Per motivi a me non chiari ad Hermanus ci sono sempre circa 4-5 gradi in più di Cape Town, il vento è di meno e c’è sempre il sole, per questo è diventato uno dei tipici posti dove svernare quando si è in pensione. Ma non preoccupatevi non è affatto un luogo per anziani, anzi direi che ha molte anime che cambiano con l’avvicendarsi delle stagioni.

#traveldasoli

Come arrivare ad Hermanus:

Per raggiungere questa parte del Western Cape non ci sono trasporti pubblici, potete scegliere di ptender un trnsfer o i mini bus locali, ma sicuramrnte il modo migliore è arrivartci in macchina da Cape Town. Io, come forse sapete tutte le volte che sono stata in Sudafrica ho affittato un macchina per tutta la durata del mio soggiorno perché mi sento più indipendente e in fin dei conti, anche prendendo continuamente uber in città con la macchina personle ho visto che alla fine si risparmia.

Ci sono due strade per raggiungere Hermbaus, la prima è la N2 ossi l’autostrada principale, si arriva fino a Sir Lowry’s Pass e poi si prosegue dritto, oppure si può fare la strada costiera passando per Gordons Bay, si allunga di circa 30 minuti, ma la vista è meavigliosa, in più può essere un buon modo per passare la giornata, perché si attraversano delle spiaggie stupende, dei piccoli paesini dove è possibile pranzare e una colonia di pinguini a Betty’s Bay.

Cosa fare ad Hermanus

La chiamano Whale Coast perché in inverno, da giugno ad ottobre è possibile vedere la migrazione delle balene amche dalla terra ferma, infatti Hermanus ha una passeggiata sul mare di circa 14km con diverse panchine in punti panoramici dove sedersi. La maggior parte dell’attività turistica gira intorno alle balene, quindi se venite nella stagione giusta vi consiglio sicuramente di fare un giro in barca o addirittura in elicottero dove potete vedere le balenene che saltano dall’alto, deve essere uno spettacolo magnifico. C’è anche la possibilità di fare #kayak con le balene se la giornata ha un mare calmo.

La cittadina di Hermanus non si deve limitare solo alla vista dei grandi cetacei, è un luogo piacevolissimo da visitare in estate, perché nella baia di Walker la temperatura è più mite e meno ventosa di Cape Town, quindi si può fare più vita da spiaggia.

Walker Bay fa parte di un’area marina protetta, si può raggiungere con la macchina la parte ovest della spiaggia o diciamo la metà della sua collina di fynbos, da lì è percorribile solo a piedi. Io consiglio di passeggiare fino a che non sarete stanchi di camminare sulla sua infinita spiaggia bianca.

La parte più vicina al parcheggio ha la possibilità di poter affittare un ombrellone e delle sdraio, il resto è completamente selvaggio. Io vi consiglio di portare con voi un cappello, un libro, dell’acqua e uno snack e di perdervi tra i vostri pensieri e le onde del mare.

La zona di Hermanus è molto famosa per le vigne, quindi anche qui, se non siete stati a Stellembosch o Frenschhoek è un ottimo posto per imparare a degusare il vino sidafricano

Dovre vedere il tramonto ad Hermanus

Dutchies

All’inizio della spiaggia di Walker Bay, c’è un bellissimo bar sulla spiaggia da dove osservare il tramonto, anche molto frequentato da giovani, non potete non trascorrevi un pomeriggio, magari sorseggaindo vino bianco e mangiando sushi.

Frenkloof Nature Reserve

Bisogna prendere il proseguimento di Malva Straat è una strada belvedere che abbraccia tutta Walkers Bay, completamente ricoperta di fynbos.

Se venite verso e 5 quando la luce illumina ancora la cittadina di Hermanus c’è un bellissimo punto d’osservazione da dove si vede dall’alto tutta la baia, se invece cercate il sole che cade nel mare, il tramonto è più verso l’altra baia, quindi vi consiglio di proseguire nella collina di fynbos e vedere il sole che diventa rosso nell’altra parte.

Dove dormire ad Hermanus

Io ho dormito al Whale Rock Lodge, si trova a due passi dal porto nuovo, vicinissimo al mare. È un posto stupendo, davveromolto curato nei dettagli. Ha due grandi ville, entrambe con giardino e piscina privata, due sale separate per la colazione. La villa principale, ossia la prima as essere stata costruita, ha un giardino più grande e anche la sala da pranzo è per metà verandata e per metà all’aperto. Io ho dormito nella villa nuova e l’ho trovata bellissima, un po’ più piccola, arredamento molto fresco e moderno. Le stanze sono davvero grandissime, tutte con una terrazza grande con i lettini, il bagno è stupendo e ogni camera ha dei prodotti per il corpo buonissimi creati con i principi dei vini sudafricani. La zona estera della villa nuova è un deck di legno con al centro una piscina rettangolare, io l’ho usato ogni mattina per fare yoga e poi ha i cuscinoni di semi invece dei soliti lettini! Adoro! Il personale è giovane e molto disponibile, mi hanno dato un sacco di consigli su cose da fare che senza di loro di sicuro non avrei scoperto. Proprio di fronte l’hotel inizia la passeggiata costiera di Hermanus, quindi basta procedere a piedi lungo il mare per poi arrivare al Porto Vecchio, 40 minuti di vista mozzafiato.

Dove mangiare a Hermanus

Sono sincera, uno dei motivi per venire ad Hermanus è per mangiare.

Io sono una fanatica delle ostriche e del pesce e qui si ha una qualità altissima ad un prezzo davvero contenuto per i nostri paramentri europei. Preparatevi però al fatto che le porzioni sono molto grandi e che loro friggono quasi tutto.

Quiside Cabin

Questa piccola capanna di legno e vetro all’interno del porto nuovo di Hermanus, da fuori non vi semberà forse la scelta giusta, ma seguite i miei conisgli serve il pesce migliore della città ai prezzi più mocdici. Siper consigliati i gamebroni sia fritti che alla griglia e ovviamente le ostriche.

Harbour Rock

Forse questo è uno dei posti più eleganti dove sia stata ad Hermanus specialmente la sera, è molto grande ha delle bellissime vetrate vista mare, diciamo che il mare lo vedi prevalentemente di giorno perchè di notte non ci sono punti illuminati. Si trova al centro del porto nuovo. Io ho mangiato sushi, che era davvero molto buono e poco caro, ma anche qui troverete il piatto più comune dei Hermanus ossia un piatto misto di pesce con gamberi, calamari fritti, cozze al latte e tranci di pesce, ovviamente con contorno di patatine fritte, per restare leggeri.

Bientang’s Cave

Una sola parola: spettacolare! Andateci di giorno, scegliete un tavolo sugli scogli e aspettate che davanti a voi salti una bellissima balena. Come ho detto nelle storie di Instagram mi sembrava di essere a Capri, la location è stupenda, è il posto più caro dove sia stata ad Hermanus, ma direi che è comprensibile. Il pesce è buono, ostriche freschissima, forse non il migliore che abbia mangiato in città, ma la location medita assolutamente.

LB Seafood Bistrò on the Bay

Si trova in una terrazza del porto vecchio, in un contesto molto carino, ci sono stata a cena e la vista è molto piacevole. Il pesce è ottimo devo dire che oltre alle ostriche buonissime, ho mangiato il mega piatto tradizionale di seafood ed è stato il più buono.

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.