Dove andare al mare in Albania: spiagge poco affollate

19 minuti Tempo di lettura

Se ti stai chiedendo se valga davvero la pena andare in vacanza in Albania quest’estate questo è l’articolo che fa per te. Cercherò di essere il più possibile obiettiva e di darvi i miei consigli sulla spiaggia e sul mare in Albania, ma credo che prima bisogna allinearsi su cosa cercare in una vacanza in Albania.

Cerchi Mare in Albania feste e divertimento?

Capisco benissimo che tu stia cercando questo tipo di vacanza, molto probabilmente una ventina di anni fa l’avrei cercata anche io, ma ti dico già che su questo non posso esserti utile perché non era quello stavo cercando e quindi ho evitato a piè pari i luoghi che vanno per la maggiore in questo ambito. Quindi non posso dirti cosa fare a Ksamil e Saranda, anzi ti dirò di più se cerchi il mare bello e relax io ti sconsiglio proprio di andarci, stessa cosa per Valona, e non perché io non ci sia stata, ma perché ci sono scappata.

Nessuno negherà mai che la spiaggia o la costa di Ksamil sia bellissima, ma è completamente fagocitato dal turismo di massa e direi anche da un turismo molto commerciale e basso, nel senso che sfrutta al massimo l’ambiente. Ci sono stabilimenti uno dietro l’altro con musica a palla tutto il giorno, molto caos, il paesino è fatiscente, con strade non asfaltate e iper cementificato, e musica in tutte le strade. Quindi se avete in mente una vacanza rilassante al mare andate oltre.

dhermi Albania

Vale la pena andare al mare in Albania?

Secondo me si, il mare è davvero bellissimo, a differenza dei paesi vicini ci sono tantissime spiagge (intendo non costa scogliosa), molte con i ciottoli, ma anche di sabbia bianca quindi è di più facile accesso. La maggior parte delle spiagge sono attrezzate ed hanno dei costi decisamente inferiori ai nostri litorali. Si mangia davvero benissimo ovunque. Sicuramente in agosto le spiagge sono molto molto affollate, ma credo che quello ce lo aspettiamo ovunque in Europa, io ci sono stata in settembre e si stava davvero bene. Dal mio punto di vista quello che manca è la qualità degli alloggi, è vero che dormire costa poco ma il servizio è bassissimo, o ci sono hotel asettici tipo ecomostri anni 70, o appartamenti minuscoli o con il letto in cucina. Trovare un buon compromesso per la notte non è banale, in questo articolo vi consiglierò le strutture che secondo me offrono un buon servizio, che non in tutti i casi sono quelle dove sono stata io, perché in buona parte non mi sono piaciute, ma come sapete io faccio sempre ricerche quando viaggio in modo da poter dare buoni consigli.

Serve la macchia se voglio andare al mare in Albania?

Per me assolutamente si perché ti sposterai molto, io ci sono andata con la mia, ho preso la nave da Bari e ho girato tutto in autonomia, ricordatevi una volta sbarcati che serve un’assicurazione extra per la macchina perché come sapete l’Albania non è in Europa, altrimenti potete affittarla in aeroporto se arrivate a Tirana, su Rental Cars trovate sempre una comparazione vasta di offerte a prezzi competitivi. Io se posso preferisco sempre affittare da compagnie internazionali perché mi danno più garanzie.

Devo fare l’assicurazione medica per andare in Albania?

Certo! Premetto che ‘assicurazione medica dovresti farla ovunque anche per andare in Spagna o Francia, in questo articolo spiego perché, ma ricordiamoci ancora una volta che l’Albania non è in Europa e quindi non sei neanche coperto dal sistema sanitario nazionale e se hai bisogno di qualcosa dovrai pagare tutto di tasca tua, meglio evitare, io ti consiglio l’assicurazione di Heymondo che è quella che faccio anche io da anni con la quale ho uno sconto del 10% per i miei lettori, basta entrare dal mio link.

Come faccio con il telefono ed Internet in Albania?

Essendo fuori dall’Europa non funziona il roaming, quindi è necessario avere una scheda locale. Se arrivate in aereo potete prenderne una all’uscita dall’aeroporto, altrimenti se arrivate in nave cercare un negozio di telefonia a Durazzo. Come ho detto altre volte io non voglio sostituire la mia sim fisica perché ricevo i messaggi ci sicurezza dalla banca o altri servizi importanti, quindi preferisco prendere una esim, che è una sim virtuale, io solitamente uso Holafly verso la quale ho il 5% di sconto anche per voi, e devo dire che prende ovunque.

Portare il cane in Albania è sicuro? Di che documenti ho bisogno?

