Ornitorinko un animale curioso, quanto il suo ideatore!

“Credo che non basti una vita per capire come viverla!” E’ una frase che ripeto spesso tra me e me..
..Non sono un tuttologo, ne’ aspirante tale, ma mi sta molto a cuore cio’ che faccio. Ho diverse
passioni e quando mi trovo nella situazione di dire agli altri quello che mi capita, spesso, mi sento
come Forrest Gump: ho la stessa sensazione di sedere su quella panchina, dove Forrest, racconta la
sua storia a tratti fantastica, alla quale (molto spesso) in molti non credono..
..E se pensate che io sia un cinefilo, allora, siete del tutto fuori strada!ornitorinko Mi chiamo Domenico Aiello e sono una persona curiosa. In tanti mi percepiscono come “animale
strano.. Proprio come un Ornitorinko! Avete presente quell’animaletto un po’ sui generis che vive in
Australia e che tutti guardano con perplessita’?! Penso che sia la descrizione piu’ appropriata che va
a sfociare in una nomenclatura che porta il nome del progetto di cui vorrei parlare..
Ma andiamo per ordine! Prima di parlare di Ornitorinko, vorrei raccontare alcune delle esperienze
che mi sono capitate fino ad oggi..
Sono nato in Calabria 29 anni fa e gli ultimi otto ho vissuto in tredici diverse citta’ tra le quali:
Siena, Aarhus, Bielsko Biala, Milano, Treviso, Sydney, Chiang Mai.. Destinazioni tutte diverse tra
loro e con una storia ben precisa alle spalle..
VIAGGIATORE INCALLITO: Come avrete capito (come molti di voi che state leggendo) faccio
parte di questa categoria: mi piace uscire dal muro del sentito dire, vedere posti nuovi, vivere il
posto (lontanissimo dai viaggi organizzati) e spalmarmi con la gente locale, per me e’ un must.. ..E
il piu’ delle volte lo faccio da solo!
PAZZO PER L’ARTE: Amo scrivere, raccontare i posti e le situazioni che vedo. Mi piace fare
immaginare ad altri le stesse sensazioni che percepisco (attraverso cio’ che scrivo) durante le
esperienze che vivo.. Gli umori, gli odori, ma soprattutto i colori.. Gia’ i colori, altra mia grande
“ossessione”.. Dipingere ha per me un grande valore, in quanto mi fa sentire libero.. Nel 2009 il
mio percorso accademico si e’ concluso con una tesi intitolata “La pittura come mezzo di
comunicazione”: otto mesi piu’ tardi, ho avuto opportunita’ di affermare quanto scritto.. Con mia
grande gioia, una mia idea piace e un mio dipinto diventa pubblicita’ su tutto il mercato nazionale in
Polonia, per curare l’after sale di un grande brand automobilistico italiano (La FIAT). L’arte mi
conosce sotto il nome di “Dodo’”, da qui il nome di dodoarte, una fanpage dove raccolgo
(aggiornando) , tutti i miei lavori in questo ambito: dai dipinti ai tatuaggi (che ho imparato a fare
in Thailandia), alle pubblicita’..ornitorinko
CHEF PER VOCAZIONE: o per circostanza (aggiungerei), dato che i cuochi italiani in Australia
fanno sempre gola.. Ma soprattutto perche’ un esperto di marketing in downunder deve avere
certificazioni rilasciate dalla NASA (o roba simile): ironia a parte la politica protezionista adottata
da quel governo, rende la vita difficile ai non residenti (e non parlo solo della mia esperienza).. A
parte cio’, adoro cucinare e questo mi consente di mantenermi durante i miei viaggi.. Questa attivita’ mi ha regalato diverse soddisfazioni in quanto ho lavorato per svariati ristoranti (premiati e
non), a Sydney come “chef de partie”.
MALATO DI WEB: I social media secondo me sono una bella invenzione.. Specie chi viaggia ne
concepisce la vera utilita’, o almeno, io li uso come sorta di agenda online delle persone con le quali
voglio rimanere in contatto.. Ma non solo.. Ho anche lavorato per diverse (e molto blasonate)
agenzie digital italiane che hanno fatto “aggravare la mia malattia per il web”..E’ venuto finalmente
il momento di parlarvi di Ornitorinko..ornitorinko
ORNITORINKO: e’ il blog in movimento, perplesso, strano. Ma e’ soprattutto il progetto
digitale che ho avviato da pochissimo, dopo la mia esperienza in Australia. Da tempo avevo in
mente di farlo, ma volevo essere sicuro della ricetta da usare.. Gli ingredienti sono le esperienze
interessanti che gli “animali strani” vogliono raccontare attraverso il blog.
L’animale strano ha un identikit ben preciso: ha un cuore avventuroso come “Alexander
Supertramp” (protagonista di Into the Wild) e lo spirito girovago, con occhio attento al dettaglio alla
“Bruce Chatwin”. E’ ironico e pungente a tratti..
Sono in diversi che scrivono e raccontano le loro storie e a me fa veramente piacere perche’
l’intento di Ornitorinko e’ quello di creare una community di “animali strani, pensanti”, persone che
hanno da dire la loro e che hanno voglia di confronto. La vedo come una buona occasione per
scambiarsi un sacco d’idee in un’era in cui la tv spazzatura e altri cancri della societa’ sembri aver
preso il sopravvento..

Seguitemi su Ornitorinko Facebook o sul mio sito  www.ornitorinko.com

Domenico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *