Non so voi ma io trovo sempre un sacco di scuse per andare in giro per l’Italia a scoprire meglio il nostro paese. Per quanto riguarda Torino, ci sono stata davvero tantissime volte nella mia vita perché ci vivono molti amici per me importanti, pensate che credo sia il primo posto dove sono andata da sola a 18 anni, non nel senso che fossi sola, ma appena sono stata maggiorenne, ho detto “ora posso andare a Torino dai miei amici senza che i miei mi facciano problemi” e sono partita.

Negli anni ci sono stata tante volte, più come ospite che come turista, ero lì per incontrare i miei amici, festeggiare i loro compleanni, i loro matrimoni e mi sono unita alla quotidianità della città.

Spulciando cosí gli articoli online alla ricerca di un’altra ragione per rivisitare il capoluogo piemontese, mi sono accorta che, nonostante le mie innumerevoli visite, non abbia mai scritto 10 cose da fare a Torino in un weekend. Se molti dei contenuti che vedo prediligono le attrazioni classiche e quelle da non perdere (come questo bel post del magazine di Expedia) la mia scelta va controcorrente e vi suggerirò qui di seguito tutto ciò che in tutti questi anni ho davvero amato di Torino.

10 Cosa da fare assolutamente a Torino:

  1. Visitare il Museo Egizio:

Sì, lo so sembra scontato, ma non lo è. È uno dei musei egizi più importanti del mondo, la collezione di mummie è davvero unica e negli ultimi anni è stato anche ristrutturato quindi ora oltre che i tesori interni è diventato un museo davvero all’avanguardia.

  1. La Mongolfiera Statica – Turin Eye

Questa è un’esperienza davvero speciale, a parer mio meglio del solo salire sulla Mole. A Torino c’è il pallone aerostatico frenato più grande del mondo, 150mt dal suolo, davvero meraviglioso, in 20 minuti di volo potete godervi la città dall’altro. Io vi consiglio di farlo la mattina molto presto o al tramonto così c’è la luce migliore.

  1. Torino Esoterica:

molti ignorano che Torino si trovi nel vertice del triangolo della magia bianca e della magia nera, è una delle città più esoteriche del mondo. Si dice che sia allineata sul 45° parallelo e che sia sospesa tra le forze del male e le forze del bene. La porta dell’Infinito si trova dietro piazza Solferino, nei pressi della Fontana Angelica, che fu costruita con regole massoniche. La porta dell’Inferno invece si narri che si trovi in Piazza Statuto. Ci sono persino leggende mai verificate, che dicono che Torino sia stata in realtà fondata dagli egizi per la sua ubicazione energetica.

  1. Una passeggiata in bicicletta fino alla reggia di Stupinigi

Torino si trova in una valle contornata dalle Alpi, questo ha il lato positivo che molti suoi quartieri sono pianeggianti e ci sono tantissimepiste ciclabili. Un’idea per un pomeriggio diverso è quello di affittare una bicicletta, volendo anche elettrica ed andare fino a Stupinigi una delle regge dei Savoia più belle di Torino, unirete in una sola giornata attività fisica e arte.

  1. Una mattinata al Parco del Valentino

Con le giornate di sole il parco di popola di gente, ragazzi, famiglie, cani che corrono, è davvero un ottimo modo per passare il tempo. A me piace passeggiare a testa in giù e poi magari fermarmi per un caffè o un pranzo semplice in un baretto al sole. Se vi va di fare una visita al parco più strutturata potete fare un salto al Castello, al Borgo Medioevale, a Villa Glicini, al Giardino Botanico, visitare la Fontana dei Ceppi o l’Arco del Valentino

  1. Una serata a San Salvario

Un classico esempio di quartiere popolato riqualificato, negli ultimi 8- 10 anni è diventato “the place to be” il quartiere di tendenza, sempre in fermento. È un posto perfetto per passeggiare in pomeriggio, curiosando tra i locali, magari facendo un po’ di shopping alternativo e verso il tramonto fermarsi per un aperitivo in qualche enoteca alternativa.. e poi lasciarsi trasportare dalla notte.

  1. Un gelato da Pepino

Si dice che il gelato sia stato inventato a Tornio, in effetti è davvero molto buono, uno di quelli che preferisco e che direi ha anche una grande storia è la gelateria Pepino in Piazza Carignano, uno dei salotti più chic di Torino, è famoso per il suo pinguino ossia la paletta di gelato ricoperta di cioccolato, davvero buonissima.

  1. Un sabato al mercato del Balon

Per gli amanti dei colori e dei mercatini dell’usato, non perdetevi il Mercato del Balon, un posto cult per chi ama spulciare le bancarelle e rovistare per ore. È un luogo pieno di rigattieri, persone che svuotano le vecchie case della nonna, un modo diverso per trascorrere un piacevole sabato mattina.

  1. Un giro per i caffè storici

Uno dei retaggi savoiardi più chic di Torino sono i caffè storici dove sorseggiare un prosecco con dei mini salatini o prendere un bicerin o la buonissima pasticceria mignon. Potete andare al Bicerin, il preferito di Cavour, o al Caffè San Carlo, al Caffè Torino, da Platti o da altri, ognuno al suo preferito.

  1. Assaggiare almeno una volta la bagna cauda

Ammettiamolo il sapore è un po’ forte, e a molti non piace, a me per esempio. C’è chi dice che sia un piatto da non prendere mai in coppia per il forte sapore d’aglio, ma è davvero super tipco e una volta nella vita bisogna provare la Bagna Cauda per provare sulla propria pelle, o forse dovrei dire bocca, se fa o meno al caso nostro. Se non vi è molto chiaro cosa sia è una salsa a base di aglio, acciughe, olio e burro e latte nella quale si intingono verdure cotte e crude.

Photo credit: www.shutterstock.com

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.