Dal 24-26 Novembre 2017 workshop sul Travel Coaching all'Eremito in Umbria

Avete mai sfogliato il Best in Travel di Lonely Planet? Per noi che lavoriamo nel mondo dei viaggi è tipo la Bibbia, se loro consigliano una meta, state sicuri che c’è uno motivo valido per visitarla proprio in quell’anno.

Io sono una fantatica di Lonely Planet ho uno scaffale delle librerie pieno, prima di ogni viaggio ne compro una, anche se ultimamente la leggo e la lascio a casa, preferisco portare con me solo la carina geografica (una nuova mania).

A cosa serve il Best in Travel?

Quello che spesso non pensiamo è che le città, le regioni, i paesi si evolvono alcune volte in modo molto veloce, magari ospitano una grande manifestazione, magari hanno ricevuto un ingente finanziamento e sono in grado in pochissimo tempo di cambiare completamente il loro panorama, basti pensare a quello che succede ogni volta che si ospita una Olimpiade o Expo. Ma ovviamente non possiamo conoscere ogni avanzamento turistico dei paesi e regioni del mondo, quindi a volte meglio affidarsi agli esperti.

Come è Composto il Best in Travel?

È una classifica dei 10 TOP :

  • 10 TOP Paesi
  • 10 TOP Regioni
  • 10 TOP Città
  • Destinazioni più convenienti
  • Viaggi in Famiglia
  • I migliori Alloggi
  • Le novità più belle
  • Mete di corsa
  • Isole Private 
  • Viaggi Vegani  

Insomma una carrellata di idee.

Al ritorno dalla presentazione del libro mi sono messa a leggerlo nel letto e sapete cosa è accaduto?? Ho deciso seduta stante di andare a Gibuti a gennaio! Dove? Gibuti, vicino l’Etiopia, il motivo principale è per fare immersioni, infatti ho già individuato il liveaboard che voglio fare dove ci dovrebbero essere decine di squali balena e poi qualche giorno a terra.. se avete consigli o contatti scrivetemi per piacere.

I miei commenti sulle classifiche:

Cile: numero 1 dei paesi, risposta mia: OVVIO! Il Cile è stupendo! Ci sono stata 2 volte e ancora credo di non consocerlo, quando due anni fa sono stata 2 mesi in Argentina l’idea era quella di cruzar la Cordillera e proseguire per la parte di Cile che non conosco, ma poi purtroppo causa uomo che non se lo meritava ho deciso di tornare prima in Europa (grande errore, Cile perdonami)

Cina: sono stata solo a Pechino e Hong Kong e mi sono innamorata è troppo un mondo a parte, voglio tornarci e stare almeno due mesi, tra l’altro ho visto che c’è un treno che ti porta fino a Lhasa mi sa che lo prenderò..

Sudafrica: che te lo dico a fare quest’inverno è la 4 volta che ci torno e questa volta ci sto 5 mesi!

Belfast: mi ispira un sacco, secondo me è una città molto controversa con un aspetto cluturale davvero interessante, mi piacerebbe un sacco andarci.

Slovenia: negli ultimi anni sono tutta yoga, massaggi e benessere, mi sa che dopo Bali e la Thailandia è il posto perfetto e mooolto più vicino, inserita nella lista!

Siviglia: è stato il primo viaggio zaino in spalla che ho fatto, era il 2001 avevo 21 anni e facevo l’università in Spagna e la mia migliore amica dell’epoca mi disse “andiamocene in Andalucia” così prendemmo un treno e andammo verso sud, prima volta in ostello! Mi piacque da morire e poi non ho più smesso, ma mi sa che la città è leggermente cambiata, tocca tornarci.

Matera: ci dovevo andare con i ragazzi di Lonely Planet, ma il morbillo non me lo ha permesso, sono anni che dico che ci voglio andare, mi incuriosisce un sacco, voglio dormire in un sasso e poi c’è un coworking super all’avanguardia dove voglio andare.

Guanajuato: Adoro! 2003 il mio viaggio di laurea è passato proprio di lì, nord del Messico, mamma mia quanto ero felice, un amore senza fine. La città è stupenda, colorata, piena di storia e con un sacco di vita dato che c’è l’università.

La Paz- Bolivia: dicono che sia una delle destinazioni più ecnomiche del mondo, pienamente d’accordo, lo è tutto il paese. È un posto particolare, ti fa male la testa, hai il fiatone, ti sanguina il naso, fa freddissimo, io sono quasi morta assiderata (dico davvero), ma i vicoli e la gente non te li scordi facilmente. La Bolivia è uno dei posti dove andare almeno una volta nella vita ti sorprende ogni giorno.

Voli per l’Antartide: da gennaio 2018 si può andare in aereo di linea da Ushuaia all’Antartide invece di andare in crociera, beh direi il sogno di quasi tutti. Uno dei miei più grandi rimpianti è stato non fare la crociera in Antartide quando ero a Ushuaia, ma all’epoca avevo “le ferie” non era come adesso che il tempo è il mio lusso.

Silo Hotel a Cape Town: nuovo hotel ricavato dentro un granaio del Waterfront, dicono sia uno dei più belli hotel di CT, mi sa che se riesco ci faccio un salto, ora me lo segno!

The Sill Hostel: Sul vallo di Adriano in Inghilterra, dicono sia un nuovo concept di ostello, dove si ospitano anche mostre ed esposizioni, da vedere!

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.