Viaggio 2.0: i social network e l’intelligenza artificiale rivoluzionano il turismo italiano

Nel 2023, la destinazione del prossimo viaggio si sceglie sui social e con l’aiuto delle intelligenze artificiali. Gli hashtag di TikTok e Instagram e i suggerimenti di ChatGPT sono ormai una preziosa fonte di ispirazione per chi non sa dove andare in vacanza e non solo.

GIUGNO 2023 – Social e AI alleati per le vacanze. Instagram, TikTok e le intelligenze artificiali stanno cambiando radicalmente il modo di scegliere le destinazioni di viaggio. I dati parlano chiaro: un utente su 3 cerca ispirazione sui social network, mentre l’utilizzo di ChatGPT per finalità di viaggio è aumentato del 3105% rispetto al 2022.

È questa la fotografia scattata da Bluepillow, il primo metamotore di ricerca online in Italia che aggrega affitti di case vacanze, alloggi e di hotel da tutti i principali fornitori su Internet, che mette in evidenza il ruolo emergente dei social e delle chatbot conversazionali nel settore travel.

Per comprendere la portata di questo fenomeno, è sufficiente osservare i dati relativi al solo hashtag #travel. Su Instagram sono presenti 688 milioni di post a tema viaggio, mentre i video su TikTok contano in totale ben 170,7 miliardi di visualizzazioni.

Sempre più persone si affidano ai social network per ottenere consigli su destinazioni, alloggi e ristoranti, e non è un caso. Google stesso sta lavorando a una nuova funzione per dispositivi mobili che trasformerà la pagina dei risultati di ricerca in un feed simile a quello di Instagram e TikTok, arricchito di foto e video.

Come emerge dallo studio di Bluepillow, anche le AI conversazionali vengono usate per ricevere suggerimenti su come organizzare le proprie vacanze e pianificare l’intero viaggio, tappa dopo tappa.

I driver motivazionali non si limitano al divertimento e al relax. Un’analisi approfondita dei volumi di ricerca su Google rivela un significativo aumento dell’utilizzo di ChatGPT da parte dei nomadi digitali per ottenere informazioni su destinazioni di viaggio mentre lavorano in remoto. Di conseguenza, i social network e l’intelligenza artificiale diventano alleati non solo per le vacanze, ma anche per queste nuove modalità di vita lavorativa.

°ì