Viaggiare con il cane: come trovare il dogsitter quando sei in viaggio

Come sapete io sono appassionata di viaggi in solitaria, ma da qualche mese la mia vita è cambiata radicalmente perché ho adottato un cucciolo meticcio e ogni giornata è sicuramente più piena di gioia e allegria. Chiaramente avere un cane è un impegno, ma il fatto che sia un limite in molti casi dipende da noi.

Viaggiare con il cane è meraviglioso, ti permette di vedere tutto ad un’altra velocità, di fare incontri completamente diversi da quelli che facevi prima e di orientare le tue giornate diversamente. Per quanto esistano tantissimi luoghi pet-friendly in giro per il mondo ci saranno sempre delle situazioni in cui dobbiamo lasciare il nostro amico per poter vedere liberamente altro. Basti pensare ad un museo, un concerto, una riserva naturale, fare immersioni. In molti casi possiamo lasciare il cane in hotel o nella casa in cui stiamo alloggiando, in altri è più opportuno affidarlo ad un dog sitter. Vi faccio un esempio, qualche mese fa ero in Toscana e ho deciso di andare alle Terme di Saturnia, dall’agriturismo dove dormivo il tempo in cui sarei stata fuori sarebbe stato di 4-5 ore circa, non mi andava di lasciare il cane da solo in una casa che non era la sua, così ho pensato che sarebbe stato più comodo trovare un dog-sitter direttamente a Saturnia che poteva fare compagnia a Frida solo mentre io ero all’interno del complesso termale, durante il tempo necessario per gli spostamenti il cane sarebbe stato con me.

Come trovare un dog-sitter quando sei in viaggio:

Esistono vari modi e varie piattaforme che ti possono venire in aiuto quando abbiamo bisogno di qualcuno che faccia compagnia al nostro cane mentre siamo in viaggio.

 

  1. Chiedere all’hotel o a chi ci ha affittato la casa se conosce un dog-sitter:

Tendenzialmente una struttura dog-friendly ha una rete di connessioni, quindi è molto probabile che conosca qualcuno che faccia questo di lavoro o che abbia degli amici appassionati di cani che si possono prendere cura del nostro amico per qualche ora. Solitamente io mi fido di un suggerimento dato di persona, dubito che qualcuno si esponga in questo modo potendo incrinare il rapporto con un cliente, su un argomento così delicato.

2. Pawshake:

è una piattaforma davvero ben organizzata che ti permette di trovare un pet-sitter in tutta Europa e anche in molti paesi extra europei. Ogni petsitter ha una descrizione, indica cosa può offrire, se vive con animali, se ha una casa con spazio esterno, per cosa è disponibile. Non tutti vengono accettati come petsitter, per essere approvati è necessario uno screening da parte della società. Ha una copertura abbastanza capillare, non solo nelle grandi città, ma in tantissimi piccoli centri. È possibile anche incontrare il petsitter prima di lasciargli effettivamente l’animale. Inoltre il servizio prevede anche una copertura veterinaria durante il soggiorno, inoltre tutti i pagamenti sono veicolati tramite il sito, il che ti garantisce una sicurezza aggiuntiva perché in ogni momento puoi riportare a Pawshake eventuali problemi riscontrati. Il servizio è disponibile sia desktop che app.

3. Petme:

Questo servizio è prevalentemente italiano, è una piattaforma verificata che fa incontrare pet-sitter e cliente, da la possibilità di prevedere il servizio a casa del proprietario o del pet-sitter, anche in questo caso si paga tramite piattaforma, accettano sia carta di credito che bonifico bancario.

4. Yoopies:

questa piattaforma francese ti permette di trovare qualsiasi servizio tu abbia bisogno, dal servizio di pulizia, alla babysitter alla dogsitter, diciamo che in questo articolo ci occuperemo solo dell’aiuto per gli animali. È una piattaforma internazionale quindi si può trovare supporto in molti paesi europei e oltre che in Italia. Mantiene sempre il sistema di recensione e le garanzie di pagamento.

5. Trustedhousesitters:

Questo servizio è completamente diverso, in realtà ci scriverò un articolo ad hoc, ma magari a qualcuno può servire anche mentre legge questo post. Trustedhousesitters ti permette di trovare un house-sitter, ossia una persona che si trasferirà a casa tua mentre tu sei in viaggio e che si prenderà cura dei tuoi animali domestici. È molto utile per chi non vuole dare un’ulteriore stress al proprio animale e non vuole portarlo in pensione. Ovviamente è un servizio gratuito ossia voi date l’alloggio a casa vostra gratis e la persona si prende cura del cane e della casa. la piattaforma si basa sulla rete e sul garantire la loro serietà, ma ne parlerò in maniera più approfondita altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *