Cosa fare sul Lago del Turano – Lazio

Francesca Di Pietro Pubblicato il

Nella provincia di Rieti ci sono due laghi che regalano dei paesaggi davvero unici il Lago del Salto e il Lago del Turano, sono entrambi artificiali, creati da una diga che interrompendo il corso del fiume ha permesso la costruzione di una centrale idroelettrica, ma anche se creati non per un motivo nobile, regalano paesaggi mozzafiato.

Cosa fare sul Lago del Turano:

Lago del Turano in Estate:

La maggior parte dell’offerta turistica del lago è organizzata in estate, ci sono molti stabilimenti con piattaforme che permettono di poter comodamente prendere il sole e aver accesso all’acqua e si possono organizzare molti tipi di sport acquatici. Si affittano SUP o kayak per permettere di fare il giro del lago in maniera indipendente, cosa che sicuramente consiglio perché ti permette d’avere una visione unica della vegetazione rigogliosa. È possibile fare corsi di vela o di wake board. Per i più piccoli ci sono anche molti centri che organizzano fattorie didattiche con animali, in modo da insegnare ai bambini ad interagire ad esempio con asini e cavalli. È possibile fare pesca sportiva e parapendio, se le termiche lo permettono.

Lago del Turano in Primavera/ Autunno:

Personalmente sono stata sul Lago del Turano in autunno, che è la stagione che preferisco per andare per boschi, il foliage mi emoziona di più della primavera. Con mia enorme sorpresa mi sono resa conto che non si può camminare lungo tutto il lungo lago, in molti punti la spiaggia va a picco nell’acqua, quindi è possibile fare delle camminiate in vari punti e poi o si percorre la provinciale a piedi o si riprende la macchina. Come sapete io ho un cane, quindi non mi piace percorrere la provinciale con il cane, lo trovo molto pericoloso, ho preferito riprendere la macchina di volta in volta.

Castel di Tora:

È il borgo più grande che dà sul lago, è inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia, tutto arroccato sul promontorio, oltre alla sua importanza storica è in un punto strategico per iniziare l’ascesa del Monte Antuni che si trova proprio difronte, location meravigliosa perché vi troverete letteralmente circondati dalle acque blu del lago. Sulla sua sommità si trova il Palazzo del Drago, distrutto durante la seconda guerra mondiale e ora in parte ristrutturato. Molto suggestiva è la visita all’Eremo di San Salvatore.

Colle di Tora:

questo paesino è il più pittoresco, se visto dalla sponda opposta sembra un presepe. Ha una piacevole passeggiata lunga sul lungolago che degrada fino all’acqua.

Posticciola:

questo minuscolo paesino, frazone di Rocca Sinibalda, è conosciuto da poche persone, ma secondo me merita una visita perché ha la caratteristica di essere completamente ricoperto da murales e da installazioni che ricordano il tema della protezione e rispetto della natura. In più entrando c’è un bellissimo cartello che dice: “attenzione qui i bambini giocano ancora per strada”.

Rocca Sinibalda:

questo piccolo paesino medioevale è famoso per il suo meraviglioso castello che è al tempo stesso una fortezza e un palazzo nobiliare. Nel corso dei secoli si è visto abitato da un susseguirsi di nobili che hanno lasciato la loro impronta negli arredi e nei meravigliosi affreschi, specialmente quelli settecenteschi. In pochi lo sanno la il Castello di Rocca Sinibalda è una dimora storica ed è possibile alloggiare, in questo luogo da sogno.

Trekking e Camminate sul Lago del Turano:

Cascata delle Vallocchie: raggiungere la cascata dalla strada è piuttosto facile, troverete la diramazione dal Castel di Tora e dopo aver parcheggiato sarete lì in circa 15 minuti. Le cascate creano un piacevole ruscello che segue per un po’ la valle. Oltre che questa semplice passeggiata potete iniziare da questo punto un percorso più lungo e panoramico che arriva alla sorgente della cascata e poi riscende nella valle circostante, è una passeggiata di circa 2h con una vista spettacolare.

Riserva Naturale del Monte Navegna: ci sono diversi percorsi su questi monti, uno complessivo ad anello che si percorre in circa 6-7h di cammino, ma si possono anche spezzettare in escursioni più brevi. I punti di interesse sono le rovine della Mirandella, la località le Forche dove c’è una sorgente d’acqua che però in estate è spesso asciutta. Colle Morgano è uno dei punti più panoramici del percorso. Raggiungendo la cima del Monte Navegna (1508mt) il panorama è a 360°  è possibile ammirare la pienezza del Lago del Turano e del Lago del Salto. Se la giornata è particolarmente tersa si può vedere fino al Gran Sasso e al Terminillo.

Monte Cervia: il percordo più lungo e completo è quello che parte da Paganico, si arriva sulla cima del Monte Cervia con una meravigliosa vista e si può proseguire fino al Colle Pobbio e poi Colle d’Obito, ci sono diversi ponti da attraversare e le salite sono molto impegnative, il punto panoramico più bello è il Belvedere della Rocca, una piattaforma sospesa affacciata sulle Gole d’Obito. È un’escursione lunga, meglio farla con qualcuno che conosce bene i percorsi o unirisi a trekking organizzati.

Rocca Antuni: che come dicevo prima è una delle escusioni più belle e facili da fare, parte proprio dal lungo lago e ti permette d’arrivare ad una vista spettacolare con poco sforzo.

Ponte Romanico: lungo questa zona ci sono alcuni punti che toccano il Cammino di San Benedetto, uno dei miei preferiti si trova a pochi passi dalla diga, vicino il piccolo paesino di Posticciola, si segue il letto del Tuano e si arriva ad un ponte Romanico che veniva usato durante il medioevo per dividere il confine tra Stato Pontificio e Regno delle Due Sicilie e si faceva pagare dazio ai pastori che transumavano.

Dove Dormire sul Lago del Turano:

Innanziutto volevo dire che è un luogo molto petfriendly io ci sono andata con 3 cani (2 non miei) e nessun ristorante o alloggio che ho contattato mi ha fatto problemi.

Cottage Valle Verde: si trova in una località immersa nella natura, è un complesso di casettine con giarino molto vicino alla diga, super tranquillo e con una vista meravigliosa. Io ho dormito qui, casa carina, bel giardino attrezzato, mi è piuacuto tantissimo poter trascorrere le serate davanti al camino. La proprietaria è gentilissima.

Casa Vista Lago: anche questa casa è davvero molto carina, internamente è super restrutturata, molto curata nel dettaglio, con un bel balcone e vista sul lago. Purtroppo quando stavo prenotando, l’hanno bloccata un secondo prima di me, ma secondo me merita.

Cottage con piscina: casa meravigliosa a Rocca Sibalda, dimora meravigliosa per rilassarsi vista lago, con grande giardino e bellisima piscina.

Agriturismo Le Cascine: agriturismo in pietra immerso nel verde, le stanze sono ampie rustiche e con camino, è possibile degustare ottimi piatti della tradizione.

Hotel Turano: ha una grande terrazza vista lago dove è possibile mangiare e fare colazione, l’hotel è piuttosto semplice, ma la cucina e la vista accolgono sempre molte persone.

he

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 75 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo. Ho pubblicato: Il Bello di Viaggiare da Soli: guida al travel coaching per ottenere il massimo da noi stessi edito Feltrinelli.

Clicca qui per leggere i commenti