Trasforma il viaggio in un'esperienza di crescita.Come Viaggiare da Soli: Manuale di Travel Coaching

Neuquén Patagonia Argentina, uno dei luoghi più famosi per sciare delle Ande, ma come ho detto più volte io di questi luoghi amo vedere il lato alternativo.

Nella metropolitana di Buenos Aires in estate, fanno una pubblicità massiva di San Martin de los Andes, ci sono sempre queste foto spettacolari di laghi trasparenti dove campeggiatori bellissimi trascorrono il loro tempo libero. Ecco mi sono lasciata trasportare, volevo anche io prendere il sole su un lago patagonico, fare una vita da spiaggia ma a 2000 metri.

A San Martin ci si arriva o in aereo o la maggior parte delle persone ci vengono da Bariloche, anche perché sia attraversa una delle strade più belle della Patagonia: Siete Lagos. Ossia una strada provinciale che unisce Villa Langostura a San Martin de los Andes attraversando 7 laghi in 100 km senza mai uscire dal cammino. L’ho specificato perché se solo prendi delle diramazioni arrivi in dei laghi ancora più spettacolari.

Ci sono 3 modi per attraversare Siete Lagos:

  • con un pullman di linea, che si ferma diverse volte in chilometri precisi, nella migliore delle ipotesi potrete vedere 2 massimo 3 laghi in una giornata. ma considerate che ogni lago ha un campeggio oltre al campeggio libero che potete fare ovunque, quindi una buona ipotesi è dormire una notte in un lago a scelta e il giorno dopo continuare l’esplorazione. I miei laghi preferiti dove accampare sono Lago Espejo e Rio Espejo Chico.
  • Con un tour organizzato, in molti casi ritornano a Villa Langostura o a Bariloche, ma sicuramente potrete organizzare di farvi lasciare a San Martin
  • Con una macchina decidendo le vostre tappe autonomamente. Io ad esempio, ho incontrato delle ragazze molto simpatiche in ostello che si muovevano in macchina e per diversi giorni mi hanno invitato a trascorrere del tempo con loro. Anche in questo caso, abbiamo fatto tutto il percorso fermandoci nei 7 laghi e siamo arrivate dopo pranzo a San Martin.

San Martin è un paradiso per chi ama il cicloturismo, da qui partono tantissimi percorsi di bici stupendi anche il Cruze Andino che ti permette di arrivare in Cile e poi tornare in Argentina.

Se volete godervi l’estate come amiamo fare noi in Italia, ossia in spiaggia, vi consiglio la vastità del Lago Lacar che offre praticamente tutto. È anche il paradiso per chiunque voglia fare pesca sportiva o kayak. Per arrivare in molte spiagge isolate ci sono dei percorsi di trekking e di biking.

Parlando di cose facili e bellissime io vi consiglio

Playa La Islita. Partendo dal fiume che attraversa San Martin prima d’arrivare alla Playa Costanegra salite sul Cerro che vi trovate alla vostra destra, un percorso alberato per i primi 40 minuti è abbastanza ripido, fino ad un mirador, e poi scende dolcemente sulla cosa. Il paesaggio è davvero molto bello, enormi alberi e un silenzio da record, ma portatevi molta acqua e preparatevi a essere pieni di terra.

La islita San martin de los Andes

La islita San martin de los Andes

Dopo altri 40 minuti circa dal mirador troverete una piccola isola a pochi metri dalla costa, quella è la spiaggia della Islita. Davvero un paradiso c’è una baia alberata, dove poter stare all’ombra e a pochissime bracciate un isoletta vergine. L’acqua del lago Lacar è gelida, esattamente come vi potete immaginare l’acqua di un ghiacciaio, ma il sole è molto forte e devo ammettere che il bagno è piacevole, in più è super trasparente e, cosa che io adoro e che ogni volta mi stupisce, è potabile.

Nei pressi della spiaggia ci sono dei piccoli chioschi quindi non vi preoccupate se vi sono finiti i viveri o avete un’improvvisa fame.

