Che vaccini fare prima di partire?

Tutti i viaggiatori poco prima di partire iniziano con i grandi interrogativi: “serve il visto”? “che vaccino è necessario”?

Le informazioni sui visti di un paese sono facilmente reperibili sui siti dell’ambasciata in Italia del paese dove ci stiamo dirigendo, per i visti invece abbiamo bisogno di altri pareri.

Anche se spesso si pensa che ogni medico sa sempre tutto, ti inviterei a non affidarti al tuo medico di base per le informazioni sul tuo prossimo viaggio, è molto probabile che le sue informazioni in termini di viaggio siano piuttosto sommarie.

Ogni volta che decidi di fare un viaggio extra-europeo in un paese dove non sei mai stato molto meglio consultare il centro malattie infettive della tua città.

Se già sai dove andrai ti consiglio di non ridurti all’ultimo minuto prima d’andare perché verso luglio le file d’attesa possono diventare veramente lunghe.

Quando ti rivolgerai al centro malattie infettive ti consiglio di specificare il tipo di viaggio che farai, ad esempio che zone visiterai di un paese e che tipo di attività farai. Ti faccio un esempio banale, una grossa minaccia in viaggio sono i morsi di cani randagi, se stai partendo in tenda in Centro America, magari può essere utile fare l’antirabbica, se invece pensi di non essere molto in contatto con animali selvatici no. Altro esempio che accade molto spesso, ci sono paesi di ampiezza imbarazzante che al loro interno hanno zone di scarso o elevato contagio di alcune malattie, è bene specificare dove si sta andando. Ho visto persone prendere l’antimalarico per andare a Bali perché il loro medico aveva detto che l’Indonesia era un pese a rischio, peccato che a rischio sia la parte est, verso Flores e oltre, non certo Bali.

Mi raccomando in viaggio portate sempre con voi il libretto giallo delle vaccinazioni, in moltissimi paesi è necessario per poter accedervi e inoltre potrebbe essere molto utile ai medici nel caso in cui foste ricoverati per un problema all’estero.

Controllate d’avere il vaccino anti l’Epatite A e B

Molti “poco più che 30enni” hanno ricevuto il vaccino per l’epatite B quando erano ragazzini e in alcuni casi i genitori diedero l’assenso per fare anche il vaccino contro l’epatite A.

Prima di recarvi al centro cercate di reperire queste informazioni, dato che il vaccino contro l’epatite dura tutta la vita.

Se pensate di non averne nessuno scegliete l’opzione combinata così da avere tutti e due i vaccini in un’unica soluzione.

Vaccino contro la Febbre Gialla

Sul sito dell’OMS sono elencati i paesi che richiedono come obbligatorio il vaccino contro la febbre gialla, consultatelo sempre prima di partire. Il vaccino contro la febbre gialla dura 10 anni e dato che in diversi paesi è obbligatoria ricordati di esporre al controllo passaporti anche il libretto dei vaccini altrimenti potrebbero impedirti l’accesso.

È probabile che nelle ore successive vi vengano dei decimi di febbre, meglio non stancarsi e non esporsi troppo al sole diretto.

Vaccino anticolerico

Se ti sei recato in tempo al centro malattie infettive e ci sono ancora minimo 15 giorni prima delle tua partenza, potrai ricevere il vaccino per via orale. Una boccetta a digiuno (non potrai mangiare neanche nell’ora successiva) 2 volte in 15 giorni: una a settimana. Il vaccino ha una durata di 2 anni, quindi è importante scrivere sul libretto giallo la data di somministrazione.

Vaccino antitifico

Se siete in tempo anche questo può essere somministrato via orale. Nel corso di una settimana con un totale di tre capsule assunte a giorni alterni (1, 3, 5) con acqua o liquidi non caldi, un’ora prima dei pasti.

Se invece siete prossimi alla partenza potrete riceverlo anche in intramuscolo.

Il vaccino ha una copertura di circa 3 anni.

Antitetanica

Considerando che tutti noi la dovremmo avere perché fa da piccoli, poi in età adulta si fanno dei richiami ogni 10 anni circa, vi consiglio di verificare la data dell’ultimo richiamo, perché ti proteggerà al 100% e anche perché in viaggio è davvero tanto facile essere a rischio.

Fare o no la profilassi anti malarica

Profilassi vuol dire che non ti vaccina, ma che ti protegge, direi io, anche sommariamente. Ci sono molti medicinali per la profilassi, Lariam, Malarone, ultimamente anche di nuovi, ma tutti sono davvero pesanti per il fegato, il Lariam può provocare anche allucinazioni, e ne ho avuto esperienza personale, non è per niente piacevole.

Ogni persona dovrebbe prendere la decisione se fare o non fare la profilassi, in maniera totalmente autonoma e dopo essersi documentati molto sui pericoli reali della zona dove ci si sta recando.

Io, non faccio più profilassi antimalarica anche se sono andata più volte in luoghi dove la malaria era presente. Gli effetti collaterali sono molto alti e non ti protegge veramente. Alcune delle pillole antimalariche sono le stesse che si usano nella cura quindi io le ho sempre nello zaino, ma non le prendo. È molto importante coprirsi sempre, non usare pantaloncini o canotte e usare un repellente con un veleno almeno del 50%.

Per gli altri vaccini di cui potresti aver bisogno parlane con il medico del centro infettivo.

Qualsiasi tipo di vaccino tu possa scegliere di fare o non fare, non sottovalutare mai l‘assicurazione di viaggio, è l’unica vera protezione agli infortuni di viaggi. Puoi sempre fare quella solo per il periodo in cui sei in viaggio o scegliere una copertura annuale, che economicamente è vantaggiosa per chi resta all’estero più di due mesi all’anno. Io infatti ho la no stop vacanze  che ti da una copertura totale, ma potete stare all’estero massimo 90 giorni consecutivi.

 

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.