Medellin è la seconda città della Colombia ed anche quella con la migliore qualità della vita. Se state cercando una città carina, con un bel centro storico rimarrete delusi, Medellin centro è bruttissima, ma vivere la città non è niente male, in più ha la fama di avere un’ottima vita notturna. Medellin si trova nella regione di Antioquia, quella storicamente più ricca e dedita al commercio, quella più rappresentativa della Colombia, dove gli abitanti si chiamano familiarmente paisas. È anche molto famosa per la sua cucina ritenuta più tradizionale e gustosa rispetto alle altre regioni. Purtroppo è anche famosa per due nomi di persone nate in questa città, uno è un artista iconico della Colombia, Botero, ed il secondo nome è la piaga numero uno del pese: Pablo Escobar, che purtroppo a causa di film e serie televisive è diventato simaptico a molti che lo hanno trasformato in un eroe. Forse questo è un motivo valido per venire a Medellin, vi invito a fare due chiacchiere con qualcuno che ha vissuto all’epoca del Padròn e vedrete che la verità non figa come nelle serie.

Tra le cose buone di Medellin c’è il clima, che è praticamente perfetto ci sono sempre 25° con un’escursione massima di +-5! e poi è baricentrica per un sacco di escursioni bellissime.

Centro Storico di Medellin cosa vedere:

Partiamo dal Centro Storico. Medellin è la città di Botero quindi iniziamo col dire che la vostra visita dovrà iniziare proprio dal Museo di Antioquia che ospita la una collezione bellissima di opere di Botero, tra cui anche il quadro dedicato alla morte di Pablo Escobar, e dalla Plazoleta Botero ossia una piazzetta con enormi sculture di bronzo, quello per tutti è il centro ufficiale della città.

Anche la Chiesa della Candelaria merita una visita, inquanto è la chiesa più importante di Medellin a cui i fedeli sono molto legati.

Medellin ci sono una serie di attrazioni che per i colombiani sono di grande valore, ma che per noi europei sono abbastanza ridicole tipo il Parque Explora, un museo di scienza per bambini, il Parque de los deseos, il Cerro Nutibara, una collina che ospita il Pueblito Paisa ossia una ricostruzione di una casa tradizionale. Il centro di Medellin è molto povero e pieno di mendicanti, ti lascia una sensazione di perenne insicurezza, meglio visitarlo solo di giorno con il sole bello alto e come in tutte le città dell’America Latina, sconsiglio vivamente di alloggioare in questa zona.

I quartieri moderni di Medellin dove dormire:

Laureles:

dove alloggiavo io a casa di un ragazzo, che è sicuramente un posto poco turistico e totalmente verace. La zona è molto ben abitata ed è piena di discoteche e locali dove non troverete nessuno che non sia colombiano, ma le strutture dei locali non sono eccessivamente particolari.

Dove dormire a Laurales Medellin:

Inntu Hotel: hotel a grattacielo, bellissima vista, interni molto curati e moderni, ha anche una spa privata e un giardini per il relax

Hotel Asturias Medellin: molto moderno, un soli livello, tutto acciaio e vetro, ambiente molto curato e luminoso

El Poblado

dove alloggiano tutti i turisti e dove sono concentrati tutti gli ostelli e i locali di Medellin. Intorno al Parque Lleras ci sono tutti i bar e i locali più alla moda, e devo dire che sono proprio di alto livello, ci sono dei bar con cascate e ambientazione da giungla tropicale che non tolgono niente a NYC. Molto carino è lo shot bar, specializzato in shottinie La Bolsa Bar dove le quotazioni della birra salgono e scendono a seconda del numero di clienti.

Dove dormire a El Poblado Medellin:

Ad El Poblado i posti più famosi per dormire sono gli ostelli Black Sheep e Casa Kiwi (www.casakiwihostel.com) o il decisamente più lussuoso Art Hotel.

Atton el Tesoro: bellissimo 4 stelle con piscina sul tetto e interni molto curati.

Patio del Mundo: bellissimo boutique hotel molto curato e totalmente immerso nel verde, ogni stanza ha un arredamento originale

Envigado

un quartiere al sud della città, famoso perchè ci viveva Pablo Escobar, ma negli ultimi 15 anni è stato recuperato ed ora è una bellissima zona residenziale con dei ristoranti molto rinomati e alla moda, ma non ci sono locali notturni.

Un’ altra attività fuori dal comune che si può fare a Medellin è il Pablo Escobar tour, ne parlo in questo mio post su Pablo Escobar.

Dove dormire a Envigado:

La Esensia: sono dei piccoli mini appartamenti, con balcone e cucina, molto curati, arredamento colorato e poco banale

Cosa vedere nei dintorni di Medellin:

Guatapè y el Peñol;

El Peñol era un paesino che è stato comletamente sommerso ed hanno creato un bellissimo lago artificiale con numerose isole suelle quali ci sono ville esclusive. Per ammirare la maestostita dell opera si deve salire, a piedi, sulla roccia del el Peñol un’enorme pietra rotonda, una bella salita, ma ammetto che il panorama vale la pena, e poi sulla cima ti vendono bibite fresche 😉

Il Paesino di Guatapè, che affaccia proprio sul lago artificiale è famoso perchè ogni costruzione ha uno zocalo (un forntespizio) sulla facciata dove sono raffigurate le attività che si svolgono all’interno. Tipo del pane se è una panetteria e dei bimbi se è una scuola, sono tutti dipinti a mano e coloratissimi.

È molto comune trascorrere il fine settimana a Guatapè e io lo consiglio perchè il tramonto vale assolutamente la pena, il risorante la Fogata è il piu famoso, ma a me personalmente nn è piaciuto quindi optate per altro. I pullman per Medellin partono ogni 20 min.

Santa Fe de Antioquia:

Se senti parlare un paisa ti dice che non c’è luogo migliore in tutta la regione, personalemnte non ho ancora capito perchè ci sono andata! Il paesino è lontatno, circa 2h, è piccolo e c’è un caldo mortale. Ci sono davvero più di 40 gradi! Le persone vanno li per adagiarsi in una piscina di qualche hotel, a me come attività non piace, specialmente perchè viaggio da sola, ad ogni modo ve ne suggerisco un paio: Roberto Picina bar e El Rincon de la Hacienda, sono risotranti con piscina ideali per una visita in giornata. Altro posto dove mangiare, ma senza piscina è Las Carnes del Tio, ha un bel patio ombreggiato e il menù del giorno è abbondante.

Nei dintorni del paesino c’è il Puente de Occidente, un ponte sospeso molto bello, vale la pena farvi portare da una motoretta!

Altra escursione carina è Rio Claro, meglio dormire una notte perchè è un po’ lontanto, è l’ideale se vi piace fare caving.

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.