Trasforma il viaggio in un'esperienza di crescita.Come Viaggiare da Soli: Manuale di Travel Coaching

Riccardo, 53enne, ho lavorato una vita nel settore dell’arredamento. Tante le belle esperienze e collaborazioni. Qualcosa si era rotto irreparabilmente tra me e la società che avevo contribuito a creare. Eccomi alla prima occasione iniziare questa nuova parte della mia vita dedicata agli animali e alle persone. Potete seguirlo sulla sua pagina Facebook Il Viaggiatore Volontario

1. Quando hai deciso di intraprendere questo lungo viaggio?

Dopo qualche anno che questo pensiero è diventata esigenza. Seguo sempre il mio cuore.

2. Come mai ti muovi su due ruote?

Sono un appassionato motociclista e porto i segni delle tante fratture e se ho occasione non la perdo. È un viaggiare dentro alla natura e nelle cose, diverso dal viaggiare in altro modo.

viaggiatore volontario

3. Cosa è il progetto viaggio volontario?

Sarà volontario indipendente, cioè per periodi brevi (2-3 mesi max), senza avere tessere di alcuna Onlus. Unica Sea Shepherd che ho nel cuore.

4. Quale è il tuo obbiettivo?

Devo acquisire 3 anni di esperienza per poter accedere a qualche contratto con OnG o Onlus.

 viaggiatore-volontario

5. Come contatti le strutture da supportare?

In tutti i modi: su Internet in apposite pagine, localmente, tramite persone che me li segnalano. Lo stesso per i lavori all’estero. Vanno sempre verificate info online!!!!

6. Che tipo di esperienza credi sia necessaria per dare il supporto che fornisci alle comunità?

Le lingue sono indispensabili: inglese, francese e spagnolo. Empatia con le persone e gli animali. Disponibilità, manualità. Idee.

7. Cosa stai imparando in questi mesi?

Che purtroppo il mondo delle Onlus è meno trasparente di quel che si possa pensare rispecchiando fedelmente il peggio della società. Non è semplice aiutare in alcune terre che sono state depredate e sfruttate da noi bianchi per centinaia di anni. Siamo solo le banche e dobbiamo stare attenti a come porci.

 viaggiatore-Volontario.

8. Aiutare la natura e la società pensi che debbano andare di pari passo?

Sicuramente. Se non si educano le popolazioni a buttare i rifiuti nei letti dei fiumi, nelle spiagge e ovunque nella città, non possiamo aiutare la natura.

9. Come ti possiamo aiutare?

Con contatti seri di volontariato per aiuto alla fauna. Tra due mesi sarò in Africa e voglio e devo andare a imparare. Animali anzitutto. E l’Africa è una meta unica che già ho visitato in passato. E con donazioni anche piccole per aiutare gli animali che incontro. Cerco sempre fare qualcosa per loro: cibo, cure -spesso ne hanno bisogno-, ecc. Non sono ricco e un aiuto documentato e che arriva lì fa comodo.

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Psicologa e Viaggiatrice. Giro il Mondo e studio la personalità dei viaggiatori! Ho visitato più di 60 paesi molti dei quali da sola. Per me il viaggio è uno strumento di crescita personale. Ho creato questo sito per tutti quelli che amano viaggiare da soli o che vorrebbero iniziare a farlo.

Altri post di questo autore - Sito web

Seguimi sui Social
TwitterFacebookPinterestGoogle PlusYouTube

Newsletter
Iscriviti alla newsletter e ricevi gratuitamente l'ebook del Viaggiatore Felice
100% Privacy. Non ti invieremo spam.