Io sono andata in Albania con i miei 2 cani, motivo per cui ci sono arrivata in nave, mi sento di parlare un attimo di questo punto perché ho letto tante informazioni poco esatte sui gruppo facebook. Innanzitutto prima di partire per l’Albania dovete sapere che avete bisogno del passaporto canino, del foglio di buona salute che fornisce il veterinario, della titolazione per l’antirabbica, su questo punto è meglio soffermarsi. La titolazione per l’antirabbica non significa che devo fargli il vaccino antirabbico, ma che ho bisogno di fare il vaccino, aspettare 21 giorni e poi di fare un prelievo per vedere se si sono sviluppati gli anticorpi. Per fare questo prelievo e avere i risultati spesso servono diversi giorni, diciamo che se è alta stagione ptoreste dover aspettare anche 10-15 giorni quindi vi consiglio di prepararvi con il giusto anticipo. Io non lo sapevo e ho fatto una procedura d’urgenza mi hanno prodotto il documento in pochi giorni, ma ho recuperato i risultati il giorno in cui sono entrata in Albania e se i risultati non fossero stati soddisfacenti avrei potuto avere molti problemi.

Mi sento di dirvi che in 20 giorni in Albania nessuno, né alla dogana, né altrove ha mai controllato i documenti dei miei cani, ma io vi consiglio di partire con tutti i documenti in ordine perché sono membri della famiglia, li amiamo e personalmente non li  vorrei mai mettere nella situazione in cui devono essere trattenuti conto la nostra volontà.

In Albania c’è molto molto randagismo, le persone non hanno la consuetudine d’avere un cane come animale da compagnia, in qualche caso hanno dei cani di piccola taglia, ma non è frequente incontrare albanesi con  i cani, quindi hanno un rapporto un po’ diverso da quello che abbiamo generalmente in Italia. Non sono “cattivi”, ma diciamo meno empatici con i cani, però sicuramente trattano i cani randagi meglio di come vengono trattati da noi, infatti non sono mai denutriti e mai aggressivi perché non hanno subito maltrattamenti, almeno nella maggior parte dei casi. Anche se potrebbe sembrare pericoloso viaggiare in un paese dove ci sono tanti cani randagi, anche in spiaggia, direi che non lo è. Certo non dipende solo dai cani che si incontrano, ma anche dai cani che abbiamo e da quanto li sappiamo controllare, ad ogni modo non me la sento di sconsigliarvelo, anzi. La cosa che ho molto apprezzato è che tutte le spiagge sono accessibili ai cani, cosa che da noi è una vera chimera, certo non tutti gli alloggi li accettano, ma questo si sa, chi viaggia con i cani è preparato a questa evenienza. Ovviamente se invece siete in un periodo in cui vorreste un cane e non sapete ancora dove prenderlo, vi consiglio di adottarne uno albanese, incontrerete decine di cuccioli nel vostro viaggio o di cani stupendi di ogni età.

Dove andare al mare in Albania: itinerario delle spiagge che valgono la pena

Come ho raccontato io sono arrivata a Durazzo, uno dei posti più brutti che abbia ma visto, non solo la cittadina che è anonima, ma la spiaggia è agghiacciante, piena di spazzatura, spacciatori, con palazzi fatiscenti alle spalle, evitate a piè pari.

Dirigendomi verso sud mi sono fermata Parco Nazionale di Divjake Karavasta, una zona lagunare che ha sia acqua salmastra con tantissimi uccelli che quella di mare, a me è piaciuto, è possibile fare molte passeggiate, fare dei giri in barca, osservare l’avifauna. Forse una tappa per la notte ve la suggerirei qui piuttosto che a Valona.

Valona è una città sul mare, non sto dicendo che il mare sia brutto, ma è una città! Caos, cemento, rumori, le spiagge sono ricavate spesso su piattaforme di cemento che accedo all’acqua. Sicuramente ci sono dei beach club molto carini, ma non è quello che cercavo in un viaggio in Albania, quindi non ve lo consiglio.

Io avevo scelto di fermarmi a Radhime, che è una località leggermente più a sud, non è male, ma visto che ho amato molto di più la parte più a sud diciamo che non la metto proprio nella mia top ten. L’unico motivo per cui vale la pena alloggiare almeno una notte in quelle zone è vedere la pensola di Karaburun e l’isola di Sazan.

Penisola di Karaburun:

Anche in merito a questo voglio darvi dei consigli, ci sono molti tour di massa che visitano questi luoghi in modo davvero poco rispettoso dell’ambiente, con barche grandi come traghetti che scaricano centinaia di turisti alla volta sulla spiaggia, la maggior parte parte da Valona, ma evitate questi tour, prediligete sempre piccole imbarcazioni.

