Ti posso aiutare ad organizzare il tuo primo viaggio in solitaria

Questa volta l’hashtag è #noviajabasola , impazza sul web a favore o a sfavore di questa pratica tanto criticata dagli uomini.

Vedi che hanno ammazzato una ragazza in Costa Rica? Perchè vi ostinate a viaggiare da sole!” In questi ultimi giorni i commenti delle persone vicino a noi viaggiatrici solitarie sono quasi sempre così.

Sì, è successo ancora, questa volta in Costa Rica, in effetti pur sempre in Latinoamerica, questa volta aveva 25 anni ed era messicana, tanti sogni, quello di viaggiare, di ispirarsi, di far sentire la sua musica, si chiamava Maria, o meglio Mar ed è stata violentata e uccisa su una spiaggia del Costa Rica.

Avevo scritto un articolo simile a marzo del 2016 quando le due ragazze argentine erano state uccise in Eucador, all’epoca l’hashtag era #viajosola e per essere onesti le ragazze non viaggiavano da sole, ma insieme, due amiche in giro per il Sudamerica, questa volta però Mar era sola davvero.

Quando leggo i media odio distinguere le notizie da quello che fa notizia! Una ragazza che viaggiava da sola è stata uccisa in Costa Rica, fa notizia, il fatto che questa ragazza sia messicana e che in Messico solo nei primi 6 mesi del 2017 sono state ammazzate 917 donne e sono sparite 3000 bambine, questo non fa notizie, questo si sa, è una notizia brutta, rende tristi non diventa virale.

Dal 2016 hanno ammazzato solo 3 ragazze in viaggio, le due argentine e Mar, terribile perchè non ne dovrebbero ammazzare nessuna, ma è un numero irrisorio rispetto ai femminicidi nel mondo.

Non avrei mai pensato di dire questa frase ma “non è pericoloso viaggiare da soli, è pericoloso essere donna!” E lo ammetto anche io che sono una femminista convinta, ma è un dato di fatto, siamo più piccole, fragili e quegli eunuchi omicidi ci possono fare del male facilmente.

Personalmente sorrido molto quando gli uomini ci dicono che è pericoloso viaggiare da sole, quando poi sono proprio loro che rendono pericoloso viaggiare da sole, tornare da sole la notte, parcheggiare lontano da casa e tante altre cose.

Come ho già detto nel mio precedente articolo, prima di guardare in giro per il mondo, guardiamo dentro casa. Nei primi 6 mesi del 2018 in Italia sono state uccise 44 donne, il 30% in più rispetto all’anno scorso, una su due dal proprio compagno. Quindi io davvero non li capisco tutti quei discorsi in cui si spinge la donna media a non fidarsi di chi incontra in viaggio, quando la cosa più pericolosa che possa fare è fidanzarsi o anche semplicemente aprire la porta a tuo padre, perchè al secondo posto di artefice di femminicidio c’è per l’appunto il padre.

Quindi forse invece di tarpare le ali alle ragazze che hanno voglia di conoscere il mondo, di uscire dai propri schemi, di stupirsi della disponibilità e non del pericolo, dovremmo fare leggi più severe che proteggano le donne quando molto spesso denunciano abusi da membri della famiglia e non vengono ascoltate. Credo sia più necessario aprire centri d’ascolto per violenze familiari, rendere tutte le donne più sicure e più indipendenti, forse anche viaggiando da sole, così possono rendersi conto di quanta forza hanno, di quanto sono autosufficienti e del potere del loro NO.

Odio le persone che depotenziano le altre, e odio anche le notizie che lo fanno. I pericoli ci sono, sempre, in ogni aspetto della vita, non per questo bisogna restare chiusi in casa sperando che non ti accada nulla, perchè guarda un po’ il luogo con maggiori incidenti sono proprio le mura domestiche, allora non è meglio rompersi una gamba in Alaska invece che nella doccia!

Viaggiare da soli non è pericoloso, nè se sei donna nè se sei uomo, devi avere buon senso questo è ovvio, poi c’è la sfiga, come in tutte le cose e in tutti gli ambiti. Mar è stata molto sfortunata questo è indubbio forse la sua vita serviva per far riflettere mezzo mondo sul tema della violenza.. chissà!

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.