Sulla costa slovena si trova un tesoro nascosto: si tratta di Portorose, una località sempre più apprezzata da turisti di tutto il mondo e che non potrà mancare tra le mete da visitare durante la vostra visita in Slovenia.

Questa piccola frazione, che conta appena 2.956 abitanti, ha molto da offrire, sotto diversi punti di vista.

Essa, infatti, non è solo un’area puramente turistica, ma vede anche la presenza di strutture storiche e culturali, come L’EMUNI e l’Università Euromediterranea.

Portorose, clima e posizione

Portorose attira ogni anno migliaia di turisti per la sua ottima posizione, nonché per il suo clima mite.

Si trova sulla costa adriatica nell’area meridionale del Golfo di Trieste, più precisamente in quella che viene chiamata Baia di Pirano.

La sua posizione la rende adatta non solo ad una vacanza legata al mare e alla spiaggia, ma anche come punto di partenza per visite ed escursioni.

Infatti, oltre ad essere davvero vicina alla città di Pirano, Portorose vi consentirà di recarvi senza troppi problemi a Capodistria, nella stessa Trieste e anche in località dell’Istria come Fiume e Pola.

Potrete, come vi abbiamo già anticipato, godere anche il clima della cittadina, che è davvero unico, anche grazie alla sua particolare ubicazione.

In inverno non si scende al di sotto dei 5 gradi, mentre in estate si ha una temperatura media che si aggira intorno ai 25 gradi.

Questo rende Portorose adatta, quindi, ad una vacanza anche con la famiglia e i bambini, in quanto non patirete sicuramente l’afa e il caldo soffocante che può essere presente in molte altre aree dell’Adriatico. Il suo clima la rende una perfetta scelta in ogni stagione e per qualsiasi tipo di attività sportiva voi vogliate praticare, dal kayak, nuoto o dalla bicicletta e camminate.

Una storia affascinante

Portorose, come molte altre località che si affacciano sul mare, ha una storia davvero interessante, in quanto è stata occupata da diverse popolazioni.

I suoi primi insediamenti sono stati quelli degli Illiri, che si stabilirono a Portorose già durante l’epoca preistorica.

Successivamente arrivarono i Celti, sconfitti e “messi da parte” dall’Impero Romano. La presenza dei Romani è testimoniata dai ritrovamenti di ville patrizie e di fattorie che risalgono al periodo dell’Impero.

L’area continuò a svilupparsi dopo la caduta dell’Impero Romano e vi si insediarono prima i Barbari e, a partire dal VII secolo, i Bizantini.

Ecco che, quindi, l’anima di Portorose è davvero multiforme, e potrete scoprirla solamente visitando il suo territorio.

Cosa fare a Portorose

Alloggiando a Portorose avrete occasione di sperimentare esperienze diverse che vi consentiranno di trascorrere una vacanza certamente indimenticabile.

Potrete iniziare a visitare il territorio scoprendo la chiesa e il monastero di San Bernardino, che risalgono addirittura al XV secolo, per passare ai Magazzini del Sale Magazen Grando e Monfort.

Gli imponenti magazzini che risalgono al XIX secolo potranno essere visitati sia dall’esterno che all’interno. Proprio all’interno del Monfort è oggi presente il Museo del Mare nel quale potrete scoprire la storia del territorio, e anche visitare le collezioni di arte contemporanea che vi vengono ospitate.

Per chi ama la natura Portorose non offre solo mare, ma anche tante occasioni per fare escursioni naturalistiche davvero belle e “genuine”.

Il Sentiero di Portorose, che è di soli 5 chilometri, vi darà la possibilità di riscoprire il territorio in un modo unico, mentre nel caso in cui vi siate recati a Portorose soprattutto per rilassarvi potrete farlo nelle Spa e nei centri benessere che offrono trattamenti con acqua marina, piscine e massaggi di altissimo livello.

Infine, ovviamente, potrete trascorrere bellissime giornate sulla riva del mare, un mare cristallino e incontaminato che vi saprà stupire ad ogni tuffo.

#incollaborazionecon

ViaggiaredaSoli

ViaggiaredasSoli collabora con aziende e operatori di settore per offrire ai suoi lettori informazioni sempre utili e aggiornate. Per saperne di più riguardo a possibili collaborazioni commerciali, scrivete a info @viaggiaredasoli.net

Altri post di questo autore - Sito web

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.