traffico di passeggeri.
Usa molto la creatività, ipotizza di dormire dietro il banco transiti, dietro o sotto le panchine perché i braccioli ti impediscono di stare comodo o sul nastro bagagli. Come sempre la risorsa più preziosa saranno i dipendenti aeroportuali, se sarai gentile con loro potranno svelarti il posto più comodo dove dormire.

shutterstock_91617827
Foto Credit shutterstock.com

6 Dormi in macchina

Magari l’ambiente aeroportuale non concilia il tuo sonno e tu non hai alcuna intenzione di spendere soldi e tempo dirigendoti verso un albergo, potrebbe essere un’opzione sicuramente più economica pensare di affittare una macchina per la durata del tuo scalo e dormire nel parcheggio auto comodamente sdraiato sui sedili della macchina in affitto. Il lato positivo è che potrete avere la vostra privacy e non essere disturbati da altri turisti o da operatori aeroportuali, il lato negativo è che clacson e sgommate potranno destare il vostro sonno. Certo anche la scarsa vicinanza con i bagni non è un elemento da sottovalutare, ma di sicuro avrete risparmiato dei soldi.
Nota molto importante: ricordati di controllare a che ora potrai riconsegnare la macchina, e i tempi per poi ritornare al terminal delle partenza.

7. Proteggi i tuoi bagagli

Una delle paura più frequenti e anche più comprensibili, quando parliamo di dormire in aeroporto è quella di venire derubati dei propri bagagli mentre si dorme.

Se non hai modo di lasciare i bagagli in un deposito dovrai trovare il modo di proteggerli durante la notte, come farlo dipende molto da dove e come hai deciso di trascorrere la notte, quindi non esiste una sola risposta esatta. Una delle opzioni potrebbe essere dormire con la zip della valigia rivolta sempre verso la faccia e/o il pavimento o il muro, in modo che se qualcuno la vuole aprire farà di sicuro più rumore. Altra opzione è dormire con la testa o un braccio o una gamba sulla valigia così se qualcuno cerca d’aprirla ci svegliamo subito. Oppure potete sempre legarvi la valigia ad una gamba o ad un braccio.

  1. Impara a recitare

Anche se per te è ormai una pratica collaudata quella di dormire negli aeroporti, non comportarti mai come un professionista, insomma tieni il segreto e l’abilità per te!.

Comportati come se davvero non vorresti trovarti lì e come se davvero non avevi altre opzioni al mondo dove andare. Se riesci a piangere potrebbe aiutare 😉 lol

Ricordati agli occhi della sicurezza aeroportuale, un aeroporto non è mai un motel, ovviamente non approfittarti dell’”ospitalità “aeroportuale, un conto è dormire una notte per prendere una coincidenza senza spendere soldi e tempo in trasbordi vari, altro conto è accamparti in hotel per giorni.

  1. Sii previdente per lo spuntino di mezza notte

Nella maggior parte degli aeroporti i bar chiudono in concomitanza con la partenza dell ultimo volo, quindi ti consiglio di fare dispensa di cibo e acqua prima che sia troppo tardi. Ci sono stati casi in cui i bar hanno regalato gli ultimi resti di cibo invenduti, magari se fai gli occhi dolci poterebbe accadere anche a te, ma è molto raro.

  1. A volte la zona arrivi è ancora meglio

Ovviamente dipende molto dall’aeroporto in cui ci troviamo, ma in molto casi la zona arrivi è decisamente più comoda di quella partenze, se ci pensi è costruita in modo che le persone che aspettano i propri cari possano comodamente sedersi rassegnati dai ritardi delle compagnie aere, e proprio su quei comodi sedili tu potresti trascorrere la notte. Il lato negativo è che durante gli arrivi dei voli quella zona potrebbe essere alquanto rumorosa.

  1. Vestiti adeguatamente

La soluzione migliore è vestirsi a strati in modo da bilanciare la possibilità di un caldo afoso ad un aria condizionata a palla.

Meglio indossare pantaloni lunghi, scarpe chiuse, calze, una sciarpa, una felpa o una giacca calda. È bene mettere in valigia una coperta leggera, o anche un sacco a pelo di quelli super compatti in modo da utilizzarlo all’occorrenza.

Foto credit shutterstock.com
Foto credit shutterstock.com

12. Viaggia leggero

Quando si viaggia da soli si deve poter avere sotto controllo sempre il proprio bagaglio, questo significa che lo dobbiamo portare con noi ogni qual volta ci muoviamo e non sempre è facile se giriamo in aeroporto. Anche se siamo molto fiduciosi del prossimo e decidiamo di lasciarlo in un angolo solo pochi minuti mentre andiamo in bagno, la situazione potrebbe trasformarsi in qualcosa di molto pericoloso perché potrebbe essere scambiato per un pacco bomba e noi accusati di minaccia terroristica, ricordiamoci che in ogni aeroporto e stazione è sempre vietato lasciare bagagli incustoditi

  1. Sii rispettoso

La buona educazione si manifesta in ogni comportamento, pensiamo sempre a chi ci sta intorno e non solo a noi stessi. Se non riusciamo a dormire non è gentile parlare al telefono a voce alta o ascoltare un film senza auricolari mentre gli altri cercano di riposare. Se proprio non abbiamo alternative meglio spostarci in un luogo più isolato.

  1. Verifica i servizi offerti dall’aeroporto

Nei casi in cui la scelta di dormire in aeroporto non sia esattamente tua, ma dipenda da un ritardo della compagnia aereo o magari un inatteso fattore atmosferico, ci sono molti aeroporti che mettono a disposizione dei passeggeri, coperte, cuscini, buoni per mangiare e potranno alleviare il disagio.

15. Lounge a pagamento

Molti associano le lounges di prima classe sono a programmi di loyalty delle compagnie aeree, ma in moltissimi aeroporti è possibile accedere alle lounge pagando una piccola somma di denaro (25-30$). In alcuni casi potrebbe essere un’ottima soluzione, potreste avere accesso a comode poltrone, bar, wifi veloce, docce, in alcuni casi buffet di cibo. Non è necessario essere in giacca per potervi accedere, ma un minimo di decoro è preferibile, se arrivate vestiti come degli scappati di casa, c’è la possibilità che vi venga detto che la lounge è piena.

  1. Fatti una doccia

In molti casi i lunghi viaggi o le tantissime ore d’attese ti rendono uno straccio maleodorante.

Una buona soluzione potrebbe essere quella di farsi una doccia prima di reimbarcarsi sul prossimo volo. Ci sono tantissimi aeroporti nel mondo che prevedono docce pubbliche, alcune gratis, alcune a pagamento (molto economiche), altro opzione potrebbe essere chiedere ad un hotel in aeroporto di usare le docce della palestra o pagare l’accesso ad una lounge e docciarsi con calma. C’è anche chi sceglie di lavarsi a pezzi nel lavandino del bagno pubblico, se lo fate, magari cercate di non lasciare un lago intorno a voi.

  1. La sveglia mattutina

In alcuni aeroporti affollati da viaggiatori che vi dormono la sicurezza potrebbe essere non troppo tollerante del fatto che la mattina presto, mentre i passeggeri arrivano voi state comodamente occupando le panche , quindi aspettatevi una possibile sveglia inattesa

 Foto credit shutterstock.com
1 comments on “Come dormire in aeroporto: trucchetti per viaggiatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *