Londra: 10 parchi dove passeggiare da soli

Londra è una delle capitali più verdi d’Europa ed anche del mondo. Qualunque sia la tua esigenza, Londra saprebbe soddisfarti con i suoi numerosi parchi dentro la città. Per camminare, correre, girare in bicicletta, portare i bimbi a giocare, ammirare i laghetti e i monumenti, fare un buon picnic, hai solo che l’imbarazzo della scelta. E se volessi passeggiare da solo a contatto con la natura e tra la gente del posto?

Vediamo qui di seguito i parchi che non puoi assolutamente perdere se vuoi farti delle belle camminate col tuo zaino in spalla in solitaria.

I migliori parchi di Londra dove passeggiare da soli:

1. Hyde Park

Situato al centro della capitale, Hyde Park è uno dei parchi più amati di Londra, con più di 4000 alberi. Diviso in due parti dal lago artificiale Serpentine Lake, il parco è contiguo ai Kensington Gardens, che sono comunemente considerati come una parte di Hyde Park, anche se nella realtà le due aree verdi sono ufficialmente separate. Potrai passeggiare ovunque tu voglia, o potrai anche dedicarti a svariate attività, tra cui nuoto, giri in barca, giri in bicicletta, piste di pattinaggio e di equitazione, e sono disponibili anche campi per giochi di squadra e campi da tennis nel caso incontrassi amici nel viaggio. Per un tocco di storia, sono da non perdere la fontana dedicata a Lady Diana, e a sud-est del lago il monumento londinese alle vittime dell’olocausto e il monumento alle vittime degli attentati di Londra del 2005. Il parco  dal 1867, è l’unico parco reale londinese controllato dalla Polizia Metropolitana e presenta al suo interno  oltre ad una stazione della polizia, anche attività commerciali, bar, campi sportivi, parchi gioco, quindi anche se deciderai di partire da solo o da sola, ti sentirai sicuramente sempre al sicuro.

 

2. Richmond Park

Se deciderai di visitare Richmond Park, preparati ad incontrare tantissimi “Bambi”, infatti il parco è famoso per accogliere ben 650 cervi allo stato brado. Si trova nei pressi del sobborgo londinese di Richmond Upon Times, nelle vicinanze di Kensington Upon Times e Wimbledon e con i suoi 955 ettari di superficie è il più esteso parco londinese, nonché il più esteso parco urbano recintato d’Europa. Per una boccata di piena natura, il parco sa regalare molte tipologie di alberi, piante, fiori, tanto da essere considerato Riserva Naturale. Contiene numerose aree ricoperte da foreste e da boschi, alcuni addirittura utilizzati per il pascolo. Esempio di zona boschiva è la Isabella Plantation, con numerose specie botaniche, che fu creata dopo la seconda Guerra Mondiale da un foresta preesistente. Oggi è una delle attrazioni maggiori del parco. Ed anche di fauna il parco ne è ricco: potrai incontrare cervi, cervi rossi, daini, scoiattoli, conigli ed anche particolari volatili come il parrocchetto dal collare.

 

3. Regent’s Park

Regent’s Park  è uno dei Parchi Reali di Londra, ed è situato nella parte settentrionale del centro londinese, nella zona di Westminster. Si estende su una superficie di 166 ettari e include una grande area sportiva all’aperto, la più vasta di Londra, con campi da calcio, softball, rugby e cricket. E’ perfetto per una bella mattinata di jogging, ma anche per fare una lunga camminata in solitaria, dentro ai suoi spazi immensi nel verde. Potrai trovare il lago del parco, un lago artificiale di 9 ettari, che ospita vari volatili e uccelli acquatici, e che fa da sfondo all’ Open Aire Theatre, durante l’estate. Sebbene si consideri come una zona frequentata prettamente da sportivi, Regent’s Park offre molti elementi anche solo da osservare, come le sue più di 400 varietà di rose, alcune ville neoclassiche, un teatro, lo zoo, e persino una moschea.

 

4. Kensington Park

Kensington Gardens, un tempo giardini privati di Kensington Palace, è uno dei Parchi Reali di Londra e nasce immediatamente ad ovest di Hyde Park. E’ un ampio parco elegante e curato, sullo stampo dei giardini olandesi. In esso è ambientato il libro Peter Pan nei Giardini di Kensington di James Matthew Barrie, infatti nei giardini vi sono numerosi monumenti, tra cui proprio la statua di Peter Pan (sì anche quella dell’ultima scena del film con Robin William! “Hook Capitan Uncino”!), ed anche l’ Albert Memorial, la galleria d’arte Serpentine Gallery, ed un monumento dedicato all’esploratore John Hanning Speke. Quindi se vuoi fare un tuffo di cultura e monumenti, questo parco potrebbe piacerti. Se invece vuoi passeggiare all’aria aperta in mezzo alla natura, ti consiglio di visitare i due Parchi Reali Green Park e St. James Park, sempre all’interno dei giardini. Questi due parchi sono considerati il vero e proprio “polmone verde” nel cuore della città.

 

5. St James’s Park

St James’s Park è uno dei Parchi Reali di Londra, situato nella City of Westminster, a est di Buckingham Palace e a ovest di Whitehall e Downing Street. È il più antico dei Parchi Reali e si estende su 23 ettari. All’interno di St James’s Park si trova un lago con due isole, la Duck Island (riserva di anatre) e la West Island. Dal ponte che attraversa il lago, si possono ammirare due delle migliori vedute londinesi, verso Buckingham Palace e verso Whitehall nell’altra direzione, ed è possibile osservare l’allineamento degli alberi e delle fontane tra i due edifici. Se vuoi immergerti nella totale atmosfera della città, questo parco sa essere speciale. Non puoi non sentirti davvero nella capitale londinese. I suoi monumenti principali, i suoi particolari alberi, l’accuratezza dei suoi giardini, sono molto caratteristici della città e del paese.

 

6. Hampstead Heath

Hampstead Heath è un altro grande spazio verde pubblico, nella zona nord della capitale, che copre all’incirca un’area di 3,2 km² ricca di boschi, stagni e laghetti in cui è possibile pescare. Pochissimi sanno che è qui ipotizzata la collocazione del sepolcro della regina Budicca, principessa che condusse il suo popolo nella lotta contro l’invasione dell’Inghilterra da parte delle legioni di Roma, ma di certo agli occhi di chi lo percorre camminando on in bicicletta, sono visibili solo le grandi meraviglie della natura che sovrastano il parco. Nella brughiera vi è uno stabilimento balneare all’aperto, dove è possibile fare il bagno, così come bacini artificiali balneabili, uno zoo, una pista di atletica, numerose strutture per bambini e Kenwood House e Parliament Hill, ottimo luogo dove puoi fare un bel picnic in solitaria se è una bella giornata, e da dove puoi ammirare una delle più spettacolari vedute sullo skyline di Londra.

 

7. Greenwich Park

Il Parco di Greenwich è uno dei più grandi spazi verdi della Londra meridionale, con i suoi 183 acri, dal quale è possibile osservare il fiume Tamigi e la città di Londra. Il parco è molto amato dai londinesi, che sono soliti passeggiarvi o leggere un buon libro sulle sue numerose panchine. Inoltre si presta per le manifestazioni sportive, infatti nel 2012 sono svolte le prove qui degli sport equestri di salto ostacoli, dressage, e concorso completo dei  Giochi della XXX Olimpiade. Consiglio al suo interno di non perdere la spettacolare architettura del Royal Observatory, dell’Old Royal Naval College, del National Maritime Museum e della Queen’s House. In particolare, l’Antico Osservatorio è una meta ambita del parco, nel cui cortile è presente la “linea del meridiano”, che annuncia il passaggio del meridiano “0”, appunto il Greenwich. E’ questo un parco ideale se hai voglia di fare una passeggiata nel verde ma senza perdere quel tocco di modernità dei grattacieli delle Docklands, il quartiere moderno di Londra, che fanno da sfondo alla città.

 

8. Clapham Common

Clapham Common è un grande parco urbano triangolare di Clapham, sobborgo di Londra, con i suoi ben 89 ettari di verde e il suo segno distintivo del palco bandistico costruito nel 1890. Si tratta del più grande nel suo genere a Londra. Il parco all’interno ha tre laghi: Cock Pond è una piscina per bambini, mentre l’Eagle Pond e il Mount Pond sono meta di pescatori, e nelle loro acque si possono trovare carpe, tinche e altre varietà ittiche. Nel 2002 l’Eagle Pond fu totalmente prosciugato e venne piantata nuova flora così da costituire un miglior ambiente naturale per i pesci. Il Mount Pond ha una tradizione centenaria di impiego per il modellismo navale. Il parco è fornito di strutture sportive, fra le quali una pista da corsa, campi da bocce, da cricket, da calcio, da rugby, da football australiano e un circuito per skateboard. Particolare rilevanza ha il cricket per questo parco, in quanto fu il parco ad accogliere uno dei primi eventi di cricket della storia, nel Settecento. Piccola curiosità: il parco ha la fama di essere un luogo di ritrovo per incontri omosessuali fra sconosciuti.

 

9. Bushy Park

Bushy Park è il secondo per estensione tra i Parchi Reali della città di Londra, dopo Richmond Park. Si trova nel quartiere di Richmond Upon Times, e gran parte della sua superficie, di 445 ettari, è aperta al pubblico. Il parco offre varie attività, tra cui pescare, fare brevi passeggiate a cavallo e utilizzare il canotto. Inoltre è un crocevia di studiosi che lavorano nel National Physical Laboratory, il laboratorio nazionale per le unità di misura per il Regno Unito, che ha sede all’interno. La storia del Bushy Park è antichissima. I ritrovamenti archeologici dimostrano che l’area era abitata e conosciuta persino 4000 anni fa, durante l’età del Bronzo. Vi sono anche evidenti tracce di un passato medievale, infatti nel Medioevo l’area si presume fosse un insieme di campi coltivati. Oggi ciò che possiamo ammirare è un tripudio di natura, di laghetti, di boschi, una fauna variegata, specialmente numerosi cervi, e una ricca vegetazione.

 

10. Victoria Park

Noto anche come “Vicky Park”, è un parco situato nell’East End di Londra e si trova interamente nel distretto amministrativo londinese London Borough of Tower Hamlets. E’ un ampio parco di 218 acri, con suggestivi canali, laghetti, campi da tennis e un grande gazebo. E’ ideale per allenarsi da soli o in compagnia, o per sfruttare gli estesi prati per fare un bel picnic. Il parco è molto amato dai giovani e dai più piccoli, infatti negli ultimi anni è stato luogo di varie manifestazioni musicali di musica rock e pop, spesso collegate anche con eventi politici, ad esempio il concerto dei Radiohead, il One O’Clock Club, un recinto con capre e cervi, attira numerosi bambini. Anche a Victoria Park ce n’è per ogni gusto, ogni età, ed ogni esigenza: sta solo a te scegliere quando partire, e cosa mettere nello zaino!