Vieni a Bali con me: Lascia la tua area di Comfort

Lo sappiamo tutti il carnevale più spettacolare del Sudamerica è quello Brasiliano, ma tutto il continente regala momenti indimenticabili. Il Carnevale è il mix tra una festa cattolica imposta dalla Spagna e le feste tribali dei popoli nativi o schiavi. Ci sono meravigliosi esempi a Barranquilla in Colombia a Oruro in Bolivia e a Gualeguaychu in Argentina. Pochi vanno in Uruguay per il carnevale, anzi di solito chi arriva in questo paese per le feste di febbraio preferisce alloggiare sulla costa. Io ho cercato di fare entrambi, prima vivere l’atmosfera del carnevale e poi rilassarmi al mare.

Il Carnevale di Montevideo è molto famoso perchè mantiene i 3 aspetti importanti per i carnevali latini: la sfilata, l’africanità e la satira.

IMG_4436

El Desfile

Non tutti sanno che in Uruguay esiste una piccola minoranza di discendenza angolana, l’orgoglio angolano scende in queste strade durante il carnevale. Anche in Uruguay ci sono scuole di danze popolari e di percussioni. Centinaia di persone ballano al “ritmo del candombe” (i tamburi africani) e ballano lungo la Calle Islas de Flores. La scenografia riprende il senso del carnevale brasiliano, donne seminude , sculettamenti, piume, ma è tutto meno appariscente e più genuino. Le scuole sono prevalentemente con pochissimi fondi, i costumi fatti a mano dai ballerini. La strada è piena di ritmo e allegria, ai lati del corso il comune crea degli spalti con le sedie dove centinaia di venditori ambulanti dispensano birra ghiacciata. Ma la cosa veramente caratteristica del carnevale di Montevideo è “Alquilar Balcones“. In poche parole le persone la cui casa affaccia sulla strada del desfile, affittano il loro terrazzo di copertura, preparano un asado in un “medio tanque” ossia mezzo bidone e offrono un pacchetto di alcol, adado e vista. Un modo carino e sicuro per godersi il carnevale con i propri amici senza dover essere in mezzo alla folla.

IMG_4418

Murgas

Di solito è la parte più satirica del Carnevale di Montevideo è quella che si svolge di giorno ossia las Murgas, una parata di costumi e maschere di cartapesta contornata da canzoni satiriche su temi che scottano della città o del mondo. Solitamente ci sono tantissimi doppi sensi e denunce di quello che il popolo pensa e che tace la maggior parte dei giorni. Esiste anche un concorso all’interno del carnevale stesso dove la satira migliore viene premiata.

In realtà ogni specialità del Carnevale prevede una votazione con conseguente premiazione, anche le scuole di ballo vengono premiate e ricevono i fondi per allenarsi e fare i costumi l’anno seguente. Solitamente la scuola vincitrice chiude la parata dell’anno successivo.

IMG_4443

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube