Inés dell’Anima Mia

di Isabel Allende

edito da Universale Economica Feltrinelli

Chissà perché ci sono delle persone che entrano nella storia in maniera prepotente, guadagnando senza ragione l’epiteto di Eroe e altre che invece hanno segnato traguardi ben più valorosi vengono relegati nell’oblio. Ad esempio per quanto riguarda l’epoca della conquista tutti Francisco Pizarro il del Perù, a dire il vero lo degli Inca, un uomo la cui parola valeva meno di una foglia in autunno. Per quanto sia uno dei personaggi della storia dell’umanità che io più detesto è seppellito nella cattedrale di Lima, cosa che mi sembra alquanto assurda dato che lui gli li ha ammazzati tutti!! Andando oltre, chi di voi sa chi è il del Cile? Direi molto pochi, anche io l’ho scoperto da pochi anni, si chiamava Pedro de Valdivia, ha conquistato il paese la sua spedizione con solo 150 uomini. Ma quello che davvero pochi sanno, io l’ho scoperto solo a Santiago osservando dei quadri, è che al suo fianco c’era una grande donna che per 10 anni lo ha supportato ed amato senza remore. Lei era mora, con gli occhi intensi come la notte, ,o come la chiamava lui de l’alma mia”.

Inés dell'anima mia

Isabel Allende, una delle donne più latine di sempre, con il sangue impastato di Cile e Perù ha raccontato la storia di questa donna . Il libro Inés dell’anima mia racconta la vera storia di , solo scritta in una maniera più appassionata rispetto agli scritti dell’epoca. L’Allende ha condotto circa 2 anni di ricerche per riuscire a trovare tutti i testi per venire a di ogni singolo avvenimento. Vi consiglio dal più profondo del mio cuore di leggere questo libro che ho letto in 2 settimane, sperando ogni giorno di potermi ritagliare del tempo per volare all’epoca della conquista.

Oltre gli accadimenti storici, ai quali io sono sempre interessata, amando (se l’avevate ancora capito) il Latino America come non mai, è stato bellissimo scoprire “le palle” che aveva essendo nata nel 1507!

Questa donna per me rappresenta il concetto trainante della mia vita ossia “non è mai troppo tardi per essere la persona che vuoi “. Lei è nata nella epoca della Santa Inquisizione, nel paese più bigotto del mondo e ha sempre seguito le sue viscere, ha inseguito la carne, l’arte d’amare e di essere amata carnalmente e quando non si è trovata più alte scelte davanti è partita da sola per il nuovo mondo. Non so se la cosa si capisce a fondo, una donna da sola che attraversa l’oceano in una caravella per 3 mesi, con solo equipaggio maschile alla volta delle ! Ca**o questo si che è coraggio!

E una volta lì, dopo non poche , ha avuto l’illuminazione, ha incontrato lui, il faro dei suoi , e anche senza potersi sposare è partita verso il profondo sud, con 150 soldati per conquistare un paese che non sapeva neanche dove fosse. Ok meglio che mi fermo qui ve lo racconto tutto, bellissimo, sono che piacerà anche agli uomini, chi non vorrebbe avere accanto ogni mattina…

Vi annuncio che il finale non è come immaginate.. 

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.