DSC03725_Snapseed

Playa de Quila Quina 

Si trova a metà del lago Lacar è facilmente raggiungibile con un aliscafo dal centro di San Martin. La barca parte allo scoccare di ogni ora e ritorna ogni ora e un quarto. Dato che la spiaggia di Quila Quina è all’interno di un Parco nazionale dovrete pagare il biglietto d’entrata e dato che noi siamo europei costa tipo 5 volte di più rispetto ai locali… che bello!

Quila Quina è una spiaggia attrezzata, si affittano kayak, sdraio e ombrelloni, puoi noleggiare un cavallo, (tipica attività da spiaggia no?) e c’è una caffetteria ristorante. Io vi consiglio di camminare cinque minuti alla sinistra del molo e individuare una zona più isolata, starete benissimo.

Playa Hua Hum

Si trova nella parte diametralmente opposta a San Martin a circa 50km d’auto. Ci più può arrivare in macchina o in barca, ma esiste un solo trasporto giornaliero. Hua Hum è una spiaggia di sabbia bianca, ancora più isolata è selvaggia, un luogo meraviglioso per essere fuori dal mondo per un giorno.

Per gli amanti delle camminate san Martin de los Andes si trova nel mezzo del Parco Nazionale di Lanin uno dei tesori più spettacolari delle Ande, Prende il nome dal suo meraviglioso vulcano che supera i 3700 mslm, è innevato anche in estate e conferisce al paesaggio un tocco unico. Ci sono decine e decine di sentieri, nella piazza principale di San Martin c’è l’ufficio turistico del parco che vi darà ogni tipo di informazione sui possibili itinerari.

IMG_4369

Dove dormire a San martin de los Andes

Puma Hostel io ho dormito qui, me lo ha raccomandato il mio ostello di Bariloche, il proprietario è molto simpatico, la cucina grandissima, c’è una zona all’aperto, la posizione è fantastica , le stanze non male. È uno ostello abbastanza grande con tutto il bene e il male che questo comporta.

Sherpa Hostel anche questo molto tipico per i ragazzi specialmente in inverno. All’interno è prevalentemente in legno, è un giardinetto carino dove poter anche cuocere un asado.

Cabañas Nonthue classici chalet di legno, con un sapore decisamene montano, bel giardino in comune dove rilassarsi e dove mangiare all’aperto.Posizione fantastica.

Apart Hotel La Bora qui saliamo senza dubbio di livello. Struttura più lussuosa ed elegante, con bellissima piscina all’aperto.

DSC03728_Snapseed

Dove Mangiare a San Martin de los Andes

A San Martin c’è molta tradizione culinaria, sempre per essere Argentina, direi che non potete fare a meno di mangiare il cervo, l’agnello e i frutti di bosco.

Ku il ristorante di montagna più famoso di San Martin, si mangia sia un ottimo cervo che un’ottima parrilla, me lo hanno consigliato dei locali quindi anche se vi sembra turistico non lo è, è la stagione che è turistica.

Parrilla el 54 oltra ad avere dell’ottima carne ed essere uno dei pochi a fare l’asado patagonico, ha anche un giardinetto dove si può comodamente mangiare fuori, cosa che in estate è molto piacevole

Pizza Cala dicono ci sia la pizza migliore della città, cosa che a noi non interessa, ma la cosa interessante è che fanno anche delle empanadas caseras pazzesche. Vi consiglio quelle ai funghi e all’agnello.

Chocolateria Mamusia, che oltre che per la cioccolata è davvero molto molto famosa per il gelato che è squisito, ve lo dice una fanatica del gelato.

DSC03722_Snapseed

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.
Ischia Yoga + Trekking27-29 Settembre

Un bellissio weekend di Settembre ad Ischia, in un hotel da sogno nel paesino di Sant'Angelo, faremo yoga, meditazione, camminate sul Monte Epomeo e possibilità di andare alle terme.

Iscriviti Subito