Io ci sono andata affittando un gommone in maniera indipendente al porto dei pescatori di Orikum, ho pagato 80€ per tutta la giornata. Se non siete in grado di guidare una barca potete anche rivolgervi al Capitano Bachi (che parla perfettamente italiano) e aggregarvi ad uno dei suoi tour giornalieri. Sulla pensiola ci sono molte spiagge incontaminate, se cerchi uno stabilimento attrezzato dove poter anche mangaire ti suggerisco Alda Karaburun, davvero un bel posto, si paga solo in contanti. Mi raccomando una volta arrivati al porto dei pescatori di Orikum restate lì per cena, è uno dei luoghi dove si mangia meglio il pesce della costa. In pratica si va al banco del mercato, si ordina quello che si vuole e te lo servono o fritto o alla griglia, è molto molto spartano, ma davvero economico e ottimo.

Dove dormire in zona Karaburun

Pastarella Radhime: un alloggio in zona può essere questo, è molto semplice, ma è davvero sulla spiaggia quindi un grande vantaggio.

Hotel Amantia: le stanze sono carine e curate, cosa non scontata in Albania, è prpprio sulla spiaggia con accesso gratuito allo stabilimento

Dhermi

da qui inizia il mare veramente bello, il borgo di Dhermi è forse uno degli unici “storici” che ha l’Albania fronte mare, vi suggerisco di dormirci un paio di giorni per esplorare la zona. Le spiagge sottostanti sono davvero molto belle, grandi, sabbiose, perfette per chi ama gli spazi ampi. Vi lascio il nome di un paio di calette molto carine sulla costa: Palasa Beach, Rozafa Bay e se pensate di fare un’escursione verso la penisola di Karaburun dall’altro lato di Valona, Grama Bay è davvero molto bella, anche Gjiri beach. Proseguendo verso sud via mare ci sono delle calette nascoste tra le rocce molto belle, ci potete andare partendo da Dhermi o da Himare, meglio se in barca, in albanese di si chiama Shpella e Piateve, la chiamano anche la spiaggia dei pirati, è magnifica ma via terra il percorso è piuttosto lungo.

Dove dormire a Dhermi – Albania

Zoe Hora: forse uno dei pochi hotel de charme in Albania, purtroppo l’ho scoperto dopo altrimenti ci sarei andata senza dubbio. Si trova nella cittadina antica di Dhermi è molto bello, curato, con una bellissima piscina con vista, una spa, diciamo che recupera un po’ uno stile tradizionale nell’arredamento, cosa non facile da trovare negli alloggi albanesi.

Gogo’s Boutique Hotel: anche questo si trova nella parte storica del paesino, è moderno curato, linee pulite, un’ottima scelta.

Empire Beach Resort: questa struttura si trova sulla spiaggia, ha uno stile molto moderno, è un hotel solo per adulti, che punta al benessere e all’esclusività, è molto adatto a chi ama fare vita da resort perché ha un buon ristorante, spiaggia privata, spa e piscina.

Himare

Vi suggerisco questa tappa, il mare qui è davvero magnifico, anche per chi ama girare poco e avere una base dalla quale esplorare. Il pesino non è indimenticabile, ma ha un lungomare carino con vari baretti e ristoranti. Sul lungomare ci sono molto chioschi che offrono gite in giornata sulla costa per vedere le spiagge, io vi consiglio di farla perché è il modo più facile e direi anche economico per visitare le calette della costa che sono magnifiche ma molto nascoste, come sempre fate attenzione sempre alla barca che scegliere, prediligete imbarcazioni piccole. Di Himare è famosa anche la zona vecchia, sono sincera io non l’ho capita molto, ci sono dei vicoletti molto dissestati, ma non bellissimi e un castello piuttosto pericoloso e pericolante con tante zone insicure ed esposte, io non la suggerisco, ma è un’opinione personale. Vi suggerisco un po’ di spiagge che mi sono piaciute. Livadi è la spiaggia più grande nelle vicinanze, bella, ma enorme quindi immagino che in alta stagone sia piuttosto affollata, se capitate in zona The Jester’s Taverna merita. Gjiri e Akuarium sono famosissime, la costa qui è molto bella. Si può arrivare a Gjiri in macchina non facilissimo, ma possibile, Gjiri per me è la più bella, è più grande, hai spazio per sdraiarti, mare magnifico, ha anche un piccolo chiosco. Akuarium è magnifica, ma minuscola, io ci sono andata la seconda metà di settembre ed era impossibile accederci, vi consiglio o di farci solo un tuffo o di venirci a nuoto o in kayak. Jale Beach anche è un posto dove si sta bene, l’acqua è stupenda gli stabilimenti comodi, cercate di sceglierne un lontano da dove sono parcheggiate le moto d’acqua, super consigliato un pranzo da Taverna Peshkatari, porzioni giganti, pesce buonissimo. Gjipe Beach è una delle spiagge più famose dell’Albania, ci si accede spesso via mare con i tour organizzati, via terra invece dovrete fare un tratto di strada sterrata ma fattibile, parcheggiare (3€) e poi procedere per una mezz’ora scarsa a piedi, è molto soleggiato, al ritorno può essere stancante. Giù ci sono 3 bar dove poter pranzare e si possono affittare le canoe per esplorare la costa che è davvero bella. Procedendo verso sud anche Potami Beach è davvero molto bella.

