È necessario fare l’Assicurazione di viaggio quando si viaggia in Europa?

5 minuti Tempo di lettura

Quando si pianifica un viaggio in Europa, ci si concentra spesso su itinerari, prenotazioni alberghiere e attrazioni da visitare. Tuttavia, c’è un aspetto cruciale che non dovrebbe mai essere trascurato: l’assicurazione di viaggio. Mentre l’Europa potrebbe sembrare un continente relativamente sicuro per i viaggiatori, è importante comprendere l’importanza di proteggere te stesso e i tuoi cari durante le tue avventure. In questo articolo, esploreremo cinque motivi convincenti per i quali dovresti fare un’assicurazione di viaggio prima di partire per l’Europa.

In questo articolo:

7 Motivi per cui devi fare l’assicurazione di viaggio in Europa:

1. Assistenza sanitaria completa:

Sappiamo tutti che in Europa siamo protetti dal sistema sanitario Europeo, diciamo che quello che sarebbe gratuito in Italia lo è anche negli altri paesi europei. C’è da tener conto che non in tutti paesi europei la qualità dell’assistenza sanitaria pubblica è uguale alla nostra, e che magari in zone non vicino a grandi centri urbani si potrebbe trovare nei servizi privati più scelta o velocità. Un’assicurazione di viaggio ti copre in caso di infortuni o malattie improvvise, garantendoti l’accesso a cure mediche che prevedono un costo extra senza dover affrontare oneri finanziari eccessivi. Questa copertura include anche il trasporto medico di emergenza, che può essere particolarmente critico in situazioni gravi e che non in tutti i casi e in tutti i paesi è regolato allo stesso modo.

2. Copertura Rientro Sanitario

Si spera sempre che non sia necessario, ma se dobbiamo rientrare prima a casa per avere cure che preferiamo ricevere nel nostro paese, la copertura è generalmente a spese nostre e spesso un trasporto last minute non è una cosa proprio economica, in più in caso in cui si necessiti di un trasporto sanitario, ad esempio in aereo, servono più posti ed un’attrezzatura specifica quindi ulteriori costi aggiuntivi, per questo avere un’ulteriore assicurazione ci può far annullare tutte queste spese extra. In più ti da la possibilità anche solo di ritornare a casa prima e di far venire con te chi sta viaggiando con te senza costi aggiuntivi.

3.  Spese odontoiatriche urgenti

Le spese odontoiatriche non vedono coperte dal sistema nazionale, neanche in Italia, ma chi ha avuto un mal di denti sa quanto sia doloroso ed insopportabile, per questo le assicurazioni di viaggio hanno un plafond di copertura per una spesa odontoiatrica urgente che non si può rimandare al rientro.

4. Copertura bagaglio e oggetti personali:

Quando si viaggia, è sempre possibile che la tua valigia venga smarrita, danneggiata o rubata. Un’assicurazione di viaggio ti offre una copertura finanziaria per la perdita o il danneggiamento del tuo bagaglio e degli oggetti personali, inclusi dispositivi elettronici, gioielli e documenti importanti. Questa copertura ti aiuta a sostituire gli oggetti persi in modo da poter continuare il tuo viaggio senza ulteriori interruzioni o preoccupazioni finanziarie. Non ci riferiamo solo alla mancata consegna in aeroporto, ma anche a furti subiti o documenti persi o rubati.

5. Ritardi e perdita di servizi:

Spesso ci troviamo a dover compare due trasporti su compagnie diverse o addirittura mezzi diversi, basta pensare al volo + treno o semplicemente ad una coincidenza con due compagnie diverse. Nel caso in cui il primo vettore faccia ritardo e si perda la coincidenza, non si è rimborsati perché sono aziende diverse, ma se si è assicurati e si fa un ritardo superiore alle 8h si ha diritto ad un’indennità.

6. Assistenza legale e responsabilità civile:

In situazioni impreviste, potresti trovarti nella necessità di assistenza legale. L’assicurazione di viaggio ti fornisce una copertura legale che può aiutarti a navigare attraverso eventuali controversie legali o dispute durante il tuo viaggio in Europa. Inoltre, l’assicurazione di viaggio può anche coprire le spese in caso di responsabilità civile, ad esempio se causi danni a terzi involontariamente.

7. Copertura per COVID:

Anche se ormai la pandemia ci sembra lontana anni luce, il covid esiste ancora  se ci ammaliamo all’estero siamo obbligati a restare in quarantena che dovrà essere necessariamente a nostre spese, mentre se sei assicurato è coperta non solo la quarantena, ma anche il cambio dei biglietti di trasporto o l’eventuale annullamento.

Sono sincera io ho sempre avuto un’assicurazione annuale perché viaggiavo tantissimo e l’attivavo solo per i viaggi intercontinentali, ma da dopo la pandemia ho completamente cambiato approccio mentale e faccio un’assicurazione anche per una settimana in Spagna, per questo ci tenevo a scrivere quest’articolo perché mi sono resa conto d’aver sottovalutato molti fattori e che un’assicurazione in Europa costa davvero pochissimo, parliamo di meno di 20€ per una settimana e stiamo davvero senza pensieri.

Quale assicurazione scegliere per viaggiare in Europa?

Io da molti anni uso Heymondo, ha una gestione della clientela molto più smart e dinamica rispetto ad altre compagnie che usavo in passato, hanno il call center h24 e un’app dalla quale si può monitorare tutto, si può chattare sempre con un operatore e si ha la possibilità di chiamare tramite app (come si fa su whatsapp per intenderci) a costo zero da qualsiasi paese del mondo.

Io ho il 10% di sconto per tutta la mia community basta accede al mio link 

viaggiaredasoli

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 75 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo. Ho pubblicato: Il Bello di Viaggiare da Soli: guida al travel coaching per ottenere il massimo da noi stessi edito Feltrinelli.