14 giorni per imparare a Viaggiare da Soli: il corso on line!

Si dice che uno dei posti migliori al mondo per fare safari sia il Botswana, io ogni volta che sono in savana sono felice, ma in effetti questo paese è molto particolare.

#traveldasoli

Cose da sapere prima di andare in Botswana

Innanzitutto non tutti sanno che il Botswana è uno dei paesi più moderni, efficienti e sicuri d’Africa. I loro abitanti sono super orgogliosi delle proprie origini e così innamorati della loro terra che l’hanno trasformata in un esempio per tutti per quanto riguarda la conservazione e la protezione del territorio. Infatti è uno dei pochi posti al mondo dove non esiste il bracconaggio, ossia un’oasi per gli animali.

Come il vicino Zimbabwe non è facilissimo riuscire a prelevare contanti, ma in questo paese è possibile pagare qualsiasi cosa con la carta di credito, anche le mance nei lodge.

Ci sono due parchi principali, Chobe, che si trova al confine con lo Zimbabwe ed infatti viene spesso visitato anche in giornata da chi visita le Cascate Vittoria e l’iconico Delta dell’Okavango. Ovviamente ci sono molte riserve private e la distesa infinita del Deserto del Kalahari che però è talmente grande che viene condivisa anche con altri stati.

Il Delta dell’Okavango è patrimonio dell’UNESCO ed è l’unico delta al mondo a non sfociare nel mare, praticamente allaga una zona immensa di savana e finisce così.

In Africa subsahariana la stagione delle piogge è a gennaio – febbraio, quindi se si va ad esempio all’Etosha o al Kruger in quelle date a volte si trova tutto bagnato e molta acqua, qui è l’opposto.

Delta dell'Okavango -Botswana

La natura è una cosa davvero divertente, praticamente l’acqua che arriva in Botswana è quella che scende dai grandi fiumi della Namibia e dell’Angola, dove ovviamente piove nella stagione delle piogge, e ci mette diversi mesi fino ad arrivare così a sud. Pertanto la stagione “allagata” del Delta è da maggio fino a settembre/ottobre ed è in realtà altissima stagione, perché qui l’acqua è talmente tanta che spinge via gli animali facendoli raggruppare nelle poche zone asciutte. Ossia il Botswana è l’unico paese in Africa, dove il fatto che ci sia tanta acqua è positivo per avvistare gli animali, perché qui ce ne è troppa! Infatti la maggior parte dei game drive si fanno in barca, o meglio su delle piccolissime lance lunghe chiamate mokoro

Delta dell'Okavango -Botswana

Una cosa è certa i ranger del Botswana sono i migliori driver che troverete in giro perché è così facile rimanere impantanati e loro sono davvero bravissimi a fare uscire la macchina dal fango.

Una sera è successo anche a noi, era quasi tramonto, stavamo seguendo le orme di un gruppo di 5 leoni, e non abbiamo visto che il fango era troppo così la macchina si è impantanata, il ranger e il tracker non si sono minimamente scomposti, sono scesi, ci hanno preso da bere, gli snack per l’aperitivo e hanno trovato il modo per liberare la macchina. Si certo la controindicazione è che anche il soccorso e l’altra macchina si sono impantanate, ma in 3 ore eravamo al lodge con una bellissima storia da raccontare e parzialmente ubriachi ah ah .

Quindi il periodo migliore per visitare il Delta dell’Okavango è da maggio a settembre/ottobre, ma solo perché è più caratteristico in quanto è completamente inondato, se invece vi state chiedendo quando si possono vedere gli animali, vi assicuro che è facilissimo avvistarli tutto l’anno.

Visti e Vaccinazioni per il Botswana

Per fortuna il Botswana non ha un visto a pagamento, è sufficiente un timbro in dogana sia che arriviate da terra che con l’aereo.

Per quanto riguarda i vaccini, vi consiglio sempre d’andare nel centro di malattie infettive della vostra città e fare le vaccinazioni che vi mancano. Per quanto riguarda la malaria il Botswana è considerata zona malarica, io come ho detto più volte sono contraria alla profilassi perchè sono più le controindicazioni che i benefici, ma ognuno è libero di comportarsi come meglio crede. Ad ogni modo, tanto repellente antizanzare, io ad esempio uso il Junlge che ha un deet molto alto, e sempre maniche lunghe e pantaloni lunghi.

Come Muoversi in Botswana

Il Botswana ha una rete di trasporti molto scarsa, ci sono pochissime strade e soprattutto non arrivano al delta, quindi il Chobe si raggiunge tranquillamente in 4×4 ma per il Delta è necessario prendere un volo, uno di quegli aerietti panoramici che si usano per gli scenic flights , diciamo che si fanno due cose in una, si arriva a destinazione e nel frattempo si fa un volo che difficilmente dimenticherete.

I voli sono privati e vengono organizzati direttamente dai lodge che prenotate a seconda delle coincidenze con i voli principali.

Dove dormire nel Delta dell’Okavango in Botswana

Se avete tempo a disposizione, vi consiglio di cambiare due lodge, ma soprattutto di cambiare la zona si concessione dove questi lodge possono svolgere il game drive. Come vi dicevo il Botswana è un paese veramente attento alla conservazione e ci sono da rispettare molte regole. I lodge sparsi nel delta, sono tanti, ma non tantissimi, quindi possiamo dire che è un tipo di viaggio alquanto esclusivo, ma sicuramente uno di quelli da inserire nei “to do” una volta nella vita.

