Capodanno Yoga Olistico in Maremma: 29 Dicembre – 1 Gennaio

Evento Capodanno Yoga Olistico in Maremma

29 Dicembre 1 Gennaio

In cosa consiste?

Un modo diverso di celebrare il passaggio verso questo nuovo anno. Niente trenini, niente free bar, niente musica dal vivo. Tre giorni dedicati a te, e al tuo processo di consapevolezza di ci serenità. Alterneremo ogni giorno yoga, meditazioni, escursioni sul territorio, lavori sugli obiettivi per il prossimo anno. Non è un’evento dedicato agli esperti di yoga o meditazione, può partecipare anche chi è poco pratico in questa disciplina. Ho scelto un posto magnifico, immerso nella natura e nella Maremma più autentica, con tanti piccoli paesi vicino.

 

Dove si terrà?

In Maremma alla Fattoria di Pietra, un bellissimo podere di fine ottocento, circondato da campi e dal tradizionale viale di cipressi toscano. Costruito con i sassi raccolti dai campi e dai ruderi del Castello medioevale, L’agriturismo Fattoria di Pietra è un gruppo di tre edifici, che ha nelle proporzioni l’equilibrio che la natura circostante suggerisce, godibile dalla terrazza e da entrambi i piani del podere. Al suo interno ospita il ristorante biologico di campagna nelle sale con camino, dove mangeremo tutte le sere, i piatti cucinati dal loro chef. C’è una sala nuova da poco ultimata nella quale faremo yoga ogni giorno. L’agriturismo offre 4 camere matrimoniali e 4 camere triple non ci sono singole. La struttura è petfriendly.

Che tipo di yoga praticheremo?

Ogni gioro farmo 90 minuti di Hatha Yoga, una pratica dinamica, ma facile, aperta a tutti i livelli, va benissimo anche se non hai mai fatto yoga. Le lezioni si disegnano sulla base delle persone che si hanno davanti, non ci saranno posizioni avanzate, se qualcuno è più esperto, può procedere liberamente in alcune sequenze più avanzate, altrimenti con il resto della classe cerchiamo di mantenere l’attenzione sul nostro corpo e sulla nostra energia. Ogni lezione si conclude con una meditazione guidata.

 

 

Oltre allo yoga e all’esplorazione del territorio nel programma troverete dei lavori di gruppo. Ve ne parlo qui nel dettaglio.

Che cosa è la Silent Morning?

Una meditazione silenziosa che prende spunto dalla pratica indiana del vipassana, tradotta in una forma molto meno pesante, ma sicuramente efficace.

Dalla sveglia fino a dopo la colazione ci regaleremo una mattina di silenzio per osservare il nostro corpo, il nostro respiro e per rilassare la mente. In queste ore è vietato accendere il cellulare, parlare, o leggere.

Che cosa è la metafora dello zaino?

Nella vita siamo portati ad accumulare cose, alcune sono importanti e necessarie altre occupano solo spazio sia mentale che fisico. Abitudini, incontri, credenze che ci possono ostacolare e limitare nel quotidiano fluire nella nostra vita. Se avete mai fatto un viaggio zaino in spalla sapete che è fondamentale portare con sé solamente quello che è veramente necessario, non c’è spazio per “magari un giorno mi potrebbe servire”, si deve restare leggeri, in modo da potersi muovere con agilità e avere tutto quello che ci può servire in ogni condizione climatica.

In questo esercizio metaforicamente dobbiamo cercare nella nostra vita cosa vogliamo lasciare a terra e non portare nello zaino del nostro 2023, liberarci di zavorre, magari solo idee su noi stessi, che ci possono limitare nel compimento dei nostri obiettivi futuri. La vita è come un lungo trekking devi essere sicuro di restare caldo, asciutto, avere solo quello che veramente ti serve e conoscere la strada, per il resto ti godi il paesaggio.

Che cosa è la Ruota dei Desideri?

Attraverso un esercizio di Programmazione Neuro Linguistica, si disegna la nostra vita come una ruota dividendo ogni aspetto importante come uno spicchio ed in quello spicchio andiamo a delineare come vorremmo implementare quel determinato ambito, che risorse abbiamo e che limiti abbiamo in modo da conoscere bene i nostri strumenti.

Non voglio svelarvi tutti i segreti ma sarà una rappresentazione visiva degli obiettivi del 2023 la cosa migliore sarebbe tenerla in un luogo visibile per tutto l’anno in modo da ricordarci costantemente dove vogliamo arrivare e come vogliamo sentirci.

 

Cosa mi devo portare?

  • tappetino da yoga
  • abbigliamento comodo e caldo
  • un paio di scarpe per camminare
  • dei vestiti comodi per fare yoga
  • una felpa o qualcosa di caldo per meditare
  • cappello
  • guanti
  • delle calze calde anche per le zone relax
  • riviste vecchie (ma di quello ve ne parlo dopo che avete prenotato)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *