L'Ombra della Montagna - Il seguito di Shantaram

L’Ombra della Montagna

Gregory David Roberts 

Hai mai letto Shantaram? Sono quasi sicura di sì, ne ho già parlato sul mio sito circa un anno fa, e sono certa che tu l’abbia sentito almeno nominare in tantissimi contesti, è uno dei libri di viaggio più venduto di sempre. Leggere Shantaram è un’esperienza, è come un sogno, vorresti non svegliarti più, così quando ho capito che c’era un seguito della storia l’ho comprato subito.

Spesso quando si legge un grande libro o si vede un film che ti è piaciuto in modo particolare si ha un po’ paura ha scoprire il seguito, come se la storia ti possa deludere rovinando tutto, nel mio caso di Gregory D. Roberts mi sono fidata, scrive troppo bene.

L’Ombra della Montagna è bellissimo tanto quanto Shantaram, ho amato molto la crescita dei personaggi, la loro maturità, la loro consapevolezza più matura, sui sentimenti e sulla vita. Uno degli aspetti belli di Shantaram è la scoperta dell’India, una conoscenza che nasce piano piano e che ci fa innamorare tutti, l’Ombra della Montagna è più maturo, è come se Mumbai la conoscessimo già, anche se non ci siamo ancora andati. Al centro di questo romanzo c’è l’amore del protagonista per Karla, la sua musa trasformatice, faro di ogni scelta e ogni percorso che ha fatto in India. Anche quando sembra non esserci la sua presenza è sempre latente, la loro storia è meravigliosa e il modo d’amarsi totalitario, si impara a conoscere i sentimenti dei personaggi fino all’ultima riga.

Il personaggio di Lin è autobiografico, è la storia di un gangstar, molto violenta, con molto spargimento di sangue e, aspetto che io soffro molto, spesso si raccontano le torture nel dettaglio. Questo aspetto è meno cruento nell’Ombra della Montagna, molta gente muore, molta soffre, ma per fortuna non tanta come nel primo, dove la descrizione dei mesi di carcere fa davvero storcere le budella.

L’amore che redime dal potere, dalla violenza e dall’ego. Un bellissimo romanzo di trasformazione, non solo del protagonista ma di molti dei personaggi iconici della cricca. Il valore dei soldi cambia spesso all’interno del libro, acquisisce forme e significati diversi, così come le figure dei guru e della meditazione.

Libro consigliatissimo, che divorerete e vi aiuterà a viaggiare almeno con la fantasia.

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 75 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo. Ho pubblicato: Il Bello di Viaggiare da Soli: guida al travel coaching per ottenere il massimo da noi stessi edito Feltrinelli.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.