Io per tutto il mio viaggio in Botswana mi sono affidata ad AndBeyond che ha davvero tantissimi lodges sparsi per il paese, anche in alcune riserve private. Andbeyond oltre a garantire degli standard altissimi di qualità e attenzione al cliente è davvero molto attenta alla conservazione del ambiente e porta avanti tantissimi progetti locali. Tutto il personale dei suoi lodge è del Botswana, garantisce standard lavorativi molto alti, lavora moltissimo sul riciclo, la diminuzione della plastica e hanno da tanto tempo un progetto che amo molto: Rhino without Borders.

Come ho detto in altri articoli, molti paesi dell’Africa, specialmente il Sudafrica hanno un grandissimo problema di bracconaggio dei rinoceronti, è praticamente una guerra violentissima e silenziosa, sono coinvolti milioni di dollari. Ogni anno tantissimi rinoceronti vengono uccisi per poter utilizzare la polvere del loro corno per la medicina cinese, loro ritengono sia un toccasana per l’impotenza, così sono disposti a investire davvero tanto, infondo è sempre il sesso che muove tutto. Solo in un anno nel Kruger National Park vengono uccisi circa 70 rinoceronti ed infatti il rinoceronte nero si sta quasi estinguendo. Andbeyond, che è una compagnia sudafricana, ha lanciato il progetto Rhino whitout Border con l’intento di spostare 100 rinoceronti dal Sudafrica al Botswana in modo da salvarli dal bracconaggio. Proprio mentre io ero lì ne è stato trasportato uno in elicottero. Si è visto che in pochissimo tempo gli animali si ambientano ed è garantita loro una vita senza predatori umani.

Come vi dicevo ci sono molti lodge AndBeyond in Botswana e anche solo del Delta, molti sono in posti lontani e quindi diversi tra loro, altri nelle stesse aree di concessione, mi raccomando scegliete due in aree diverse. Loro offrono anche un viaggio itinerante in tenda, nel quale si attraversa il Delta creando campi tendati sul cammino, credo sia più costoso, ma deve essere indimenticabile.

Xaranna Lodge:

Il Xaranna Lodge dai toni rosa antico e verde sabbia è sicuramente uno dei posti più belli dove abbia mai soggiornato, non solo perché il campo sia stupendo, ma perché essendo circondato da piante di amarula è super frequentato dagli elefanti, ho trascorso moltissime ore ad osservare gli elefanti che venivano a mangiare proprio a due metri da me. Ha un laghetto proprio davanti alla zona giorno, durante tutto il giorno arrivano animali a bere, famiglie di kudu che saltellano e, la cosa che ho più amato, decine di ippopotami. Ogni stanza è una struttura tendata molto grande con un deck privato e una piscina privata sulla savana, un giorno dopo il lungo viaggio, ho chiesto se potevo avere un massaggio in camera, tra l’altro la ragazza era con le mani fatate, mi sono adagiata a bordo piscina, sotto la tenda, in ombra, con il profumo della salvia selvatica e mentre ero sdraiata sento un rumore, mi alzo mezza assonnata ed era un enorme ippopotamo, che camminava beatamente a fianco a me! Avrei voluto avere una macchina fotografica, ma sono quei momenti magici che ricorderò sempre e che resteranno privati.

Gli spazi in comune del Xaranna sono davvero bellissimi, molto curati con tantissime statuette di ippopotami che adoro. Come in tutti i lodge di Andbeyond il livello culinario è altissimo, ci sono ricchi buffet per colazione e ogni coffee break, a colazione si possono richiedere piatti caldi sul momento, il pranzo è sempre ricco di verdure e molto vario e la cena prevede la scelta tra due pietanze. Solitamente il sabato c’è il boma ossia la grigliata in stile tipico africano intorno al fuoco con tantissime verdure e una quantità di tipi di carne che difficilmente rivedrete.

Xudum Lodge:

Sempre un campo tendato ma con uno stile molto diverso, il Kudum è tutto creato sulla base del riciclo ogni pezzo d’arredo è in realtà qualcosa che sta vivendo una seconda vita, è piuttosto “virile”, pneumatici, barattoli, tanto ferro, davvero interessante. Altra particolarità è che tutti gli ambienti sono a due livelli. Il grande spazio in comune prevede una terrazza con divani dove ogni sera a rotazione viene allestita la cena di un ospite e anche le stanze, pur essendo tende, hanno una struttura in legno con una terrazza che ospita un enorme divano tondo e una zona relax.

Una raccomandazione alla quale forse non pensereste è che ci sono tantissime scimmie ed è fondamentale chiudere sempre a chiave le porte e le finestre, altrimenti vi potrebbe succedere come è successo a me che sono entrate in camera e hanno aperto ogni bustina e rubato diverse cose, anche se di scarso valore.

Un’altra delle particolarità di questo lodge è che si trova proprio davanti al fiume, infatti nella stagione allagata ci si arriva in barca e la maggior parte dei safari si fanno in canoa.

Quasi tutte le sere, al ritono con il buio trovavamo decine di ippopotami che camminavano diciamo vicino alla zona staff del lodge, una volta ho persino visto due baby ippopotami, tenerissimi, putroppo gli ippopotami odiano la luce e non ho potuto fotografarli.

 

Le attività dei lodge

Ogni lodge prevede due game drive al giorno, il primo inizia con sveglia alle 5.30, colazione alle 6 e pronti a partire alle 6.30. La durata del game drive dipende da quello che si trova durante il cammino, a volte per seguire le orme di un felino ci si impiegano ore, tendenzialmente per circa 11.30/12 sarete di ritorno, ma se avete necessità di tornare prima basta chiedere.

Dopo il pranzo e del tempo libero che possibilmente spenderete dormendo alle 4.30 c’è un bellissimo e buonissimo coffe break e poi pronti a partire fino al tramonto. Al ritorno vi aspetterà una cena a partire dalle 7.

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.