Dove dormire a Himare in Albania

Real Boutique Hotel: si trova proprio sul mare, ha una bella vista e alcune camere hanno la jacuzzi e una bella terrazza.

Arxontiko: una sistemazione semplice ed accogliente poco distante dalla spiaggia di Himare, serve un’ottima colazione.

Magic Ionian Apartments & Hotel: diciamo che la struttura vista da fuori è “molto albanese” nel senso che è uno stile che si ripete, poco accattivante ma funzionale, ha dei bei balconcini, stanze curate e valore aggiunto, è sulla spiaggia! Quindi la mattina potete tuffarvi prima di fare colazione, tra l’altro questo lato della spiaggia non è molto affollato.

Casa del Sol: si rova più a sud rispetto ad Himare è una struttura piuttosto isolata e ricercata, con una vista mozzafiato, moderna, magnifica piscina, i tramonti sono indimenticabili

Porto Palermo

questa zona è magnifica, ci sono tantissime calette, più o meno piccole, più o meno isolate, vi dico un po’ di punti che mi sono piaciuti, ma vale sempre la regola “trovo uno spot carino, parcheggio e scendo”.

Lamani Beach, io sono andata al Mumbas anche se immagino che in estate piena sia molto affollato, ho preso il mega lettone in prima fila, accanto alla parete di roccia e avevo massima privacy, lo stabilimento è bellissimo, con dei servizi molto alti, ma i lettini sono piuttosto vicini, quindi se è pieno non è così piacevole. Mi hanno detto che in piena estate è meglio andare negli stabilimenti accanto, ma non posso dare un parere perché non ci sono andata. L’acqua è stupenda. La penisola di Porto Palermo è anche perfetta per i trekking con vista mozzafiato, vi suggerisco senza dubbio una visita al Castello di Porto Palermo, che ha una bizzarra forma triangolare, se passate da queste parti a pranzo o a cena, consigliato il ristorante South, meglio mangiare fuori perché è più carino, fanno ottimo pesce. Questo tratto di costa è uno dei miei preferiti perché io amo le spiagge con gli scogli, se avete modo di affittare un gommone o girare in kayak ci sono degli spot davvero unici con dei colori da sogno.

Dove dormire in zona Porto Palermo in Albania:

Vila D Boutique hotel: sul promontorio a sud di Porto Palermo, una vista mozzafiato, in una zona con pochissima urbanizzazione, cosa molto rara in Albania, infinity pool e terrazza da sogno.

Villa Lori: è una struttura costruita sulla roccia a picco sul mare, piuttosto semplice ma accogliente, ogni stanza ha una terrazza, la struttura ha accesso privato al mare, ma non c’è spiaggia bensì una piattaforma con la scaletta, quindi non adatto a bambini e adatto a chi ha familiarità con il mare alto.

Palermiti Luxury Rooms: è una struttura situata un po’ in alto, con una vista magnifica, hanno belle camere spaziose, c’è un bel giardino e un orto una piscina e uno spazio esterno molto accogliente.

Borsh Beach

Dicono sia la spiaggia più lunga dell’Albania, è una zona molto tranquilla, lo spazio non manca, è anche una delle poche zone con alloggi di un certo livello alle spalle della spiaggia, io ci sono stata un paio di notti ed è un luogo rilassante senza dubbio, ma è bello fermarsi prorpio lì senza girare molto perché per vedere altri posti la strada non è pochissima.

Dove dormire in zona Borsh in Albania

Sole Luna Hotel:  io ho dormito qui e mi è piaciuto un sacco, è una struttura piuttosto piccola, ha poche camere molto moderne con terrazzino, un’architettura piacevole, è di fronte al mare, quindi si fa colazione in spiaggia. Compreso nel prezzo dell’alloggio c’è anche l’accesso alla spiaggi, mi sono trovata bene, lo consiglio.

Blue Heaven Sea Side Suite: questa struttura è molto vicina alla precedente, l’ho vista di persona e ve la consiglio, sono delle casette di legno, con uno stile moderno e tutti i comfrot vicinissimi alla spiaggia, una soluzione carina e molto tranquilla.

Buneci:

Anche Buneci è una magnifica spiaggia grande spaziosa, dove passare la giornata o restare in zona a dormire, è un luogo piuttosto tranquillo e non molto caotico.

Bunec Beach Resort: questa struttura moderna, spaziosa e pulita si trova proprio a due passi dal mare, la spiaggia è tranquilla, quindi è una scelta perfetta per chi vuole davvero staccare la spina.

Lukova:

uno dei miei luoghi preferiti, io ci ho anche dormito perché è uno degli ultimi posti belli della costa prima di sprofondare nel caos. Il paesino antico è minuscolo, davvero pochi vicoletti, scendendo verso il mare c’è una biforcazione, si va in 2 posti molto diversi. A sinistra la strada asfaltata vi porta al mare e si arriva in una bellissima spiaggia con ristoranti e stabilimenti, vi suggerisco senza dubbio di mangiare da High Lukove, linguine ai frutti di mare meravigliose. Ci sono vari stabilimenti, sono stata a La Onda, perché aveva l’accesso diretto dal parcheggio, magari gli altri sono leggermente più economici. C’è una lunghissima spiaggia libera dove poter rilassarsi ed è piuttosto poco affollata, ovviamente se andate in spiaggia libera portatevi un ombrellone perché da queste parti non ci sono alberi per l’ombra.

Sempre a Lukova c’è un’altra spiaggia, si raggiunge scendendo sulla destra, si imbocca un tratto di strada sterrata, ma percorribile anche con una macchina normale e vi porta in un altro tratto di spiaggia più selvaggia, con solo 2 campeggi di cui solo uno offre servizio ristoro. La spiaggia è bella, il mare stupendo, ma, almeno quando ci sono andata io, non era molto pulita, i campeggi non smaltivano la spazzatura e non pulivano la spiaggia quindi c’erano anche molti insetti, ma forse era una circostanza puntuale, spero non sia sempre così.

Dove dormire a Lukova in Albania

View Apartment Lukove: questo appartamento mi è stato consigliato da una mia follower, ha una bellissima terrazza vista tramonto, ho cercato di prenotarlo più volte, ma è sempre prieno, quindi se vi interessa pensateci con molto anticipo.

Itaka Hotel: sono sincera non è toppo il mio stile perché è un hotel a più piani, piuttosto freddo, anche se con piscina e balconi vista mare nelle stanze, ma per quanto mi piaccia questa zona non trovo alloggi di livello da consigliarvi, quindi oltre l’appartamento, per me questo è il meno peggio.

Kakoma Beach

Prima di raggiungere il cemento di Saranda potete farvi un bagno a Kakoma Beach, il posto è magnifico, l’ultimo tratto di strada è è sterrato quindi o lo fate in auto piano piano (dipende dalla vostra auto) o a piedi. Purtroppo come spesso accade in Albania è lasciata un po’ al degrado quindi a volte c’è spazzatura, ma è un posto selvaggio, poco affollato, con spiaggia attrezzata e con spiaggia libera.

Villa Giulia: non si trova proprio a Kakoma ma poco distante, è un alloggio in una stradine tranquilla, con una bellissima terrazza con vista mare, le stanze sono grandi e pulite.

Come vi ho detto all’inizio di questo articolo non vi suggerirò di andare a Saranda e Ksamil, so che il 90% della gente ci va lo stesso, per vedere con i prorpi occhi, è totalmente lecito. Premetto che spesso i gusti su cosa si cerca al mare sono anche diversi, molte persone amano i centri molto costruiti, amano il fatto che ci siano molti servizi, gente e movida, io no! Quindi il mio è un parere totalmente personale.

Se vuoi avere una mappa intereattiva con tutti i miei consigli ti consiglio di scaricare l’app Onderò ho creato un itinerario molto dettagliato.

Secondo me l’Albania ha un entroterra magnifico, dopo la costa vi suggerisco di spostarvi in zona più interne, a breve scriverò un articolo anche su quello. Nel frattempo se hai delle domande scrivimi pure su instagram.

viaggiaredasoli

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 75 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo. Ho pubblicato: Il Bello di Viaggiare da Soli: guida al travel coaching per ottenere il massimo da noi stessi edito Feltrinelli.