La Costiera Amalfitana è famosa in tutto il mondo per i piccoli paesini arroccati e il mare azzurro intenso, ma immaginarla solo come meta per il mare è un po’ limitativo. Lungo la costiera ci sono tantissimi trekking bellissimi, tutti a picco sul mare. Il motivo originale per cui sono nati è perchè nei secoli passati ci si spostava solo via mare o a piedi con i muli, le strade non c’erano e i commercianti dovevano andare a piedi da un paesino all’altro.

Adesso per fortuna una strada c’è anche se non sempre comodissima, in alta stagione forse si fa davvero prima a piedi!

Il percorso di trekking più famoso della Costiera Amalfitana è sicuramente il Sentiero degli Dei, quello che va da Agerola a Nocelle o viceversa. Sfatiamo un po’ qualche mito e cerchiamo di organizzarlo al meglio. Molte persone arrivano ad Agerola in macchina questo significa che devono farlo sia in un senso che nell’altro. Io sconsiglio fortemente questa opzioni perchè ovviamente il paesaggio è lo stesso e nel ritorno sarà quasi tutto in salita, ossia vi stancherete inutilmente. Può anche valere la pena farlo al contrario perchè magari dormite a Nocelle, ma sconsiglio di farlo andata e ritorno.

La soluzione migliore secondo me è percorrerlo da Agerola verso Nocelle e poi se avete ancora voglia proseguire verso positano. Esistono dei bus da diversi punti della costiera che in mezz ora 40 minuti vi portano ad Agerola, Bomerano per essere specifici. Se invece pensate che con il bus sia scomodo potete prendere un taxi o un transfer privato, è di sicuro la soluzione più comoda.

Agerola per noi campani è famosa perchè è dove viene fatto il fiordilatte più buono che ci sia, per capirci il fiordilatte è quello che quelli non campani chiamano “la mozzarella non di bufala” , ossia è fatto con latte vaccino ed è un po’ meno salato. Quindi l’obbligo è che prima di partire vi dovete far fare un mega panino in una delle salumerie della zona. Portatevi almeno un litro d’acqua, se è estate, perchè non ci sono punti dove riempire le borracce.

Il Sentiero degli Dei ad un certo punto si dirama, c’è una parte che viene chiamata “alta”ossia un sentiero che va verso il costone della montagna e arriva a Santa Maria di Castello raggiungendo i 1079 metri e un sentiero “basso” che in pratica rimane allo stesso livello di dove siete partiti. Questa diramazione la trovate dopo circa 20 minuti dalla partenza, la vista è simile, anzi molti dicono che il basso sia meglio dal punto di vista paesaggistico perchè si vede bene Praiano. Il sentiero alto è leggermente più difficile.

Il Sentiero degli Dei è di difficoltà media bassa, ci sono pochi dislivelli, è lungo meno di 10km, ci vogliono massimo 3h se fate tante foto e avete un passo lento, l’unica difficoltà potrebbe essere il terreno perchè è misto, anzi direi quasi sempre dissestato e spesso si devono scendere o salire grandi gradini di pietra. L’aspetto fondamentale è il vostro abbigliamento, le scarpe da trekking alte fino alla caviglia sono importantissime per non predere delle storte. Camminando fa sicuramente caldo, ma considerate che sarete a più di 600mt e quando non c’è il sole fa un po’ fresco, quindi vi consiglio d’avere sempre un k-way leggero per proteggere il corpo dal vento o non raffreddarlo troppo. Un cappello come sempre è fondamentale.

Ho visto molte persone che dormivano a Praiano che salivano a piedi percorrendo le lunghe scalinate per poi fare il sentiero fino a Nocelle, è un’opzione, diciamo che di salita avrete circa 30 minuti di scale.

Il paesaggio si alterna molto durante il cammino, tra boschi, pascoli dove potrete incontrare caprette o altri animali. Una volta arrivati a Nocelle vi consiglio di rilassarvi un po’ e godervi la bellissima vista, il paesino è delizioso, più bello di Agerola. Arrivati in questo punto potrete proseguire a piedi verso Positano, la strada è composta da 1750 scalini, mi raccomando verificate bene le vostri condizioni fisiche e le vostre ginocchia perchè potrete infiammarle non poco. L’alternativa è prendere un bus all’inizio del paese che vi porta comodamente in 20 minuti al centro di Positano. Mi raccomando scegliete di proseguire a piedi solo se site sufficientemente allenati.

Vi potrebbe anche interessare: Come Organizzare un weekend in Costiera Amalfitana

Dove dormire lungo il Sentiero degli Dei:

Agerola:

Villa Donna Fausta: b&b di classe, con vista, molto curato nel dettaglio

Villa Elisa: tipica casa con pergolato, terrazza nel verde, camere luminose, spaziose e moderne

Casa Pendola: ampia struttura nel verde, per riposarsi alla grande dopo il sentiero

Villa Italia: grande casa in pietra con giardino, bellissimo panorama, silenzioso, ottima colazione

Nocelle:

Colle dell’Ara: casa davvero accogliente, ampie camere, stile costiero e magnifica vista

Villa Casola: terrazza enorme, possibilità di fare colazione con vista, accogliente

Bacio del sole: davvero molto luminoso e carino, maioliche, limoni, vista mozzafiato e terrazza con piante

Villa degli Dei: una delle soluzioni più eleganti della zona, stupenda piscina di cristallo con vista su Positano, spazio esterno da sogno

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.
Ischia Yoga + Trekking27-29 Settembre

Un bellissio weekend di Settembre ad Ischia, in un hotel da sogno nel paesino di Sant'Angelo, faremo yoga, meditazione, camminate sul Monte Epomeo e possibilità di andare alle terme.

Iscriviti Subito