Di Passaggio in Indonesia di Simona Colombo

Di Passaggio in Indonesia

di Simona Colombo

A volte mi chiedo se sono più scrittrice o viaggiatrice. Sono passioni che, per me, si equivalgono e spesso s’intrecciano. Ho sempre scritto storie di fantasia e, intanto, giravo il mondo con il mio zaino, raccogliendo le cronache e le foto delle mie avventure in un blog: Semm de Passacc.

Per la prima volta, ho deciso di pubblicare un ebook autobiografico sulle mie esperienze attraverso lo streminato arcipelago indonesiano: Di Passaggio: in Indonesia

Ho scelto di parlare dell’Indonesia perché è una meta dove tornata più volte (2010, 2012 e 2013), attratta dalla varietà di paesaggi e tradizioni che offre ai visitatori. Pur essendo riunite sotto un unico governo, le sue isole sono profondamente diverse una dall’altra e ognuna mi ha regalato una nuova esperienza.
Sumatra mi ha accolta con la sua natura fiabesca, dal Gunung Leuser National Park a nord al Way Kambas nell’estremo sud, dal Lago Toba che ospita la misteriosa comunità Batak agli splendidi animali che abitano le foreste: orangutan, elefanti e rinoceronti minacciati d’estinzione per la perdita del loro habitat. Da Sumatra, sono partita per una gita al vulcano Anak Krakatau, figlio del famoso Krakatoa esploso nel 1883, risalendo incantata una montagna risorta dal mare.

DiPassaggio_cover copia
Bali, se ci si allontana dalla zona più turistica di Kuta, offre paesaggi di un verde sfavillante e conserva le affascinanti tradizioni del suo particolare induismo con danze e cermonie coloratissime nei suoi maestosi templi. Alcuni sorgono sulle nere scogliere vulcaniche, altri sono nascosti tra le alte montagne centrali incappucciate di nuvole. Dalle risaie alle spiagge, ho esplorato l’isola in motorino con i miei compagni di viaggio per poi concermi una pausa nelle minuscole isole Gili, dove non esistono mezzi a motore e ci si sente naufraghi d’altri tempi.
Nel Kalimantan, regione indonesiana del Borneo, ho visitato una giungla rigogliosa navigando sul fiume Kumai e dormendo in tenda sotto la pioggia tropicale. È il regno degli orangutan che si incontrano su ogni sentiero, ma, anche qui, l’espansione delle coltivazioni riduce ogni giorno le bellissime foreste dove vivono liberi. Sostenere le aree protette con un turismo responsabile è importante per preservarle.
La costa ovest di Flores, invece, ha fatto da base per l’escursione all’isola di Rinca che, insieme a Komodo, ospita i celebri dragoni, oltre a offrire meravigliosi fondali da esplorare snorkelando. Spostandomi verso est, ho raggiunto i villaggi più sperduti tra le montagne e ho visto l’alba sul vulcano Kelimutu. Nei suoi tre crateri si sono formati laghetti acidi di diversi colori, ispiratori di antiche leggende e ancora pregni di magia.
Oltre a raccontare nel dettaglio i miei tre viaggi, tra meraviglie e disavventure, questo ebook fornisce tutti i suggerimenti per chi volesse seguire i miei itinerari e riporta le mie riflessioni su un Paese che deve proteggere le sue ricchezze naturali da un progresso devastante.
L’ho scritto in maniera informale, come mi rivolgo ai lettori del blog, senza atteggiarmi a grande esperta, ma proponendo il mio personale punto di vista da viaggiatrice curiosa.
Questo diario/guida contiene tutto ciò che l’Indonesia mi ha insegnato finora e consigli pratici su come preparare e affrontare il viaggio, apprezzando al meglio le sue bellezze, senza spendere una fortuna. Piccolo budget e grandi avventure, quindi, per chi è alla ricerca della natura più selvaggia e delle tradizioni più particolari che queste isole sorridenti offrono ai visitatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *